Le Zebre rinnovano i contratti di Mattia Bellini e Gabriele Di Giulio

La franchigia ducale si è assicurata le prestazioni delle due ali almeno fino al 2020

zebre bellini

ph. Luigi Mariani

Diventano sei i rinnovi delle Zebre per la prossima stagione. La società ducale ha annunciato i prolungamenti dei contratti di Mattia Bellini e Gabriele Di Giulio, che resteranno a Parma almeno fino al 2020. Entrambi classe 1994, sia il padovano sia il frascatano rappresentano due pedine importanti per la trequarti di Michael Bradley, sebbene le loro carriere abbiano avuto delle parabole del tutto differenti fin qui a livello internazionale.

Bellini, punto fermo della nazionale di Conor O’Shea nelle ultime finestre di Test Match e Sei Nazioni, ha esordito con le Zebre nella stagione 2015/2016 come permit player, per poi trasferirsi in pianta stabile a Parma l’anno successivo. Fin qui, per l’ala ex Petrarca sono state 36 le presenze con la franchigia federale e 13 le mete, di cui 8 in questa stagione decisamente prolifica per lui con i bianconeri, tanto da essere il metaman della formazione.

“Mattia ha dimostrato di essere un trequarti moderno e completo – ha dichiarato il team manager Andrea De Rossi – Non soltanto un finisher, in virtù delle tante mete segnate, ma anche un giocatore capace d’inventare e di creare gioco e spazi per i compagni”.

L’avvicinamento alle Zebre è stato il medesimo anche per Di Giulio, autore di due presenze con la franchigia come permit player nel 2015/2016 e poi aggregatosi alla squadra in via definitiva l’estate seguente dopo i due anni di Eccellenza a Calvisano. Il 23enne, a causa di qualche infortunio di troppo, non è andato oltre le 22 presenze con i ducali (3 le mete), e anche in questa stagione il laziale non è stato esente da problemi fisici, che non gli hanno impedito tuttavia di mettere in mostra le proprie doti con molta più continuità rispetto al recente passato.

“Fa particolarmente piacere veder Gabriele rinnovare il proprio contratto dopo una stagione e mezza tormentata dagli infortuni – ha detto sempre De Rossi – Quest’anno si è ritagliato una parte importante di fiducia da parte dello staff tecnico, grazie a delle ottime prestazioni in campo. Con tanta volontà, voglia di riscatto e determinazione, Di Giulio ha dimostrato di meritarsi la presenza nei 23 convocati del giorno gara”.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Zebre, l’evoluzione di Giulio Bisegni: “Ho fatto un importante passo in avanti. Ora guardiamo le squadre avversarie con altri occhi”

Il centro ci ha raccontato anche le sue impressioni sul tour azzurro in Giappone

12 luglio 2018 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Zebre, Bradley apre la stagione: “E’ importante avere uno stile di gioco da sviluppare. Vogliamo competere per i playoff”

Pro14, Challenge Cup e Permit Player: l'head coach degli emiliani ci spiega i target della prossima stagione

11 luglio 2018 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Per le Zebre è cominciata la stagione 2018/2019

Assenti Mbandà, Gaffney e Brummer (che arriva martedì) alla Cittadella di Parma. Quattro i permit player, più altri due in futuro

9 luglio 2018 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Il punto sul mercato delle Zebre Rugby

Ben undici acquisti per la franchigia ducale, con altrettanti atleti in partenza. L'obiettivo è replicare e migliorare la stagione passata

29 giugno 2018 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Zebre: ufficiale l’arrivo di Francois Brummer

Il mediano d'apertura completa il reparto insieme a Canna e Azzolini

21 giugno 2018 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Come sono cambiate le Zebre: intervista a Alessandro Troncon

Con l'assistente tecnico di Bradley torniamo sull'ultima stagione, proiettandoci poi sul futuro dei bianconeri

20 giugno 2018 Pro 14 / Zebre Rugby