La straordinaria meta del Rovigo contro il Calvisano

Che si candida già ad essere una delle più belle del campionato italiano. L’abbiamo rivista alla lente d’ingrandimento

rovigo cioffi

Massimo Cioffi in un Calvisano-Rovigo del 2017/2018 (ph. Massimiliano Carnabuci)

Diciotto secondi dopo l’inizio del secondo tempo, Rovigo controlla il pallone nella propria metà campo e prova ad aumentare il ritmo del proprio gioco rispetto ai quaranta minuti precedenti, in cui i rossoblu non avevano offerto segnali sempre incoraggianti nonostante l’inferiorità numerica del Calvisano. Il punteggio a quel punto è di 15-10 per i bresciani, ma di lì a poco le cose sarebbero cambiate.

Piva alza il pallone per Halvorsen, che decide di non far sentire i suoi chili sulla linea del vantaggio ma allarga in maniera forse poco intelligente per Mantelli, vista salita rapida di Lane sul mediano d’apertura. Il playmaker rossoblu riesce però a girare subito per van Niekerk, che continua ad allargare verso il senso di gioco per Cioffi. Quando il pallone arriva a Majstorovic, c’è la prima vera scossa all’azione: il secondo centro è rapido a spostare l’ovale all’accorrente Angelini, straordinario nel restituire il pallone con un offload in tuffo a Majstorovic.

Quest’ultimo è puntuale nel fissare l’uomo e scaricare su van Niekerk, che avrebbe campo libero se non fosse per il placcaggio disperato di uno dei bresciani da dietro, che costringe il sudafricano ad un offload difficile almeno quanto quello di Angelini di qualche secondo prima. Il riciclo viene raccolto da Lubian per il rotto della cuffia, tra l’altro in equilibrio precario e con l’uomo già addosso: l’azione potrebbe essere rovinata, ma il terza linea è bravissimo ad agire da pivot e a scaricare per Piva che ha seguito tutto lo svolgimento fin dall’inizio.

Finita qui? Non proprio, perché il mediano di mischia si ritrova tutte le traiettorie di corsa possibili occupate da tre giocatori calvini in recupero difensivo. Piva, a quel punto, sente probabilmente la chiamata di Cioffi alla sua sinistra e serve l’estremo prendendo pure in controtempo Bruno, che rimane piantato per terra e non riesce a fermare la corsa del beneventano fino alla linea di meta.

Per il Rovigo, fin qui in grande difficoltà in stagione, potrebbe essere la marcatura della svolta per il campionato, visto che ha fatto partire la rimonta sul campo di una grande rivale. E lo ha fatto davvero in grande stile.

I numeri dell’azione

Durata: 21 secondi
Passaggi: 11
Offload: 3
Giocatori coinvolti: 8
Metri coperti: una sessantina, circa

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Top 12: quattro partite per completare la quindicesima giornata

Tutte le formazioni della domenica del torneo domestico

17 febbraio 2019 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Top 12: Calvisano non si ferma a Roma, Viadana vince sul filo di lana contro Mogliano

La capolista in coabitazione allunga nel finale e si regala un sabato di festa, in attesa delle rivali

16 febbraio 2019 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Top 12: la diretta streaming di Fiamme Oro-Calvisano e Viadana-Mogliano

Potete seguire e commentare le due partite in programma oggi anche su OnRugby

16 febbraio 2019 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Top 12: due anticipi aprono la quindicesima giornata

Fiamme Oro-Calvisano è uno dei big match del turno. A Viadana sfida tra due squadre nella stessa situazione

16 febbraio 2019 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Matteo Zanusso non è più un giocatore del Calvisano

Giocatore e società hanno rescisso consensualmente il contratto. Il pilone ha giocato appena 36 minuti in stagione

13 febbraio 2019 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Top 12: il Verona Rugby ha ingaggiato il tongano Sam Ulufonua

Il seconda linea arriva da Hawke's Bay e rappresenta l'ennesimo innesto dell'ambiziosa realtà veneta

13 febbraio 2019 Campionati Italiani / TOP12