Champions Cup: il programma e le formazioni del venerdì

Scarlets-Ulster vale la sopravvivenza nel girone, Edimburgo-Newcastle la testa della classifica. Calcio d’inizio alle ore 20:45

newcastle champions

I giocatori del Newcastle festeggiano contro il Montpellier (ph. Reuters)

La terza giornata della Champions Cup si apre con due partite dalla posta in palio molto diversa fra di loro. A Llanelli, per la Pool 4, gli Scarlets hanno l’ultima chance di restare aggrappati al treno per una qualificazione ai quarti compromessa dalle due sconfitte di ottobre contro Racing e Leicester.

I gallesi, che non stanno vivendo un momento di forma particolarmente brillante nel Pro14, ricevono al Parc y Scarlets l’Ulster in un “derby” celtico decisivo e già andato in scena per due volte in stagione: il bilancio fin qui è 1-1, con le due squadre che hanno fatto valere il fattore campo all’andata (15-13 per Ulster) e al ritorno (29-12 per i gallesi). I nordirlandesi si presentano con 4 punti nel girone, frutto della vittoria alla prima giornata contro i Tigers, ma alla lunga potrebbero non avere il passo per tentare di accedere ai quarti di finale. Per ribaltare i pronostici, Best&co. devono passare anche da un successo esterno che però si annuncia come molto difficile.

– Leggi anche: dove eravamo rimasti con la Champions Cup

Per entrambe le squadre ci sono rientri importanti nei XV titolari: Wayne Pivac recupera gli infortunati Samson Lee e James Davies (ma non Halfpenny e Ball), mentre McFarland ritrova Iain Henderson e Will Addison dopo un turno di riposo. Tutta italiana la quaterna arbitrale: il direttore di gara sarà Marius Mitrea, coadiuvato da Andrea Piardi e Matteo Liperini come assistenti e da Stefano Pennè come TMO.

A sorpresa, invece, Edimburgo-Newcastle vale addirittura la leadership della Pool 5, dove le altre squadre sono le super potenze francesi Tolone e Montpellier. Sul loro ampio budget e sulle stelle delle rispettive rose, al momento, stanno prevalendo però le idee e le capacità dei Falcons e degli scozzesi, con i primi capaci di battere entrambe le squadre nonostante i balbettii in Premiership.

Gli uomini di Richard Cockerill partono con i favori del pronostico visto il fattore campo, ma la sfida si annuncia quantomai aperta a qualunque scenario; per Newcastle, un’eventuale vittoria aprirebbe definitivamente le porte ad una qualificazione insperata alla vigilia. Edimburgo schiera dieci internazionali reduci dal mese di novembre con la Scozia, più il figiano Mata, mentre coach Walder lancia dal primo minuto il giovane Brett Connon (esordio in Champions Cup per lui) e lascia in panchina Toby Flood.

Entrambe le partite inizieranno alle 20:45, con diretta streaming su DAZN

Le formazioni

Scarlets v Ulster

Scarlets: 15 Johnny McNicholl, 14 Tom Prydie, 13 Jonathan Davies, 12 Kieron Fonotia, 11 Steff Evans, 10 Rhys Patchell, 9 Gareth Davies, 8 Uzair Cassiem, 7 James Davies, 6 Will Boyde, 5 David Bulbring, 4 Lewis Rawlins, 3 Samson Lee, 2 Ken Owens (c), 1 Rob Evans
A disposizione: 16 Ryan Elias, 17 Wyn Jones, 18 Werner Kruger, 19 Steven Cummins, 20 Dan Davis, 21 Kieran Hardy, 22 Dan Jones, 23 Hadleigh Parkes

Ulster: 15 Louis Ludik, 14 Henry Speight, 13 Will Addison, 12 Stuart McCloskey, 11 Jacob Stockdale, 10 Billy Burns, 9 John Cooney, 8 Marcell Coetzee, 7 Jordi Murphy, 6 Sean Reidy, 5 Kieran Treadwell, 4 Iain Henderson, 3 Marty Moore, 2 Rory Best (c), 1 Eric O’Sullivan
A disposizione: 16 Rob Herring, 17 Kyle McCall, 18 Tom O’Toole, 19 Matt Rea, 20 Nick Timoney, 21 David Shanahan, 22 Johnny McPhillips, 23 Darren Cave


Edimburgo v Newcastle

Edimburgo: 15 Blair Kinghorn, 14 Darcy Graham, 13 James Johnstone, 12 Chris Dean, 11 Duhan van der Merwe, 10 Jaco van der Walt, 9 Henry Pyrgos, 8 Bill Mata, 7 Hamish Watson, 6 Jamie Ritchie, 5 Grant Gilchrist, 4 Ben Toolis, 3 WP Nel, 2 Stuart McInally (c), 1 Pierre Schoeman 
A disposizione: 16 David Cherry, 17 Allan Dell, 18 Simon Berghan, 19 Callum Hunter-Hill, 20 Luke Hamilton, 21 Nathan Fowles, 22 Simon Hickey, 23 Juan Pablo Socino

Newcastle Falcons: 15 Alex Tait, 14 Tom Arscott, 13 Chris Harris, 12 Pedro Bettencourt, 11 Adam Radwan, 10 Brett Connon, 9 Tane Takulua, 8 Callum Chick, 7 Gary Graham, 6 Ryan Burrows (c), 5 Glen Young, 4 Tex Cavubati, 3 David Wilson, 2 George McGuigan, 1 Adam Brocklebank
A disposizione: 16 Santi Socino, 17 Trevor Davison, 18 Sami Mavinga, 19 Calum Green, 20 Simon Uzokwe, 21 Sam Stuart, 22 Toby Flood, 23 Johnny Williams

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Leinster: quei tre momenti sui quali recriminare

La finale di Champions Cup è andata meritatamente ai Saracens, ma gli irlandesi hanno sprecato qualche occasione di troppo

13 maggio 2019 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Gregariato saraceno: come la Champions Cup è tornata a Londra

Da Barritt a Koch, da Lozowski a Wray. Una vittoria costruita sul lavoro operaio dei volti meno noti

13 maggio 2019 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

La festa dei Saracens, i rimpianti del Leinster

Mark McCall elogia i suoi per la reazione nel corso del match. Leo Cullen: "Bisognava sfruttare le occasioni create"

12 maggio 2019 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Alex Goode è il giocatore dell’anno per la Champions Cup 2018/2019

È il terzo giocatore dei Saracens a vincere il premio dopo Itoje e Farrell nel 2016 e nel 2017

12 maggio 2019 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Champions Cup: I Saracens sono i migliori d’Europa e sono ancora campioni

Finisce 20-10, Sarries dominanti in ogni fase e che hanno saputo approfittare degli errori commessi da Leinster

11 maggio 2019 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Champions Cup, la stima di Mako per Furlong: “Ho imparato da lui”

Alla vigilia della finale, il pilone sinistro dei Saracens confessa la sua stima per l'avversario che avrà di fronte

11 maggio 2019 Coppe Europee / Champions Cup