Top 12: le dichiarazioni dei protagonisti dopo la decima giornata

Felicità diffusa a Reggio Emilia. Soddisfazione enorme anche per Medicei e Fiamme Oro

ph. Valougby Emilia

A margine di una giornata di Top 12 pirotecnica, tra risultati eclatanti e colpi di scena anche clamorosi, che ha proiettato il Valorugby in testa alla classifica del massimo campionato italiano, i protagonisti del turno hanno analizzato quanto successo sui campi dello stivale, a partire dall’allenatore dei Medicei Pasquale Presutti, leader tecnico della squadra del giorno, in grado di sconfiggere i campioni d’Italia del Petrarca.

La gioia di Medicei e Valorugby

“Siamo tutti felici, al termine una partita dura, combattuta centimetro su centimetro. Siamo stati bravi a tener testa ad una squadra super organizzata, non si poteva chiedere nulla di meglio ai ragazzi. Ci riguarderemo con grande serenità questa sfida dopo questi giorni di festa. Nel complesso, sin qui in stagione, abbiamo perso qualche gara di troppo per pochissimi punticini, avremmo potuto essere più in alto in graduatoria”, ha raccontato al canale ufficiale del team toscano un soddisfatto Presutti, dopo la partita fantastica giocata dai suoi al cospetto di una corazzata del campionato, al secondo stop filato.

Non meno entusiasmo traspare dalle parole del coach della capolista Valorugby Emilia, nuova leader del torneo nostrano. “Faccio gli auguri ai tifosi e a tutta la città. Siamo contenti di trascorrere un Natale da capolista. Ringrazio tutto lo staff, i giocatori, la società, il presidente che crede in noi. Ci prendiamo qualche giorno di riposo e poi sotto a pensare alla prossima di campionato contro il Calvisano che sarà un’altra bella sfida. La partita di oggi è stata ben eseguita dai ragazzi, anche se abbiamo fatto qualche errore di troppo”, ha sentenziato Roberto Manghi in conferenza stampa, già focalizzato su una prima parte di 2019 da vivere da protagonista.

Soddisfazione capitolina

Reduci dal beffardo k.o. in Continental Shield contro il Locomotive Tbilisi, le Fiamme Oro sono ripartite immediatamente alla grande, archiviando una preziosa vittoria nel sempre insidioso derby di Roma contro la Lazio. Un successo che ha dato piena soddisfazione al coach ex Zebre Gianluca Guidi.”Serviva una risposta importante e l’abbiamo data facendolo in una partita in cui sapevamo che i nostri avversari sarebbero venuti qui a giocarsi le proprie carte. In settimana, e soprattutto oggi, abbiamo potuto percepire la vicinanza della nostra gente alla squadra. Siamo stati contornati dall’affetto di tutti anche perché venivamo da due partite in cui avevamo anche giocato bene, ma senza cogliere frutti, soprattutto a causa di episodi. Oggi dovevamo ricambiare l’affetto che tutto il minirugby, genitori e old compresi, ci hanno dato riempiendo la tribuna e sostenendoci per tutti gli 80 minuti e lo abbiamo fatto; sono felice di questo ‘scambio di regali’ natalizi con tutte le Fiamme Oro. Sappiamo che la strada è ancora lunga, ma ora siamo consapevoli che possiamo e abbiamo la forza di percorrerla. Ora ci godiamo queste festività, ma tra poco torneremo anima e corpo con il pensiero al prossimo impegno: il 5 gennaio ci aspettano i Campioni d’Italia del Petrarca”, ha dichiarato al sito ufficiale del club cremisi.

Il momento magico di Rovigo

Dopo un avvio molto complicato, Rovigo ha iniziato a correre e sembra non fermarsi più. Questo weekend, a farne le spese, è stato un Verona Rugby annichilito dalla performance del team di Casellato.”Oggi abbiamo superato un’altra tappa di avvicinamento a quello che è il nostro obiettivo per il 2019. Abbiamo fatto quello che ci si aspettava, come gruppo e anche come staff. Sono molto contento del risultato anche se nel primo tempo siamo stati un po’ troppo precipitosi per la foga di giocare. Abbiamo cercato nel secondo tempo di alzare la touche con Nibert e anche con l’entrata di Canali abbiamo fatto la differenza in mischia ed è andato tutto in discesa. Ora ci aspetta un po’ di riposo e poi ci prepareremo a un campo molto difficile, quello di San Donà, dove dobbiamo andare a fare una partita importante. La nostra rosa sta tornando al completo, oggi è rientrato Antl, che ci serviva molto, e tra poco tornerà anche Pomaro. Tra i giocatori c’è molta competitività e questo mi fa molto piacere, perché anche in allenamento danno sempre il loro meglio e si impegnano al 100% in partita”, ha spiegato il coach dei veneti, piuttosto fiducioso sulla seconda parte di stagione dei bersaglieri.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Gli insulti razzisti di Umberto Casellato in Petrarca-Rovigo

L'allenatore dei rodigini li ha rivolti al samoano Jeremy Su'a. Nel post partita si è scusato: "Queste parole non fanno parte del mio essere"

13 gennaio 2019 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Top 12: il momento delicato di San Donà

I veneti stanno rendendo sotto le attese di inizio stagione

10 gennaio 2019 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Top 12: l’australiano Angelo Leaupepe è un nuovo trequarti del Petrarca

Il club veneto si rinforza in vista della seconda parte di campionato

9 gennaio 2019 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Top 12: un girone d’andata pieno di sorprese

Il punto sul campionato italiano, arrivato al giro di boa dopo l'ultimo weekend. Zona playoff affollata e molto equilibrata

8 gennaio 2019 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Il tragicomico finale di Calvisano-Valorugby

A tempo scaduto, i bresciani devono solo calciare fuori il pallone per far finire il match. Ma le cose si complicano in maniera incredibile

7 gennaio 2019 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Top 12: Rovigo a valanga sul San Donà, i Medicei espugnano Mogliano

I fiorentini scavalcano proprio i veneti in classifica. I rossoblu agganciano il Valorugby, vittoria per Verona contro Viadana

6 gennaio 2019 Campionati Italiani / TOP12