Inghilterra: tra i possibili successori di Eddie Jones c’è anche Warren Gatland

L’amministratore delegato ad interim della Federazione lo incontrerà prossimamente. E non chiude nemmeno a Stuart Lancaster

warren gatland

ph. Sebastiano Pessina

L’amministratore delegato ad interim della Federazione inglese (RFU), Nigel Melville, ha dichiarato che incontrerà Warren Gatland nelle prossime settimane, per proporgli un posto da CT dell’Inghilterra quando scadrà il contratto di Eddie Jones. L’attuale allenatore del Galles lascerà la nazionale dei Dragoni al termine della Coppa del Mondo 2019 dopo dodici anni, ma sul suo futuro non c’è ancora certezza.

Come ha ricordato Melville al Times, il dirigente inglese è stato l’uomo che ha assunto Gatland ai Wasps nel 2002: “È un grande allenatore. Parlerò a lui e a qualcun altro”. Sulla possibilità di ingaggiare un allenatore inglese, Melville ha detto: “Tutti i nostri migliori allenatori inglesi saranno sotto contratto. Io sono inglese, questa è l’Inghilterra, ovviamente sarebbe grandioso avere un allenatore inglese. Ma quello che dobbiamo fare è ingaggiare il miglior tecnico per questo ruolo”. E non bisogna scartare nemmeno l’ipotesi di un possibile ritorno di Stuart Lancaster, secondo Melville.

“Perché dovrebbe essere un problema? – ha detto il dirigente parlando del tecnico già sulla panchina dell’Inghilterra durante la Coppa del Mondo 2015 – Non ho parlato con Stuart, per cui non sono sicuro che sia tra i suoi obiettivi, ma stiamo monitorando tutti nell’ultimo anno e mezzo”.

Sempre secondo il Times, la ricerca di un allenatore ‘esterno’ significherebbe l’abbandono della strategia iniziale della RFU, che prevedeva Eddie Jones nel ruolo di mentore per uno dei suoi assistant coach, Steve Borthwick o il neo arrivato John Mitchell, che avrebbe preso il posto dell’australiano nel 2021. Jones, in ogni caso, dovrebbe far parte del gruppo di lavoro che Melville costituirà il prossimo anno per cercare il nuovo allenatore.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Italia: Ghiraldini operato, comincia la corsa alla Rugby World Cup

Il tallonatore azzurro si è sottoposto all'operazione a Roma e proseguirà la riabilitazione a Tolosa

item-thumbnail

Sei Nazioni 2019: cosa ci dicono i numeri di fine torneo

Il Galles bada al sodo, puntando sulla propria grande difesa. Tra i singoli spicca Braam Steyn nelle statistiche individuali

item-thumbnail

Sei Nazioni 2019: Alun Wyn Jones vince il premio come miglior giocatore del torneo

Il capitano del Dragoni diventa il quinto gallese ad ottenere questo riconoscimento

item-thumbnail

Le avventure di Russellberry Finn

Sabato abbiamo visto di cosa può essere capace la Scozia quando il suo 10 è in stato di grazia

item-thumbnail

Sei Nazioni : il calendario e gli orari delle edizioni 2020 e 2021

L'Italia aprirà la sua avventura post Mondiale contro il Galles, a Cardiff, l'1 febbraio 2020

item-thumbnail

Sei Nazioni 2019: il XV del Torneo secondo OnRugby

Abbiamo provato a scegliere i migliori di questa edizione del Torneo