Rugby Europe Championship: Georgia ok, larghe vittorie per Russia e Romania

La Spagna nega ai Lelos il punto di bonus offensivo con una meta all’ultimo minuto

romania germania

Un’azione di gioco in Romania-Germania (dalla pagina Facebook della Romanian Rugby Federation)

La seconda giornata del Rugby Europe Championship 2019, il massimo torneo europeo per le nazionali di seconda fascia, si è chiuso senza grandi sorprese. La Georgia, grande favorita per il successo finale, ha vinto a Tbilisi contro la Spagna 24-10 senza brillare, in una partita condizionata da un meteo poco clemente e un forte vento che è stato di fatto la caratteristica principale della sfida.

Lelos hanno marcanto quattro mete con Chilachava, Lobhanidze (40esimo cap per lui a 22 anni), Gigauri e Kerdikoshvili. Per gli iberici, che avevano chiuso il primo tempo in svantaggio 12-5, le mete sono state di Barnes e Goia; l’ultima segnatura ospite, arrivata all’ottantesimo sul punteggio di 24-5, ha privato la Georgia del punto di bonus offensivo, che viene assegnato quando vengono marcate tre o più mete dell’avversario.

A Sochi, la Russia ha avuto vita facile contro il Belgio, che ha rimediato la sconfitta più larga da quando è entrato nel Rugby Europe Championship. Dieci le mete segnate dai padroni di casa per il 64-7 conclusivo. Vittoria agevole anche per la Romania a Botosani: contro la Germania è finita 38-10 grazie alle sei mete segnate dai romeni.

In classifica, la Georgia ha due punti in più della Russia ed è saldamente al primo posto. Il Championship tornerà in campo il 2 marzo per la terza giornata.

I risultati della 2^ giornata

Georgia v Spagna 24-10
Russia v Belgio 64-7
Romania v Germania 38-10

Classifica: Georgia 8, Russia 6, Romania 5, Spagna 4, Belgio 4, Germania 1

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

I Saracens battono un colpo, e che colpo (!) anche in entrata

Nonostante la retrocessione in Championship, i londinesi piazzano un colpo di rilievo in mediana

27 Maggio 2020 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Il Top 14 del 2010: l’indimenticabile prima volta di Clermont

Dopo una serie lunghissima di finali perse finalmente il paradiso per la squadra di Gonzalo Canale

24 Maggio 2020 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

“Due match a porte chiuse e falliremo”

I Presidenti delle squadre di Top 14 lanciano un grido d'allarme. Impensabile per loro non giocare con i tifosi sugli spalti

23 Maggio 2020 Emisfero Nord
item-thumbnail

Quando l’arbitro internazionale allena gli avanti

Il francese Alexander Ruiz dirigerà la mischia di un piccolo club francese, e nemmeno per la prima volta

23 Maggio 2020 Emisfero Nord
item-thumbnail

Galles: 5 curiosità su George North, dentro e fuori dal campo

Fra record e passioni: la vita del trequarti gallese

22 Maggio 2020 Emisfero Nord
item-thumbnail

Nigel Owens, pazza idea: “Arbitrare un match di calcio in Premier League? E’ una cosa che mi piacerebbe fare”

Il direttore di gara gallese parla di errori arbitrali, di un possibile futuro e delle regole per la mischia

21 Maggio 2020 Emisfero Nord