Sei Nazioni 2018: novità nel gruppo scozzese per affrontare l’Italia

Townsend aggiunge cinque uomini ai suoi convocati in vista della trasferta di Roma

ph. Reuters

Sono 38 i giocatori convocati dall’head coach della Scozia Gregor Townsend in vista della trasferta che la sua squadra dovrà affrontare sabato, per sfidare l’Italia a Roma nell’ultima giornata del Sei Nazioni 2018.

La Scozia, oramai tagliata fuori dai sogni di gloria, può al massimo sperare in una terza posizione nel torneo, a seconda del proprio e degli altri risultati di sabato.

Sono cinque le novità di Townsend, di cui quattro provenienti dalla sua ex squadra, i Glasgow Warriors. Si tratta di Scott Cummings, seconda linea di 21 anni già precedentemente nel giro della nazionale maggiore ma ancora senza caps internazionali, Matt Fagerson, fratello giovane del pilone Zander che si disimpegna egregiamente in terza linea e anch’egli esordiente, Adam Hastings, esordiente apertura ventunenne di sangue nobile, figlio del glorioso estremo scozzese Gavin Hastings, e Richie Vernon, 24 caps con la Scozia ma assente dalla nazionale dalla coppa del mondo del 2015.

L’ultima novità proviene invece da Gloucester ed è rappresentata da Matt Scott, 39 caps e 5 mete con la Scozia, che torna in gruppo dopo essere già stato coinvolto in questo Sei Nazioni.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Il controverso John Mitchell è il nuovo allenatore della difesa dell’Inghilterra

Il neozelandese ha lasciato i Bulls dopo una sola stagione in Sudafrica. Eddie Jones avrà anche un tecnico per l'attacco

18 settembre 2018 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Inghilterra: Eddie Jones non chiude la porta in faccia né a Cipriani né a Ashton

Il tecnico della nazionale non sembra così sicuro di volersi privare delle prestazioni dei due trequarti

6 settembre 2018 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Benjamin Morel è il nuovo CEO del 6 Nazioni

Il torneo più vecchio del mondo cambia il proprio amministratore delegato: ecco chi è il nuovo dirigente

31 agosto 2018 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Shaun Edwards lascerà il Galles dopo la Coppa del Mondo 2019

L'allenatore della difesa dei Dragoni è in carica dal 2008. Tornerà nel rugby league per guidare i Wigan Warriors

item-thumbnail

Eddie Jones, il breakdown e l’impossibilità di cambiare il sistema inglese

Il CT australiano ha ammesso di non avere influenza sulla Premiership, e su come deve essere arbitrata per aiutare la nazionale

item-thumbnail

La prima presidente donna di una grande Federazione ovale

Per i prossimi due anni, in Scozia la massima carica della SRU sarà ricoperta da Dee Bradbury