Champions Cup: i risultati della domenica

I Saracens si qualificano con un turno di anticipo, mentre Exeter tiene vivo il discorso qualificazione

ph. Reuters

Si è conclusa domenica pomeriggio la quinta giornata della Champions Cup, lasciando soltanto 80 minuti per decidere chi riuscirà a qualificarsi fra le otto squadre migliori d’Europa.

Oltre al match di Glasgow fra Warriors e Blues, raccontato in separata sede, la giornata di ieri ha visto altre due partite a completare il quadro del turno: a Exeter, i Chiefs ospitavano Castres in un match decisivo per le residue speranze di qualificazione di entrambe le squadre; allo Stadium de Gerland di Lione invece i padroni di casa ospitavano i Saracens.

Exeter Chiefs v Castres

Exeter è ancora vivo e lotta per la qualificazione. La squadra di Rob Baxter sconfigge in casa i campioni in carica del Top 14, e lo fa addirittura col punto di bonus: adesso per i Chiefs si gioca tutto nell’ultima, decisiva battaglia campale al Thomond Park di Limerick, contro il Munster capolista della Pool 2. Le due squadre sono distaccate di quattro punti in vetta al girone, ma una vittoria in trasferta degli inglesi darebbe loro il vantaggio negli scontri diretti, visto il pareggio per 10 a 10 nella prima giornata di coppa.

Al Sandy Park fila tutto piuttosto liscio: già al secondo minuto Jack Nowell si produceva in un brillante slalom in mezzo alla difesa avversaria per segnare la prima meta, a cui rispondeva poco dopo l’ala avversaria Taylor Paris per fissare il punteggio sul 5 a 5. Un equilibrio destinato a durare poco: Joe Simmonds segnava poco dopo per portare ancora avanti i suoi, che non si sarebbero più voltati indietro.

Ancora Nowell innescava infatti alla mezz’ora l’azione che avrebbe portato alla meta di Jonny Hill, convertita da Simmonds per andare al riposo sul 17 a 5. Nella ripresa la meta di Tom Flaherty dopo soli tre minuti garantiva il bonus, e a poco serviva la marcatura pesante di Thomas Combezou per riaprire il match. Anche perché qualche minuto più tardi, al 53′, Exeter segnava ancora con Henry Slade, e al 58′ Tudor Stroe si vedeva sventolare un cartellino rosso per gioco pericoloso. La meta di Luke Cowan-Dickie ha poi fissato il finale sul 34 a 12.

Lione v Saracens

Vittoria e passaggio del turno assicurato con una giornata di anticipo per i Saracens, vittoriosi a Lione per 28 a 10. I padroni di casa incassano invece la quinta sconfitta consecutiva e rimangono a 0 punti in classifica: sono una squadra interessante e un club in crescita, si riscatteranno.

Sono proprio i francesi a passare in vantaggio per primi, capitalizzando immediatamente il primo possesso offensivo con un intelligente drop di Jonathan Wisniewski. Ci vogliono ventidue minuti ai Saracens per portarsi davanti, grazie alla meta di Nick Tompkins, ben servito da Mako Vunipola.

Subito dopo è il terza linea Jackson Wray a firmare la seconda meta dell’incontro alla mezz’ora, per un uno-due che mette al tappeto Lione. In apertura di ripresa è ancora Tompkins a mettere il sigillo personale e chiudere definitivamente la partita. La meta del bonus arriva al 58′ e porta la firma di Ben Spencer, mentre entrambe le squadre si trovano temporaneamente in 14 per un cartellino giallo contemporaneo, ma per falli separati l’uno dall’altro.

Per i padroni di casa la meta della consolazione arriva al minuto 68, con Alexis Palisson. I Saracens dunque guidano adesso la Pool 3 e sono l’unica squadra già certa del passaggio del turno, grazie ai 23 punti ottenuti. Tuttavia non è certa la posizione con la quale accederanno ai quarti di finale: la sesta giornata prevede lo scontro diretto contro i Glasgow Warriors allo Scotstoun per decidere prima e seconda classificata del girone.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Leinster: quei tre momenti sui quali recriminare

La finale di Champions Cup è andata meritatamente ai Saracens, ma gli irlandesi hanno sprecato qualche occasione di troppo

13 maggio 2019 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Gregariato saraceno: come la Champions Cup è tornata a Londra

Da Barritt a Koch, da Lozowski a Wray. Una vittoria costruita sul lavoro operaio dei volti meno noti

13 maggio 2019 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

La festa dei Saracens, i rimpianti del Leinster

Mark McCall elogia i suoi per la reazione nel corso del match. Leo Cullen: "Bisognava sfruttare le occasioni create"

12 maggio 2019 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Alex Goode è il giocatore dell’anno per la Champions Cup 2018/2019

È il terzo giocatore dei Saracens a vincere il premio dopo Itoje e Farrell nel 2016 e nel 2017

12 maggio 2019 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Champions Cup: I Saracens sono i migliori d’Europa e sono ancora campioni

Finisce 20-10, Sarries dominanti in ogni fase e che hanno saputo approfittare degli errori commessi da Leinster

11 maggio 2019 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Champions Cup, la stima di Mako per Furlong: “Ho imparato da lui”

Alla vigilia della finale, il pilone sinistro dei Saracens confessa la sua stima per l'avversario che avrà di fronte

11 maggio 2019 Coppe Europee / Champions Cup