Gregor Townsend ha rinnovato con la Scozia fino al 2021

In carica dal giugno 2017, fin qui il 45enne ha vinto 9 partite su 14 giocate dalla nazionale durante la sua gestione

gregor townsend

ph. Reuters

La Federazione scozzese ha prolungato il contratto dell’attuale allenatore della nazionale Gregor Townsend fino al 2021. Insieme a lui, resteranno carica anche Matt Taylor (fino al 2012) e Mike Blair (giugno 2020, gli assistenti del tecnico 45enne che dal giugno 2017 ha preso il posto di Vern Cotter alla guida dei Dark Blues. La scadenza del precedente accordo di Townsend con la Scottish Rugby Union (SRU) era fissata subito dopo il termine della Coppa del Mondo 2019 in Giappone.

Il record di Townsend con la nazionale scozzese è al momento positivo, viste le 9 vittorie conquistate su 14 partite. Nella sua gestione, la Scozia ha battuto per ben due volte l’Australia sia in trasferta sia in casa, è tornata al successo contro l’Inghilterra e lo scorso novembre ha perso dagli All Blacks per 17-22, in una gara molto equilibrata; le maggiori delusioni, invece sono arrivate all’esordio dell’ultimo Sei Nazioni con la pesante sconfitta in Galles per 34-7 e nella sfida persa contro gli Stati Uniti a Houston, pur con una formazione ampiamente rimaneggiata.

“È un privilegio allenare un gruppo di giocatori così forti, che sta continuando a crescere nella sua profondità – ha detto Townsend – Ed è importante che nell’immediato futuro lo staff tecnico sia già definito, visto che Matt (Taylor) e Mike (Blair) offrono un grande contributo”. Oltre a Blair e Taylor, dalla prossima stagione Townsend sarà assistito anche dall’ex coach dei Cardiff Blues, Danny Wilson, che ha rinunciato al ruolo già annunciato di tecnico dei Wasps al fianco di Dai Young nei mesi scorsi.

Come riporta la SRU nel suo comunicato, con questo rinnovo l’assistant coach Matt Taylor diventa l’allenatore più longevo nella storia della nazionale insieme agli Hall of Famer Jim Telfer and Ian McGeechan. Taylor, 45 anni, è in carica dal 2012.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Perché Rory Best non canta mai gli inni irlandesi

Il capitano della nazionale irlandese, senza mancare d'ironia, ha spiegato il motivo per cui rimane sempre in silenzio

14 Agosto 2019 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Il Sei Nazioni è vicino ad un accordo da 500 milioni di sterline con CVC

la società d’investimento starebbe per acquisire una quota di minoranza (attorno al 15%)

13 Luglio 2019 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

“La retrocessione al Sei Nazioni? Per ora è impraticabile”

Lo dice Bill Sweeney, il nuovo CEO della federazione inglese, al debriefing stagionale a Twickenham

14 Giugno 2019 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Italia: Ghiraldini operato, comincia la corsa alla Rugby World Cup

Il tallonatore azzurro si è sottoposto all'operazione a Roma e proseguirà la riabilitazione a Tolosa

item-thumbnail

Sei Nazioni 2019: cosa ci dicono i numeri di fine torneo

Il Galles bada al sodo, puntando sulla propria grande difesa. Tra i singoli spicca Braam Steyn nelle statistiche individuali

item-thumbnail

Sei Nazioni 2019: Alun Wyn Jones vince il premio come miglior giocatore del torneo

Il capitano del Dragoni diventa il quinto gallese ad ottenere questo riconoscimento