Sei Nazioni 2018: è Jacob Stockdale il miglior giocatore del torneo

L’irlandese batte i suoi compagni di squadra. Matteo Minozzi chiude in quinta posizione

ph. Sebastiano Pessina

Un trionfo irlandese su tutta la linea. Ai Verdi di Joe Schmidt “non bastava” aver vinto il torneo con il Grande Slam, a Twickenham, nel giorno di San Patrizio, visto che si sono presi anche il premio legato al miglior giocatore del Sei Nazioni 2018.
Il riconoscimento è andato all’ala Jacob Stockdale, autore di ben 7 mete lungo tutto l’arco della manifestazione: “E’ un onore assoluto essere arrivato alla vittoria di questo premio, nella mia prima apparizione in un Sei Nazioni. Sono state settimane intense e bellissime, visto il risultato finale. Sono contento di aver aiutato la squadra a raggiungere l’obiettivo. Grazie a tutti quelli che mi hanno votato”.

Il trequarti succede nell’albo d’oro allo scozzese Stuart Hogg diventando il quinto irishman a vincere questo premio, dopo Gordon D’Arcy, Brian O’Driscoll (che ne ha vinti due), Tommy Bowe and Paul O’Connell.
In generale, il XV dell’Isola di Smeraldo è stato assoluto protagonista della classifica di quest’anno: oltre a Stockdale infatti, che si è posizionato al top ottenendo il 32% dei voti, dietro di lui sono arrivati i connazionali Murray (18,2%), Sexton (18%), Earls (14,5%), l’azzurro Matteo Minozzi (13,2%) e il capitano francese Guirado (4,1%).

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Il Sei Nazioni 2018: a Roma un successo organizzativo da record

Ecco i numeri delle due partite casalinghe dell'Olimpico

item-thumbnail

Quanti giocatori sono scesi in campo subito dopo il Sei Nazioni?

Quasi tutti gli eroi del Grande Slam sono rimasti a riposo, a differenza degli inglesi. Solo Parisse e Ghiraldini gli azzurri in campo

item-thumbnail

Sei Nazioni 2018: Galles al secondo posto, fra certezze e dubbi

I Dragoni hanno vinto tutte le partite casalinghe del Torneo, mostrando un gioco a tratti spettacolare, ma il cantiere è ancora aperto

item-thumbnail

Sei Nazioni 2018: Scozia, il futuro non è più un’ipotesi

I Dark Blues chiudono al terzo posto un Torneo che può essere il trampolino di lancio per la RWC

item-thumbnail

Sei Nazioni 2018: la Francia ha fatto pace con se stessa

Un Sei Nazioni in ripresa per la nuova nazionale di Jacques Brunel, dopo le turbolenze a cavallo del nuovo anno

item-thumbnail

Sei Nazioni 2018, la delusione del torneo: l’Inghilterra

La squadra di Eddie Jones si è resa autrice di un fiasco senza precedenti