Major League Rugby: i risultati della quinta giornata

Seattle accorcia in vetta, sorride anche NOLA

Un’azione di gioco della sfida tra NOLA e Houston (dalla pagina facebook di NOLA Gold Rugby)

Il quinto weekend di MLR ha proposto solo un paio di partite (tre i team fermi ai box, con tutte le squadre che, ora, hanno giocato quattro match nel torneo), entrambe, però, estremamente interessanti, soprattutto in ottica zona playoff.

NOLA Gold – Houston SaberCats: dopo una sconfitta frustrante contro Seattle, New Orleans si rialza sconfiggendo Houston in rimonta (24-20), tra le mura amiche. I texani partono alla grande, forti anche della weekend di riposo, e provano ad allungare in avvio con la segnatura pesante di Sam Windsor (spettacolare anche dalla piazzola nel corso della sfida, 4/4 per lui al piede), ma la reazione dei padroni di casa è veemente, con i Gold che spaccano la sfida con una meta tecnica ed i sigilli di Zack Stryffeler e Ratu Rinakama. Houston resta a galla con i calci di Windsor, rientra nel finale con la meta di Connor Murphy, ma fallisce il sorpasso in extremis a causa di un letale pallone perso in avanti in zona propizia.

Seattle Seawolves – Utah Warriors: La squadra dello stato di Washington infila la terza vittoria nel torneo, sconfiggendo Utah 41 a 32, candidandosi così a rivale più accreditata dei Glendale Raptors, nella corsa al primato della stagione regolare di MLR. All’intervallo si arriva con i locali avanti solo di 7 lunghezze (27-20), con la partita ancora in bilico, ma la mezzora d’apertura della ripresa si rivela decisiva, con gli Warriors che non riescono a marcare nemmeno un punto, subendo, invece, 2 mete mortifere dei Seawolves, che nel finale concedono agli ospiti di accorciare le distanze, senza permettere mai loro di rientrare realmente in corsa per il successo. Sugli scudi, per Seattle, un superbo Vili Toluta’u, autore di 2 delle 5 mete dei padroni di casa.

Classifica: Glendale Raptors 19, Seattle Seawolves 16, NOLA Gold 11, San Diego 11, Utah Warriors 9, Houston SaberCats 8, Austine Elite Rugby 7;

onrugby.it © riproduzione riservata
TAG:
item-thumbnail

Cinque anni fa il miracolo di Brighton, quando il Giappone sconfisse il Sudafrica

La partita più incredibile nella storia dei Mondiali di rugby

19 Settembre 2020 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2015
item-thumbnail

Rugby World Cup 2023: posticipati i sorteggi della fase a gironi

Rinviato il momento della formazione delle pool per la prima fase del torneo iridato

8 Settembre 2020 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2023
item-thumbnail

Inghilterra: si ritira Nolli Waterman, stella degli ultimi tre lustri ovali

Scarpini al chiodo a 35 anni, proseguirà le carriere parallele da allenatrice e commentatrice

6 Settembre 2020 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Scott Robertson nello staff di Gatland per il tour dei Lions in Sudafrica?

I due ne starebbero parlando. L'innesto di Razor aggiungerebbe ulteriori spunti all'evento ovale più atteso del 2021

22 Agosto 2020 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Rugby World Cup: un’unica selezione per tutti i mondiali fino al 2031

Le sedi delle edizioni 2027 e 2031 del torneo maschile e quelle 2024 e 2028 di quello femminile saranno scelte a maggio 2022

13 Agosto 2020 Rugby Mondiale / Rugby World Cup
item-thumbnail

World Rugby ha posticipato l’entrata in vigore delle nuove norme sull’eleggibilità

Si passerà dai 3 ai 5 anni di residenza per essere convocati solo al termine del 2021

10 Agosto 2020 Rugby Mondiale