Il Sei Nazioni 2018: a Roma un successo organizzativo da record

Ecco i numeri delle due partite casalinghe dell’Olimpico

ph. Sebastiano Pessina

Se sul campo Parisse e compagni non riescono a trovare la vittoria da tanto tempo al Sei Nazioni, c’è un’altra squadra italiana che invece può esultare: quella dell’organizzazione delle partite interne.
Si, perchè secondo i dati diffusi dalla FIR –  sul suo sito ufficiale – il torneo 2018 ha fatto registrare numeri in crescita.
Nelle sfide contro Inghilterra e Scozia infatti, l’Olimpico di Roma ha fatto registrare 122.658 spettatori (di cui 27.000 provenienti dal Regno Unito) totalizzando il 96,95% della capienza massima dello stadio della capitale, con un incasso pari a 4.041.026€ ed una crescita del 12,5% rispetto all’edizione di due anni fa, quando si ospitarono i  medesimi avversarii.

“Il 6 Nazioni – ha dichiarato il Direttore Eventi di FIR, Pierluigi Bernabò – è considerato un importante gioiello di famiglia del rugby italiano. Dall’approdo allo Stadio Olimpico ed al Parco del Foro Italico nel 2012 abbiamo cercato di consolidare e sviluppare contenuti per coinvolgere attivamente il pubblico e rendere partecipativa la presenza di giovani, famiglie, appassionati italiani e stranieri, ed anche delle aziende partner della FIR che, semrpre più numerose, si legano e condividono il modo di vedere e vivere una manifestazione sportiva”.

 

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Quanti giocatori sono scesi in campo subito dopo il Sei Nazioni?

Quasi tutti gli eroi del Grande Slam sono rimasti a riposo, a differenza degli inglesi. Solo Parisse e Ghiraldini gli azzurri in campo

item-thumbnail

Sei Nazioni 2018: Galles al secondo posto, fra certezze e dubbi

I Dragoni hanno vinto tutte le partite casalinghe del Torneo, mostrando un gioco a tratti spettacolare, ma il cantiere è ancora aperto

item-thumbnail

Sei Nazioni 2018: è Jacob Stockdale il miglior giocatore del torneo

L'irlandese batte i suoi compagni di squadra. Matteo Minozzi chiude in quinta posizione

item-thumbnail

Sei Nazioni 2018: Scozia, il futuro non è più un’ipotesi

I Dark Blues chiudono al terzo posto un Torneo che può essere il trampolino di lancio per la RWC

item-thumbnail

Sei Nazioni 2018: la Francia ha fatto pace con se stessa

Un Sei Nazioni in ripresa per la nuova nazionale di Jacques Brunel, dopo le turbolenze a cavallo del nuovo anno

item-thumbnail

Sei Nazioni 2018, la delusione del torneo: l’Inghilterra

La squadra di Eddie Jones si è resa autrice di un fiasco senza precedenti