Australia: Michael Cheika confermato, al suo fianco arriva un Director of Rugby

Da marzo 2019 Scott Johnson affiancherà l’head coach dei Wallabies, reduci da una stagione con quattro vittorie su nove partite

ph. Sebastiano Pessina

La Federazione australiana (ARU) ha confermato Michael Cheika come allenatore dei Wallabies anche per il 2019, dopo le voci circolate nelle ultime settimane di un possibile esonero visti i pessimi risultati della squadra nel corso di questa stagione, chiusa con sole quattro vittorie su tredici partite e il 49% di successi. La peggiore dell’era professionistica.

Ciò nonostante, la dirigenza federale ha deciso di rinnovare la fiducia a Cheika, arrivato alla guida dei Wallabies all’inizio del 2015. Ad affiancare l’ex allenatore del Petrarca, tuttavia, ci sarà un’altra figura individuata in Scott Johnson, attuale Director of Rugby per la Federazione scozzese. Johnson, 56 anni, ha firmato un contratto di tre anni tornerà in Australia al termine del Sei Nazioni 2019 per ricoprire lo stesso in carico anche nell’ARU, che ha ufficializzato la sua nomina lunedì.

Cheika, per la prima volta da quando è allenatore dei Wallabies, dovrà quindi riferire ad un’altra persona che non sia il CEO Raelene Castle. L’amministratrice delegata ha spiegato per sommi capi cosa differenzierà il lavoro di Johnson da quello di Cheika: “Michael potrà concentrarsi solo sui Wallabies e sulle performance sul campo, mentre Scott si occuperà delle aree di interesse che non riguardano esclusivamente il campo. Lavoreranno vicini, ma sarà solo Michael a guidare i Wallabies sul terreno di gioco”.

Oltre a Cheika e Johnson, nello staff della Federazione dovrebbe entrare anche una terza persona, che dovrebbe essere annunciata all’inizio del 2019. Se il capo allenatore non è più in discussione, la stessa cosa non si può dire degli assistenti di Cheika: il futuro di Simon Raiwalui, Stephen Larkham, Nathan Grey e Mick Byrne non è stato ancora chiarito e sarà oggetto di discussione tra Cheika e Johnson “immediatamente”, ha detto Castle.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Il Sudafrica comincia la preparazione: i 26 convocati di Rassie Erasmus

C'è anche Francois Steyn, unico reduce dalla Rugby World Cup vinta nel 2007

24 giugno 2019 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Rugby Championship: l’idea di un ampliamento del torneo è all’orizzonte

Con il fallimento del progetto Nations Championship il torneo dell'emisfero sud potrebbe avere due squadre in più

22 giugno 2019 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Steve Tew lascerà il ruolo di chief executive di New Zealand Rugby a fine 2019

L'ex Crusaders se ne andrà dopo 18 anni in seno alla federazione tuttanera

5 giugno 2019 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Il calendario del Rugby Championship 2019: luoghi, date, orari e tv del torneo

Tutti i dettagli sulla principale competizione australe per nazionali

22 maggio 2019 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

La prima lista di All Blacks verso la Rugby World Cup 2019

Steve Hansen ha convocato anche Sam Cane per il primo di tre "foundation days" in vista della stagione internazionale

9 aprile 2019 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Argentina: Creevy resta fino a fine 2019, Tuculet due anni in più

Ma per il tallonatore potrebbe essere l'ultima stagione in patria, prima di un trasferimento in Francia

19 dicembre 2018 Emisfero Sud / Rugby Championship