Sei Nazioni 2019: la formazione dell’Inghilterra che si opporrà alla Scozia

Qualche cambio e l’ambizione di poter essere ancora in corsa per la vittoria finale

Ph. Sebastiano Pessina

La Calcutta Cup e una speranza ancora accesa di poter vincere il Sei Nazioni 2019 animano l’Inghilterra ovale in vista dell’ultimo turno del Sei Nazioni: quello che opporrà la Rappresentativa della Rosa alla Scozia. Eddie Jones per affrontare i Braveheart ha scelto di modificare in qualche pedina la sua formazione rispetto al match giocato – sempre a Twickenham – contro gli azzurri. Nella linea arretrata Nowell, all’ala, e Slade, da secondo centro, rimpiazzano rispettivamente Cokanasiga e Ben Te’o, con quest’ultimo che va in panchina, mentre in mediana il duo formato da Youngs e capitan Farrell guiderà come di consueto la squadra. Fra gli avanti –  diversamente –  Wilson sarà schierato in luogo di Shields in terza linea, con Moon a prendere il posto di Genge come pilone.
Tra i “finisher”, come ama definirli Jones, figurano Cole, Spencer, che da mediano di mischia sostituirà Robson, e Ford.
Inghilterra – Scozia sarà trasmessa da DMAX (canale 52 DDT) e in diretta streaming su OnRugby, sabato 16 marzo alle ore 18:00. Circa mezzora prima del kick off di Italia-Francia pubblicheremo un’apposita notizia contenente il player per vedere e commentare i tre match del pomeriggio.

Inghilterra
15 Elliot Daly
14 Jack Nowell
13 Henry Slade
12 Manu Tuilagi
11 Jonny May
10 Owen Farrell (captain)
9 Ben Youngs
8 Billy Vunipola
7 Tom Curry
6 Mark Wilson
5 George Kruis
4 Joe Launchbury
3 Kyle Sinckler
2 Jamie George
1 Ben Moon

A disposizione
16 Luke Cowan-Dickie
17 Ellis Genge
18 Dan Cole
19 Brad Shields
20 Nathan Hughes
21 Ben Spencer
22 George Ford
23 Ben Te’o

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Italia: Ghiraldini operato, comincia la corsa alla Rugby World Cup

Il tallonatore azzurro si è sottoposto all'operazione a Roma e proseguirà la riabilitazione a Tolosa

item-thumbnail

Sei Nazioni 2019: cosa ci dicono i numeri di fine torneo

Il Galles bada al sodo, puntando sulla propria grande difesa. Tra i singoli spicca Braam Steyn nelle statistiche individuali

item-thumbnail

Sei Nazioni 2019: Alun Wyn Jones vince il premio come miglior giocatore del torneo

Il capitano del Dragoni diventa il quinto gallese ad ottenere questo riconoscimento

item-thumbnail

Le avventure di Russellberry Finn

Sabato abbiamo visto di cosa può essere capace la Scozia quando il suo 10 è in stato di grazia

item-thumbnail

Sei Nazioni : il calendario e gli orari delle edizioni 2020 e 2021

L'Italia aprirà la sua avventura post Mondiale contro il Galles, a Cardiff, l'1 febbraio 2020

item-thumbnail

Sei Nazioni 2019: il XV del Torneo secondo OnRugby

Abbiamo provato a scegliere i migliori di questa edizione del Torneo