Sei Nazioni femminile: il XV azzurro per la gara contro la Scozia

Le scelte di Di Giandomenico per l’esordio nel torneo

ph. Sebastiano Pessina

L’head coach dell’Italia femminile, Andrea di Giandomenico, ha comunicato la formazione ufficiale con cui le azzurre scenderanno in campo venerdì sera alle 20.35 italiane (diretta su Eurosport Player, differita su Eurosport 2 alle 23) a Glasgow, in casa della Scozia.

Confermato, di fatto, il team che a Calvisano, a novembre, sconfisse la stessa compagine scozzese 38-0. L’unica differenza è rappresentata dal rientro a pieno regime di un elemento fondamentale come Beatrice Rigoni, che, pienamente recuperata dall’infortunio, si riprende la maglia numero 12 dall’inizio. Ruolo da capitano affidato, proprio come in autunno, a Manuela Furlan, che ha messo in guardia le compagne rispetto alle insidie della prima sfida nel torneo. “Ci aspettiamo una partita diversa rispetto a quella di novembre. La Scozia, in virtù del risultato di Calvisano, arriverà ancor più agguerrita a questo appuntamento avendo anche avuto modo di lavorare sugli errori commessi. Giocare in casa loro è sempre molto dura”, ha sentenziato il talentuoso estremo azzurro.

“Veniamo dai test di novembre nel corso dei quali abbiamo maturato una buona confidenza di gioco che ci ha permesso di battere la Scozia. Ma siamo altrettanto consapevoli che non sarà la stessa partita né la stessa squadra. È il primo appuntamento del Torneo, giochiamo in casa delle scozzesi, a Glasgow, in uno stadio molto caldo quindi, sicuramente, il contesto cambierà. Siamo consci dei nostri punti di forza e sappiamo che dobbiamo garantire una prestazione adeguata. Il risultato è alla nostra portata ma dobbiamo continuare a lavorare bene, senza troppe illusioni: il passato è passato, ogni partita si gioca sul campo, qui ed ora”, ha dichiarato in conferenza Di Giandomenico.

Leggi anche: Sei Nazioni femminile: l’Italia vista da Andrea Di Giandomenico

La formazione dell’Italia femminile

15 Manuela FURLAN (Iniziative Villorba Rugby, 68 caps) – CAPITANO

14 Aura MUZZO (Iniziative Villorba Rugby, 7 caps)

13 Michela SILLARI (Rugby Colorno, 46 caps)

12 Beatrice RIGONI (Valsugana R. Padova, 32 caps)

11 Sofia STEFAN (Valsugana Rugby Padova, 45 caps)

10 Veronica MADIA (Rugby Colorno, 13 caps)

9 Sara BARATTIN (Iniziative Villorba Rugby, 84 caps)

8 Elisa GIORDANO (Valsugana Rugby Padova, 32 caps)

7 Giada FRANCO (Rugby Colorno, 6 caps)

6 Ilaria ARRIGHETTI (Stade Rennais, Francia, 37 caps)

5 Giordana DUCA (UR Capitolina, 7 caps)

4 Valentina RUZZA (Valsugana R. Padova, 24 casp)

3 Lucia GAI (Valsugana Rugby Padova, 58 caps)

2 Melissa BETTONI (Stade Rennais, Francia, 48 caps)

1 Gaia GIACOMOLI (Rugby Colorno, 13 caps)

A disposizione:

16 Silvia TURANI (Rugby Colorno, 5 caps)

17 Elena SERILLI (Belve Neo Verdi, esordiente)

18 Sara TOUNESI (Rugby Colorno, 6 caps)

19 Valeria FEDRIGHI (Stade Toulousain, Francia, 11 caps)

20 Lucia CAMMARANO (Belve Rugby NeroVerdi, 17 caps)

21 Francesca SBERNA (Kawasaki Robot Calvisano, 2 caps)

22 Jessica BUSATO (Iniziative Villorba Rugby, 6 caps)

23 Camilla SARASSO (Biella Rugby Club, 2 cap)

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Italia femminile: un torneo per qualificarsi alla Women’s Rugby World Cup

World Rugby ha annunciato una competizione apposita per accedere al mondiale di categoria, obiettivo delle Azzurre

item-thumbnail

Sei Nazioni femminile: tanta Italia nel XV ideale di Scrum Queens

C'è Giada Franco per il secondo anno consecutivo. Andrea Di Giandomenico scelto come miglior allenatore

item-thumbnail

Sei Nazioni femminile: gli highlights di Italia-Francia

La grande impresa delle azzurre nei suoi momenti salienti: quattro le mete segnate alle Bleues

18 marzo 2019 Foto e video
item-thumbnail

“Ce lo meritiamo” – La gioia azzurra dopo uno storico Italia-Francia

Sofia Stefan: "Speriamo di dare un segnale forte". Il CT Di Giandomenico: "Difficile trovare le parole per commentare un risultato simile"

item-thumbnail

Sei Nazioni femminile: un’Italia da sogno stende la Francia e si prende il secondo posto

Le azzurre disputano un match di grande livello, annichilendo le transalpine 31-12

item-thumbnail

Sei Nazioni femminile: l’Italia prova a infastidire la Francia a Padova

Per Andrea Di Giandomenico è la sfida più dura del torneo. Rientra Madia in cabina di regia, diretta su Eurosport Player dalle 14:30