Benetton e Zebre: i numeri dopo tre partite di Challenge Cup

Statistiche migliori per le Zebre in attacco, mentre il Benetton va meglio in difesa. Castello guida due classifiche individuali

tommaso castello zebre

ph. Luca Sighinolfi

Al giro di boa della competizione, con il girone di andata ormai alle spalle, la situazione per Benetton e Zebre è pressoché simile: due vittorie e una sconfitta a testa, rispettivamente dieci e nove punti in classifica e le chance concrete di poter ancora sperare in una qualificazione mai raggiunta ai quarti di finale. Che sia una manifestazione importante per entrambe le franchigie lo si capisce anche dal modo in cui la stanno affrontando: turnover misurato, senza mai stravolgere le proprie squadre, nessun crollo verticale (almeno finora) in nessuna partita e una discreta continuità perlomeno nelle prestazioni. Vediamo nello specifico i numeri delle due squadre, compresi quelli dei singoli.

Classifica Challenge cup

I numeri di squadra

Benetton e Zebre sono tra le prime otto squadre per mete segnate (12 e 9), mentre il Benetton lo è anche per i punti segnati fin qui (82). Nono posto per i ducali in questa graduatoria, con 73 punti messi a referto. Ciò nonostante, sono le Zebre ad avere delle statistiche offensive migliori rispetto ai veneti se si parla di clean break, difensori battuti, metri guadagnati, offload e cariche portate palla in mano. L’ultima partita contro l’Enisej ha sicuramente influenzato questi dati (ben 23 break e 46 difensori battuti dai ducaliBr), ma fino a un certo punto: quando le Zebre riescono ad avere possesso sanno produrre una grande quantità di gioco, ma non sempre riescono mai a concretizzare (e se si spiegano così le minori quantità di punti e mete realizzate).

Cariche palla in mano

1. Bristol Bears (441)
2. Clermont (440)
3. Pau (433)
4. Zebre (431)
5. La Rochelle (400)
Benetton (322)

Metri guadagnati

1. Clermont (2206 m)
2. La Rochelle (2195 m)
3. Northampton Saints (1597 m)
4. Bristol Bears (1585 m)
5. Zebre Rugby (1530 m)
8. Benetton Rugby (1275 m)

Clean break

1. La Rochelle (72)
2. Zebre Rugby (51)
3. Bristol Bears (46)
4. Clermont (45)
5. Benetton (39)

Difensori battuti

1. Clermont (133)
2. La Rochelle (104)
3. Zebre Rugby (100)
4. Bristol Bears (90)
5. Harlequins (77)
8. Benetton (61)

Offload

1. La Rochelle (53)
2. Agen (47)
3. Harlequins (37)
4. Zebre Rugby (36)
5. Bristol Bears (34)
9. Benetton (27)

Nelle statistiche difensive, il Benetton può invece avere qualche soddisfazione in più: con 55 punti subiti i Leoni sono la quinta miglior difesa del torneo finora, con 6 mete sono la seconda meno battuta dietro gli Ospreys. 74 invece i punti subiti dalle Zebre, con 11 mete a referto per gli avversari.

I venti vanno meglio anche nel recupero dei palloni: sono 20 i turnover vinti dai biancoverdi (quarta posizione in classifica), mentre 14 quelli vinti dalle Zebre. Il Benetton è anche più disciplinato, seppur di poco: i Leoni hanno concesso 24 calci di punizione agli avversari, contro i 27 delle Zebre.

Punti subiti
1. Clermont (46)
2. Ospreys (47)
3. Pau (48)
4. Connacht (54)
5. Benetton (55)
12. Zebre Rugby (77)

Turnover vinti
1. CLermont (29)
2. Northampton (22)
3. Grenoble (21)
4. Harlequins (21)
5. Benetton (20)
10. Zebre (14)


I numeri individuali

Nelle statistiche individuali, considerando i numeri complessivi di squadra, sono soprattutto i giocatori delle Zebre a comparire grazie ai numeri offensivi in particolare di Tommaso Castello e Renato Giammarioli. Il genovese è primo per offload (8) e cariche (40) nel torneo, mentre il frascatano è nella Top 5 sia nella graduatoria dei clean break sia in quella dei difensori battuti, due dati che restituiscono pienamente il potenziale del terza linea ducale.

Cariche palla in mano

1. Tommaso Castello – Zebre Rugby (40)
2. James Chisholm – Harlequins (38)
3. Peter Betham – Clermont (37)
3. Mikheil Gachechiladze – Enisej (37)
3. Grégory Alldritt – La Rochelle (37)
9. David Sisi – Zebre (33)

Metri guadagnati

1. Romaric Camou – La Rochelle (359)
2. Alivereti Raka – Clermont (329)
3. Peter Betham – Clermont (280)
4. Sam James – Sale Sharks (229)
5. Jayden Hayward – Benetton (213)

Clean break

1. Peter Betham – Clermont (10)
1. Romaric Camou – La Rochelle (10)
3. Jean-Victor Goillot – La Rochelle (8)
4. Tom Pincus – Bristol Bears (7)
4. Renato Giammarioli – Zebre (7)
6. Jayden Hayward – Benetton (6)
6. Tommaso Castello – Zebre Rugby (6)
6. Carlo Canna – Zebre Rugby (6)

Difensori battuti

1. Romaric Camou – La Rochelle (25)
2. Alivereti Raka – Clermont (21)
3. Peter Betham – Clermont (18)
4. Renato Giammarioli – Zebre (15)
5. Apisai Naqalevu – Clermont (14)

Offload

1. Tommaso Castello – Zebre Rugby (8)
2. Grégory Alldritt – La Rochelle (7)
3. Francis Saili – Harlequins (6)
4. Antoine Miquel – Agen (5)
4. Loris Tolot – Agen (5) più altri sette
13. Tommaso Benvenuti – Benetton (4)
13. Carlo Canna – Zebre (4)
13. Jimmy Tuivaiti – Zebre (4)

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Cosa serve al Benetton per passare il turno in Challenge Cup

Con una vittoria a Grenoble, i Leoni dovranno sperare soprattutto nel Bordeaux e in un'eventuale sconfitta del Connacht

14 gennaio 2019 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Challenge Cup: Benetton batte nettamente Agen per 38 a 24

I padroni di casa soffrono solo nella seconda parte della prima frazione, poi decollano nella ripresa

12 gennaio 2019 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Challenge Cup: il Benetton Rugby vuole la vittoria con Agen per continuare a sognare

Con un successo, possibilmente con bonus offensivo, i leoni si presenterebbero all'ultimo turno del torneo continentale con ancora buone chance di ava...

12 gennaio 2019 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Challenge Cup: La Rochelle rimonta nel secondo tempo, Zebre quasi fuori

I ducali chiudono in vantaggio nel primo tempo, ma non segnano nemmeno un punto nella ripresa. Finisce 32-12

11 gennaio 2019 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Benetton Rugby costretto alla vittoria: il XV per Agen

Serve un successo ai leoni per continuare a sperare nella qualificazione. Esordio per Halafihi in una terza linea rimaneggiata

11 gennaio 2019 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Challenge Cup: il quadro di tutti i gironi prima degli ultimi due turni

Il girone 1 è l'unico che sembra già deciso, mentre c'è grande bagarre nei gironi 3 e 5 (quello del Benetton)

11 gennaio 2019 Coppe Europee / Challenge Cup