Il San Donà si affida ad un seconda linea sudafricano

Ingaggiato il 25enne Jan Hendrik Stander dai Pumas. Arriverà a inizio settembre sulle sponde del Piave

san donà

ph. Ottavia Da Re

Il San Donà ha annunciato l’arrivo del secondo acquisto straniero per la prossima stagione di Top 12. Dopo l’arrivo di Leroy Jack, sulle sponde del Piave giocherà anche il sudafricano Jan Hendrik ‘Jannie’ Stander, seconda linea 198cm per 116kg classe 1993 in arrivo dai Pumas, il club del Mpumalanga (regione del nord est della Rainbow Nation).

Cresciuto con i Limpopo Blue Bulls, Stander nel 2011 è poi passato sotto l’orbita dei Golden Lions con cui ha disputato i campionati provinciali Under 19 e debuttato nella Vodacom Cup (il campionato sudafricano che si disputa durante il Super Rugby) nel 2013.

Nel 2015 è passato ai Pumas, con cui in quattro stagioni ha collezionato 41 presenze di cui 14 in Currie Cup. Nell’ultima edizione della Rugby Challenge (ex Vodacom Cup), vinta proprio dai Pumas lo scorso 15 luglio in fianle contro i Griquas, Stander ha disputato tre partite.

Nel 2013 è stato anche incluso in un secondo momento, per rimpiazzare un infortunato, nella lista dei convocati per il Mondiale Under 20 in Argentina; è stato selezionato nei 23 per la sfida valida per il terzo posto contro la Nuova Zelanda, ma non è sceso in campo.

Stander arriverà a San Donà l’1 settembre e, nelle intenzioni della società, rappresenta idealmente il sostituto di Michael van Vuuren, passato al Calvisano durante l’estate. Per completare la rosa, stando a quanto comunicato all’inizio del raduno dal club biancoblu, mancherebberero ancora due pedine, un pilone e un estremo.

Questi i movimenti del San Donà

In entrata (11): Enrico Bacchin (Petrarca), Giacomo Nicotera (Mogliano), Francesco Crisantemo, Pietro Gentili (Accademia Nazionale), Giacomo Riedo (Medicei), Michele Sutto, Nicolò Zuliani (Tarvisium), Luca Petrozzi (Bath Academy), Alvise Menconi (Under 18), Leroy Jack (Onewhero RFC, Nuova Zelanda), Jan Hendrik Stander (Pumas)
In uscita (8): Gianmarco Vian (Rovigo), James Ambrosini (Fiamme Oro), Michael van Vuuren (Calvisano), Alvise Rigo (Valsugana), Jean-Marcelin Rorato, Gino Lupini (Medicei), Andrea Michelini (Mogliano), Kayle van Zyl (Calvisano)

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Carlo Festuccia: il segreto per tornare in campo? Praticare vari sport

Dal rugby alla bicicletta passando per la barca a vela, dove il tallonatore si è imposto anche alla Barcolana di Trieste

17 ottobre 2018 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Lo sfogo di Umberto Casellato contro Jacques Momberg e i giornalisti

L'allenatore del Rovigo ha criticato duramente il tallonatore dopo il giallo preso nel finale del derby, definendo il tutto "una vergogna" e "imbarazz...

15 ottobre 2018 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Mogliano, parla Buonfiglio: “Mi sentivo il peggior pilone dell’Eccellenza, ora lottiamo per il riscatto”

Il prima linea di Mogliano racconta il ritrovato entusiasmo dei biancoblu dopo la travagliata stagione passata

10 ottobre 2018 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Fiamme Oro: intervista a Simone Favaro, tra ovale, sogni e corso d’agente

Abbiamo parlato con il flanker della crescita delle Fiamme Oro e del suo percorso professionale

9 ottobre 2018 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Top 12: le voci dai campi dopo una rocambolesca quarta giornata

La nuova caduta del Calvisano, la prima sconfitta del Valorugby da marzo e la grande partita del Mogliano

8 ottobre 2018 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Top 12: le Fiamme Oro espugnano Calvisano, Rovigo passa a Reggio in extremis

Il Petrarca vince in casa su Verona e si riprende la vetta

6 ottobre 2018 Campionati Italiani / TOP12