Premiership: Parole e numeri del turno 18

Perdono le ultime quattro, lotta salvezza immutata. Exeter bastona Leicester, festival di mete fra Saints e Gloucester

ph. Action Images/Tony O’Brien

Va in archivio la giornata numero 18 del massimo campionato inglese, registrando pochi mutamenti ma offrendo un bel mucchio di spettacolo e mete. Un esempio? Fra Northampton e Gloucester vengono segnate 11 mete, mentre Exeter scollina quota 50 a Leicester.

Vincono le prime tre della classifica, perdono le ultime quattro: raccontiamo tutto, come di consueto, attraverso Parole e numeri.


1988 – I Leicester Tigers hanno subito un 20-52 a Welford Road per mano degli Exeter Chiefs che rappresenta la peggiore sconfitta in Premiership degli ultimi 31 anni. La squadra, nobile decaduta di questa stagione, si trova a soli cinque punti di distanza dai Newcastle Falcons, fanalino di coda della classifica e prossimo avversario della squadra di Geordan Murphy in quello che sarà un vero e proprio scontro salvezza.

Bottom four – Le ultime quattro squadre della generale hanno tutte perso in questo fine settimana: oltre ai Tigers, sono uscite sconfitte dai loro incontri anche Bristol, Newcastle e Worcester. I Bears sono stati l’unica squadra a fare punti, cogliendo il bonus nel Clash contro Bath (26-19 il finale). La corsa salvezza rimane apertissima, con queste quattro compagini in 8 punti, quando mancano quattro giornate alla fine.

38 – Sono i minuti che sono serviti a Mark Atkinson per segnare una tripletta in una delle partite più entusiasmanti della giornata, ovvero la vittoria del Gloucester in casa di Northampton. La partita, finita 31-40, non è stata avara di marcature, specie nella prima frazione, dove se ne sono segnate 7. Atkinson ha dato vita a una performance da ricordare non solo segnando all’8′, al 14′ e al 38′, ma anche risultando il fulcro del gioco dei cherry and white e mettendo in luce la propria intesa sopraffina col deus ex machina Danny Cipriani.

Squali in caccia – Proprio quando gli Harlequins sembravano assaporare il piacere della quarta piazza in classifica ed avviarsi verso i playoff, ecco che i Sale Sharks hanno deciso di rendere le cose più interessanti tornando ad un tiro di schioppo (cinque punti) grazie alla vittoria sui londinesi per 28-17. Il risultato è arrivato soprattutto grazie al piede preciso di AJ MacGinty, che con 7 calci di punizione e una trasformazione ha firmato 23 punti e punito l’indisciplina degli avversari. La concomitante vittoria di Bath su Bristol porta a tre il numero di squadre in lotta per la quarta piazza.

4 – Si ferma a quattro la serie consecutiva di sconfitte dei Wasps, che con la vittoria sui Worcester Warriors per 28-16 alla Ricoh Arena si scrollano di dosso le ansie di finire impantanati nella lotta retrocessione. Con i cinque punti ottenuti, la squadra di Day Young si trova adesso in una terra di mezzo dal punto di vista della classifica: ottavi a quota 42 punti hanno solamente due lunghezze di ritardo rispetto alla qualificazione alla Champions Cup (sesto posto attualmente occupato da Bath) e sette rispetto ai playoff. La stagione si può ancora parzialmente salvare.

Candidatura – Henry Slade è stato eccezionale nella vittoria dei suoi Chiefs su Leicester, ma la sua maglia numero 13 con la Rosa sul petto non è necessariamente assicurata, soprattutto se c’è in giro un Jonathan Joseph così. Il secondo centro di Bath è stato il migliore dei suoi nella vittoria su Bristol nel Clash giocato a Twickenha. Joseph ha brillato con una meta, un assist e una partita a tutto tondo sia dal punto di vista offensivo che difensivo.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

London Irish: gli sponsor interrompono i contratti a causa dell’arrivo di Paddy Jackson

Il club inglese ha già perso due accordi commerciali di notevole importanza, ma non ha intenzione di perdere il suo tesserato

14 giugno 2019 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Premiership: gli highlights della spumeggiante finale tra Exeter Chiefs e Saracens

Grande spettacolo nell'atto conclusivo della stagione britannica a Twickenham

2 giugno 2019 Foto e video
item-thumbnail

Premiership: il titolo è dei Saracens. Chiefs battuti 37-34, dopo una battaglia infinita

A Farrell e compagni riesce il Double, nella finale con più alto punteggio della storia della Premiership

1 giugno 2019 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Premiership: Exeter Chiefs e Saracens si giocano il titolo

Per il secondo anno consecutivo le due squadre si sfidano per diventare campioni d'Inghilterra. Calcio d'inizio alle ore 16:30

1 giugno 2019 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Vi presento Joe Gray

Da svincolato a campione d'Europa, il tallonatore dei Saracens potrebbe giocarsi le sue possibilità nella finale di Premiership

30 maggio 2019 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Leicester Tigers: la particolare squalifica di Geordan Murphy

Il coach irlandese dovrà saltare tre partite (e scrivere una lettera di scusa ai suoi giocatori ed all'arbitro) per aver insultato un ufficiale di ga...

29 maggio 2019 Emisfero Nord / Premiership