Francia: Guy Novès-FFR, il primo round si è concluso in tribunale

L’ex allenatore contro la Federazione: giudizio atteso l’8 aprile prossimo, in ballo ci sono quasi 3 milioni di euro

ph. Sebastiano Pessina

In ballo ci sono quasi 3 milioni di euro, 2.9 per la precisione: da una parte c’è Guy Novès, l’esonerato, dall’altra la Federazione Francese, che non vorrebbe scucire un soldo e ritiene di aver subito un danno. La prima udienza del caso “Novès-FFR” è andata in scena a Tolosa, davanti alla Commissione Giudicante del Tribunale del Lavoro.
Il tecnico presente in aula, con il suo avvocato, ha esposto le sue ragioni mentre i vertici del rugby transalpino – rappresentanti in aula soltanto dal loro legale e da nessun altro rappresentante dirigenziale di spicco – prima si sono difesi e poi sono passati all’attacco.

Novès: “Non gli andavo bene, hanno cercato di mettermi i bastoni fra le ruote”
L’ex ct dei Bleus sostiene che le elezioni federali del 2016 abbiano minato la sua posizione. Dopo la nomina da selezionatore avvenuta nel post Coppa del Mondo 2015 – per conto della precedente gestione  presidenziale – Novès aveva infatti cominciato un lavoro che, a suo dire, stava portando anche a dei frutti e sarebbe continuato in preparazione della Coppa del Mondo 2019, ma l’arrivo di Serge Simon e Bernard Laporte avrebbe scompaginato i suoi piani creandogli un ostruzionismo notevole.

FFR: “Noves era orgoglioso, non disposto a cambiare, disobbediente e aveva strano di seguire il Top14”
Dopo aver incassato le accuse di Novès, la FFR (per conto del suo legale, il Dottor Aguerra) è passata all’attacco con tono pacato ma deciso: “Con Noves era difficile stabilire dei rapporti – fanno sapere – mostrava un carattere orgoglioso e non disposto a effettuare dei cambiamenti, nonostante i risultati non fossero positivi, sembrava sentirsi l’unico in grado di capire di rugby e disobbediva alle nostre indicazioni. Inoltre, per noi, aveva un modo un po’ casuale di seguire le partite del Top14: spesso anzichè essere negli stadi, stava a casa sua sul divano”.

Giudizio l’8 aprile
Le parti non se le sono certo mandate a dire. Il giudice presente in aula ha raccolto tutti gli elementi e ha rimandato Novès e la FFR al prossimo 8 aprile, prima data in cui verrà espresso un giudizio sul caso che sta scuotendo i quadri tecnici della Francia ovale.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Edoardo Gori vince nel Pro D2 e commenta l’inizio di stagione

L'ex mediano di mischia azzurro protagonista con il Colomiers nel secondo campionato francese

28 Settembre 2020 Emisfero Nord
item-thumbnail

Premiership: Matteo Minozzi titolare nell’ultima di Robshaw allo Stoop

Penultimo turno del campionato inglese e gara importantissima allo Stoop. L'estremo azzurro prova a guastare la festa a Robshaw

28 Settembre 2020 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Top14: Ma’a Nonu torna in Francia

Il centro classe '82 è reduce dall'esperienza in MLR

27 Settembre 2020 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

In Inghilterra il rugby non di prima fascia si ferma fino al 2021

Dalla terza serie in giù al maschile, e dalla seconda al femminile, non si riparte: il rugby resta fermo in attesa di nuove indicazioni dal Governo

25 Settembre 2020 Emisfero Nord
item-thumbnail

Non basta il solito grande Jake Polledri a Gloucester

L'azzurro decisivo per una meta dei suoi (guarda il video) in un match capovolto nel finale da Bath che piazza un parziale di 28 a 0

23 Settembre 2020 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

La Federazione Inglese è in grande difficoltà economica

Il quadro finanziario è in peggioramento: probabile un aiuto del governo

23 Settembre 2020 Emisfero Nord