Steve Tandy non è più l’allenatore degli Ospreys

Dopo sei anni, la franchigia di Swansea si separa dal proprio tecnico

ph. Reuters

Gli Ospreys hanno annunciato ufficialmente l’addio di Steve Tandy, head coach della squadra dal 2012, con effetto immediato. La decisione è arrivata dopo l’eliminazione dalla Champions Cup, in cui i gallesi avevano tenuto in vita (anche un po’ a sorpresa) le speranze di qualificazione fino all’ultima giornata, poi svanite nella trasferta di Clermont. Tandy paga soprattutto il rendimento negativo nel Pro14, dove la franchigia di Swansea occupa il sesto e penultimo posto nella Conference A a causa di nove sconfitte in tredici partite di campionato, in cui gli Ospreys sono anche il peggior attacco della competizione.

“Steve è stata una grande persona per gli Ospreys – ha dichiarato il Managing Director Andrew Millward – Si è dedicato al suo lavoro e alla regione in maniera assoluta. Tuttavia, siamo consapevoli dei risultati poco soddisfacenti raccolti in stagione e che, purtroppo, un cambiamento era necessario per permettere all’intera organizzazione di progredire”.

“Non è stata una decisione presa a cuor leggero – ha continuato Millward – Steve è stato parte integrante di quanto raccolto negli ultimi sei anni, a partire dalla vittoria nel Pro12 alla sua prima stagione come allenatore fino allo sviluppo dei giocatori della nostra accademia, e lo è stato prima come giocatore. Rimarrà sempre una figura rispettata all’interno della famiglia Ospreys. Gli auguriamo ogni successo in futuro. Il nostro obiettivo sul lungo termine è trovare un sostituto di livello mondiale e costruire la squadra per la prossima stagione”.

Tandy, classe 1980, era diventato capo allenatore degli Ospreys il 15 febbraio 2012, dopo essere stato un terza linea per la stessa squadra dal 2003 al 2010. Al termine della stagione 2011/2012 gli Ospreys trionfarono nel Pro12 battendo in finale il Leinster, ma da quel momento la franchigia di Swansea non è mai più riuscita ad arrivare all’atto conclusivo celtico, né ad accedere alla seconda fase dell’Heineken/Champions Cup.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Pro14 Awards: tutti i vincitori e il Dream Team della stagione 2017/2018

A Giulio Bisegni il premio Ironman come giocatore con più minuti nel torneo. Nessun italiano nella formazione più votata

21 agosto 2018 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

La Scozia libera Dan McFarland: da oggi allenerà l’Ulster

L'allenatore inglese avrebbe dovuto raggiungere la squadra di Belfast a gennaio, ma arriverà prima

20 agosto 2018 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

Jacob Stockdale fuori per infortunio almeno sei settimane

L'ala dell'Ulster e della nazionale salterà il pre campionato e il mese iniziale di Pro14

13 agosto 2018 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

Gestire il diabete e giocare ad alto livello: la sfida di Tyler Morgan

Il 22enne ha trovato una spiegazione agli ultimi infortuni, e ora si appresta ad aprire una nuova pagina della sua carriera

12 agosto 2018 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

Sedici giocatori da seguire (all’estero) nel 2018/2019

Qualche feticcio (più o meno noto) da appuntarsi in vista dei prossimi campionati, tra Pro14, Top 14 e Premiership

9 agosto 2018 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

Pro 14, Ulster: dal mercato arriva Henry Speight

L'australiano si accaserà in Irlanda sino al termine dell'anno con un contratto particolare

6 agosto 2018 Pro 14 / Altri club