Hayden Parker non sbaglia mai

Il neozelandese dei Sunwolves ha il 100% in stagione con i piazzati: nell’ultima partita contro i Waratahs ne ha segnato uno superbo

hayden parker

(YouTube/Super Rugby)

Nelle poche vittorie conquistate dai Sunwolves nell’ultimo anno, la franchigia giapponese – destinata ad uscire dal Super Rugby dal 2021 – è sempre stata trascinata dal suo mediano d’apertura neozelandese, Hayden Parker. Classe 1990, Parker è uno dei tanti stranieri che negli anni i nipponici hanno assoldato per alzare subito il livello di competitività della squadra, senza riuscirci granché, ma questo non ha impedito al numero 10 di prendersi i riflettori del rugby internazionale.

Dopo un inizio di carriera promettente tra Otago e Highlanders, diversi infortuni e una notevole concorrenza nella franchigia hanno frenato la sua rincorsa, che è dovuta poi ripartire a 27 anni da una nuova avventura con i Sunwolves nell’inverno del 2018, dove per il momento sembra aver trovato la sua dimensione ideale per mettere in mostra le sue qualità, in particolare quelle balistiche con il piede mancino.

Nella sorprendente vittoria dei Sunwolves in casa dei Waratahs di venerdì mattina, Parker ha chiuso la partita con l’ennesimo 100% dalla piazzola, continuando la sua striscia da record con i calci di punizione che lo vede ora a quota 27/27 da quando è iniziato il Super Rugby 2019. Dei cinque piazzati realizzati a Sydney, uno in particolare è saltato agli occhi di tutti.


Lo slice esterno-interno dato alla palla è superbo,
ma ancora più notevole è la reazione di Parker dopo il calcio: continua sempre a guardare il pallone,
ma pian piano corre già verso la sua metà campo con la sicurezza di chi conosce già il risultato finale.

La grande precisione di Parker dalla piazzola non è comunque una novità della stagione 2019. I più attenti ricorderanno che già nel Super Rugby 2018 il neozelandese aveva iniziato una lunga striscia di piazzati andati a segno, ben 38 di fila, prima di sbagliarne uno e dover ricominciare da capo. Nel frattempo è già arrivato a quota 32 e non sembra esserci posizione o angolatura particolare a cui Parker non possa trovare una soluzione. Non ci sono notizie su quanto sia lungo il suo contratto con i Sunwolves, ma è facile ipotizzare che dal Vecchio Continente (o magari dalla sua patria, in Nuova Zelanda) abbiano fatto qualche indagine in più.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Gli infiniti viaggi dei Sunwolves

Quanti aerei cambiano i nipponici per le trasferte del Super Rugby? Lo ha riassunto in un tweet Harumichi Tatekawa

18 giugno 2019 Foto e video
item-thumbnail

Cosa è successo nell’ultima giornata del Super Rugby 2019

Alla fine la Nuova Zelanda ha portato ancora quattro squadre ai playoff. E poi la vittoria allo scadere degli Sharks, il ritorno dei Bulls e molto alt...

16 giugno 2019 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Super Rugby 2019: il tabellone dei playoff

Le vittorie di Bulls, Chiefs, Highlanders e Sharks hanno definito i quarti di finale, che inizieranno il prossimo weekend

15 giugno 2019 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Malcolm Marx rinnova il contratto e si prende un periodo sabbatico dopo la RWC

Il nuovo contratto tutelerà il giocatore concedendogli sei mesi di pieno recupero

14 giugno 2019 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Nehe Milner-Skudder dovrà essere operato per la terza volta

Sempre alla spalla, la stessa già operata nel 2016 e nel 2017. Il trequarti non gioca dallo scorso novembre

11 giugno 2019 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Cos’è successo nella penultima giornata di Super Rugby

Jaguares e Brumbies hanno vinto le rispettive Conference. Ancora da decidere gli ultimi slot per i playoff

9 giugno 2019 Emisfero Sud / Super Rugby