Top 12: le parole dei protagonisti dopo la settima giornata

Soddisfazione in casa Petrarca, mentre il Mogliano continua a volare. Possono sorridere anche Filippo Frati e Pasquale Presutti

mogliano lazio top 12

ph. Luigi Mariani

Battere questo Petrarca sta diventando un’impresa. Pure il Calvisano, che arrivava in grande forma alla ‘Guizza’, si è dovuto piegare agli uomini di Andrea Marcato, ora a quota sette su sette in Top 12 dopo aver superato tanti ostacoli insidiosi sul proprio cammino.  “Abbiamo sofferto tantissimo, soprattutto in mischia, e nel secondo tempo abbiamo rischiato di crollare – ha detto il coach dei campioni d’Italia al Mattino di Padova – Non abbiamo subito la meta tecnica ma abbiamo preso il giallo e poi comunque hanno segnato lo stesso. Siamo stati bravi a tenere il baricentro alto nei minuti successivi”.

Parlando dell’avversario, Marcato dice che “sinceramente mi aspettavo una partita in cui avrebbero mosso di più il pallone, invece hanno adottato una strategia diversa. Noi comunque siamo stati sempre molto ordinati, contro una grande squadra, difendendo con grande caparbietà il vantaggio accumulato”. Al Giornale di Brescia ha offerto la sua versione invece Massimo Brunello: “È stata una prestazione più che buona, mi spiace per il risultato, ma sono soddisfatto dell’atteggiamento dei ragazzi, che hanno giocato fino all’ultimo nonostante all’inizio fossimo sul 17-0”.

Il Mogliano sogna

Dalla lotta salvezza pronosticata alla vigilia, alla zona playoff. Il Mogliano continua a viaggiare a ritmi altissimi nel campionato italiano, inanellando addirittura la terza vittoria consecutiva con bonus offensivo, la quarta di fila nel complesso. A cadere sotto i colpi della squadra biancoblu è stata la Lazio, per di più al ‘Giulio Onesti’ di Roma.

“Prima della gara eravamo consapevoli che la Lazio è sempre tanto combattiva a casa propria – ha dichiarato Marcos Delorenzi, seconda linea del Mogliano autore della quarta meta del bonus – Avevamo il compito di mantenerci concentrati durante tutti gli 80 minuti e portare a casa un risultato positivo”.

“Sapevamo già, e ne abbiamo parlato anche in settimana con Costanzo, che oggi non sarebbe stato facile in mischia chiusa. Abbiamo lavorato sempre al 100% fino a quando abbiamo trovato il modo di contrastarli efficacemente. Abbiamo conservato bene la palla nei punti d’incontro, segnando una meta da pick and go e una da drive, e creando gli spazi per le azioni che hanno dato il via alle marcature dei trequarti. Peccato per essere un po’ calati verso la fine della gara, ma sono aspetti su cui lavoreremo in settimana”.

Viadana e Medicei, vittorie d’autore

La terza vittoria consecutiva del Viadana in campionato è forse anche quella più significativa, perchè arriva contro un avversario talentuoso e di spessore come le Fiamme Oro che dimostra l’importante potenziale dei gialloneri. “I quattro punti sono importanti, ma sono contento in particolare per come sono maturati. Abbiamo fatto una grandissima prova sia a livello difensivo sia in attacco – ha dichiarato Filippo Frati al Gazzetta di Mantova – Abbiamo segnato delle mete di alta qualità contro una squadra che fino a questo punto della stagione aveva dimostrato di essere molto solida in difesa e che aveva concesso sempre molto poco agli avversari”. Viadana si è portata ora a 19 punti, a quattro lunghezze da una corsa playoff che si annuncia più palpitante che mai per il numero di squadre coinvolte.

Tra queste al momento non ci sono i Medicei, ma la squadra fiorentina ha dimostrato di essere quantomeno sulla buona strada sbancando il Payanini Center di Verona, con tanto di punto di bonus offensivo. “Io e i ragazzi, tenevamo molto a questa partita – ha dichiarato Pasquale Presutti – Doveva darci qualcosa a livello mentale, per stare tranquilli, lavorare e stare su questa strada. Lo abbiamo fatto, senza grossi patemi d’animo. Abbiamo sofferto un po’ nel primo tempo, siamo stati anche in svantaggio inizialmente con un sette a zero per loro che poteva un po’ complicarci la vita, però con la testa siamo stati lucidi ed abbiamo fatto quello che dovevamo fare”.

 

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Top 12: lunga squalifica per Damiano Borean del Petrarca

Il pilone è stato espulso durante Petrarca-Valorugby per un calcio all'avversario. Otto settimane di stop per Bernini (Verona)

7 dicembre 2018 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Il Valorugby fa sul serio

Alcuni spunti dal big match di sabato nel Top 12, con cui i reggiani hanno spedito la propria candidatura anche per lo Scudetto

6 dicembre 2018 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Francesco Zambelli è di nuovo il presidente del Rovigo

Si era dimesso a gennaio, dopo i contrasti con comune e Monti Junior. Il cda sarà composto da sole tre persone

5 dicembre 2018 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Il Valorugby dopo l’impresa a Padova: le dichiarazioni dei protagonisti

"Abbiamo dimostrato di essere all’altezza contro una squadra forte e organizzata", ha detto coach Roberto Manghi

2 dicembre 2018 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Top12: il Valorugby Emilia espugna il campo del Petrarca. Calvisano e Rovigo non sbagliano

In coda preziosissimo successo per Verona, mentre San Donà piega le Fiamme Oro

1 dicembre 2018 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Top 12: tutte le formazioni per la nona di campionato

Scontri diretti fra le prime e le ultime della classifica, ma turno importante che prevede anche Mogliano-Calvisano e Viadana-Rovigo

1 dicembre 2018 Campionati Italiani / TOP12