Steve Tandy non è più l’allenatore degli Ospreys

Dopo sei anni, la franchigia di Swansea si separa dal proprio tecnico

ph. Reuters

Gli Ospreys hanno annunciato ufficialmente l’addio di Steve Tandy, head coach della squadra dal 2012, con effetto immediato. La decisione è arrivata dopo l’eliminazione dalla Champions Cup, in cui i gallesi avevano tenuto in vita (anche un po’ a sorpresa) le speranze di qualificazione fino all’ultima giornata, poi svanite nella trasferta di Clermont. Tandy paga soprattutto il rendimento negativo nel Pro14, dove la franchigia di Swansea occupa il sesto e penultimo posto nella Conference A a causa di nove sconfitte in tredici partite di campionato, in cui gli Ospreys sono anche il peggior attacco della competizione.

“Steve è stata una grande persona per gli Ospreys – ha dichiarato il Managing Director Andrew Millward – Si è dedicato al suo lavoro e alla regione in maniera assoluta. Tuttavia, siamo consapevoli dei risultati poco soddisfacenti raccolti in stagione e che, purtroppo, un cambiamento era necessario per permettere all’intera organizzazione di progredire”.

“Non è stata una decisione presa a cuor leggero – ha continuato Millward – Steve è stato parte integrante di quanto raccolto negli ultimi sei anni, a partire dalla vittoria nel Pro12 alla sua prima stagione come allenatore fino allo sviluppo dei giocatori della nostra accademia, e lo è stato prima come giocatore. Rimarrà sempre una figura rispettata all’interno della famiglia Ospreys. Gli auguriamo ogni successo in futuro. Il nostro obiettivo sul lungo termine è trovare un sostituto di livello mondiale e costruire la squadra per la prossima stagione”.

Tandy, classe 1980, era diventato capo allenatore degli Ospreys il 15 febbraio 2012, dopo essere stato un terza linea per la stessa squadra dal 2003 al 2010. Al termine della stagione 2011/2012 gli Ospreys trionfarono nel Pro12 battendo in finale il Leinster, ma da quel momento la franchigia di Swansea non è mai più riuscita ad arrivare all’atto conclusivo celtico, né ad accedere alla seconda fase dell’Heineken/Champions Cup.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Pro 14: Leinster raggiunge gli Scarlets in finale. Munster battuto 16-15

La franchigia di Dublino controlla il match, ma nel finale rischia di subire il sorpasso dai connazionali

19 maggio 2018 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

Pro 14: Leinster-Munster non è mai una semifinale come le altre

I due colossi irlandesi si giocano un posto al sole in finale del fu torneo celtico. Calcio d'inizio alle 16.15 italiane

19 maggio 2018 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

Pro14: Scarlets did it again! I gallesi espugnano lo Scotstoun e volano in finale

Finisce 13-28 una gara praticamente mai in discussione. Scarlets padroni del campo e ancora in finale, per i Warriors si chiude male una stagione agro...

18 maggio 2018 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

Pro14: Glasgow e Scarlets si giocano un posto in finale

Gallesi senza Halfpenny, i padroni di casa recuperano Tommy Seymour. Diecimila spettatori allo Scotstoun, kick-off alle 20:45

18 maggio 2018 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

Pro14: Marius Mitrea arbitrerà lo spareggio per la Champions Cup

Al Kingspan ci si gioca un posto per la massima competizione continentale. Un arbitro sudafricano per Leinster-Munster

15 maggio 2018 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

Pro14: Leinster e Scarlets senza Robbie Henshaw e Leigh Halfpenny

In dubbio anche Nacewa e Sexton per i campioni d'Europa, che attendono Munster a Dublino

15 maggio 2018 Pro 14 / Altri club