Super Rugby, Kwagga Smith: “Non vivrò la finale come una possibile redenzione personale”

Il terza linea aveva ricevuto un cartellino rosso nell’atto conclusivo di Super Rugby 2017

super rugby

ph. Reuters

Tra tutti i giocatori che scenderanno in campo sabato a Cristchurch per la finale di Super Rugby (ore 9.35, diretta su Sky Sport Arena) tra Crusaders e Lions, già vista anche nella passata edizione, ce ne sarà uno che giocherà con un carico di motivazioni extra. Stiamo parlando di Kwagga Smith, rampante terza linea sudafricana, reduce sin qui da un periodo estivo superbo, tra esordio convincente in maglia Springboks (a Washington contro il Galles) e prestazioni da incorniciare nel campionato australe, non ultima quella formidabile di sabato scorso contro i Waratahs.

Il nativo di Lydenburg, infatti, nell’atto conclusivo del 2017, ricevette un cartellino rosso per un intervento aereo scomposto, che mise in pericolo David Havili, lasciando in inferiorità numerica i suoi Lions per oltre un tempo, e spianando ulteriormente la strada al cammino trionfale di quella macchina da guerra ovale che risponde al nome dei Crusaders.

“La settimana dopo la partita fu decisamente difficile. Fu molto importante andarmene per un poco di tempo alla mia fattoria per ritrovare la giusta serenità”, ha dichiarato Smith in conferenza stampa, relativamente all’episodio incriminato, spiegando, però, come, nonostante il vivido ricordo e la voglia di far bene sabato, non stia cercando nessun genere di redenzione personale.

“Lo scorso anno fu una grande occasione di portare a casa il titolo, ma non la sfruttai bene. Quest’anno è una nuova straordinaria opportunità, e voglio dare tutto quello che è nelle mie possibilità per aiutare la squadra. Non sarà, in ogni caso, una questione di redenzione personale”, ha concluso il terza linea, apparso pronto più che mai alla battaglia neozelandese.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Super Rugby: tutto quello che è successo nella seconda giornata

Emiliano Boffelli, Makazole Mapimpi, l'attacco dei Brumbies e la difesa degli Stormers: ecco com'è andata

11 Febbraio 2020 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Super Rugby: l’onestà di TJ Perenara nell’ammettere di una meta mai realizzata

Un dialogo, fra l'arbitro e il giocatore, ha risolto la questione in maniera esemplare

11 Febbraio 2020 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Super Rugby 2020: cos’è successo nella prima settimana

Warren Gatland parte con una bella vittoria in rimonta sui Blues, mentre i Sunwolves superano i Rebels. Crusaders e Jaguares iniziano col piede giusto...

4 Febbraio 2020 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Super Rugby 2020: la conference australiana

Una infornata di giovani si prepara ad inondare i campi delle squadre australiane, mentre i Sunwolves navigano a vista verso l'oblio

30 Gennaio 2020 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Super Rugby 2020: guida alla conference neozelandese

Crusaders, Highlanders, Hurricanes, Blues e Chiefs, 5 squadre e un solo obiettivo: conservare il titolo in Nuova Zelanda

30 Gennaio 2020 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Super Rugby: il calendario e le novità per il 2020

Sarà la prima edizione del torneo che si giocherà senza alcuna pausa riservata alle nazionali

21 Gennaio 2020 Emisfero Sud / Super Rugby