Joe Marler ha annunciato il suo ritiro dal rugby internazionale

A sorpresa, a soli 28 anni e ad un anno dal Mondiale, il pilone degli Harlequins ha deciso di non giocare più per l’Inghilterra

ph. sebastiano pessina

Joe Marler ha annunciato il suo ritiro dalla nazionale inglese. La sorprendente decisione del pilone degli Harlequins è arrivata martedì, ufficializzata da un comunicato della Federazione (RFU) dopo che il Telegraph aveva dato per primo la notizia sempre in giornata. Marler, 28 anni, ha motivato il suo addio al rugby internazionale con la volontà di voler spendere più tempo con la sua famiglia.

“È stato un orgoglio giocare a rugby per l’Inghilterra e credo fortemente che se non si è in grado di dare tutto se stessi allora è il momento di fare un passo indietro – ha dichiarato Marler – Altrimenti saresti scorretto con la tua squadra o con la tua famiglia. Giocare con l’Inghilterra richiede tanto tempo da passare lontano da casa, e non posso più farlo”.

L’ultima partita di Marler in nazionale, dunque, resta il terzo Test Match giocato in Sudafrica e vinto per 10-25 dagli uomini di Eddie Jones. In quell’occasione, Marler è partito dal primo minuto dopo aver fatto la riserva di Mako Vunipola durante tutta la stagione in nazionale; pur non essendo la prima scelta nel ruolo di pilone sinistro, Marler era di fatto il ricambio principale di Vunipola e, a meno di infortuni, avrebbe probabilmente fatto parte della squadra inglese per la Coppa del Mondo 2019 in Giappone.

L’esordio di Marler con l’Inghilterra era arrivato sempre contro il Sudafrica nel 2012. In sei anni ha collezionato 58 presenze, senza segnare mai una meta e vincendo i Sei Nazioni 2016 e 2017, con il Grande Slam nella prima occasione.

 

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

“La retrocessione al Sei Nazioni? Per ora è impraticabile”

Lo dice Bill Sweeney, il nuovo CEO della federazione inglese, al debriefing stagionale a Twickenham

14 giugno 2019 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Italia: Ghiraldini operato, comincia la corsa alla Rugby World Cup

Il tallonatore azzurro si è sottoposto all'operazione a Roma e proseguirà la riabilitazione a Tolosa

item-thumbnail

Sei Nazioni 2019: cosa ci dicono i numeri di fine torneo

Il Galles bada al sodo, puntando sulla propria grande difesa. Tra i singoli spicca Braam Steyn nelle statistiche individuali

item-thumbnail

Sei Nazioni 2019: Alun Wyn Jones vince il premio come miglior giocatore del torneo

Il capitano del Dragoni diventa il quinto gallese ad ottenere questo riconoscimento

item-thumbnail

Le avventure di Russellberry Finn

Sabato abbiamo visto di cosa può essere capace la Scozia quando il suo 10 è in stato di grazia

item-thumbnail

Sei Nazioni : il calendario e gli orari delle edizioni 2020 e 2021

L'Italia aprirà la sua avventura post Mondiale contro il Galles, a Cardiff, l'1 febbraio 2020