Champions Cup: i Saracens esondano, ma restano in bilico

Clermont e Scarlets approdano ai quarti di finale

clermont rugby

ph. Reuters

Oltre alla sfida tra Benetton e Bath, il sabato di Champions Cup prevedeva altre cinque partite nel corso del pomeriggio.

Glasgow-Exeter (28-21): allo Scotstoun, Exeter affonda clamorosamente, venendo eliminata dalla competizione. I Warriors, già ampiamente eliminati dal torneo, sfoderano la miglior performance della loro stagione continentale, sconfiggendo i Chiefs per 28-21, grazie, soprattutto, ad un eccellente avvio di ripresa, marchiato dalle segnature di Seymour e Matt Fagerson, oltre che da una meta tecnica. Inutile lo sforzo finale degli inglesi, che provano a ribaltare l’esito dell’incontro, fermandosi, però, appena oltre la soglia del bonus difensivo, inutile ai fini della qualificazione. Ottimi segnali in ottica Sei Nazioni per la Scozia da tutto il pacchetto dei trequarti, con uno Stuart Hogg in grado anche di marcare una meta, al suo rientro.

Montpellier-Leinster (14-23): altra vittoria in Champions Cup per Leinster, che passa pure a Montpellier, chiudendo il girone 3 con sole vittorie. Il team di Cullen accelera subito in avvio di match con la marcatura piena di Ross Byrne, sempre più convincente in cabina di regia, prima di vedersi raggiungere e superare in chiusura di prima frazione, con le mete francesi di Du Plessis e Camara. La ripresa, però, è , ancora una volta, terreno di caccia estremamente fertile per gli irlandesi, che hanno messo la freccia con le segnature pesanti di Henshaw e Cronin, fissando il 14-23 finale, che ha sancito l’eliminazione definitiva di Montpellier dal torneo.

Saracens-Northampton (62-14): i Saracens, di fronte ai diecimila spettatori dell’Allianz Park, asfaltano letteralmente i Saints, tenendo vive le residue speranze di qualificazione ai quarti di finale. I londinesi, nonostante la partenza positiva di Northampton, dominano la gara in lungo e in largo, siglando sette mete complessive, corroborate dalla precisione al piede di Owen Farrell, che con i 27 punti messi a segno scavalca Dimitri Yachvili al terzo posto nella classifica dei migliori marcatori di sempre nel rugby europeo. Man of the match, invece, assegnato ad un solidissimo Mako Vunipola. Va detto che la situazione dei campioni in carica, però, anche con la vittoria sublimata dal bonus offensivo, resta appesa ad un filo. Visto che i Saracens sono attualmente la seconda miglior piazzata nei cinque gironi, ma da entrambi i raggruppamenti che scenderanno in campo domani potrebbero uscire seconde migliori, eliminando, in tal caso, Maitland e compagni.

Clermont-Ospreys (24-7): i francesi si confermano una big assoluta del torneo, dimenticando il passo falso della scorsa settimana contro i Saints, ed archiviando la qualificazione a quarti di finale (da giocare in casa) con la vittoria sugli Ospreys. Clermont è sempre in controllo del match, contrassegnato dalla meta di Abendanon, che apre i conti, e dal piede di Parra, che scava il solco decisivo. Sconfitta pesante per i gallesi, che avevano necessità assoluta di una vittoria per mantenersi in zona qualificazione. Successo che non è arrivato, escludendo così ufficialmente dalla fase ad eliminazione diretta la squadra di Swansea.

Scarlets-Tolone (30-27): quasi quindicimila tifosi scarlatti riempiono lo stadio del team di Llanelli, che strappa una vittoria di prestigio e di vitale importanza ai danni di Tolone. I gallesi si assicurano il primo posto del raggruppamento al termine di una gara intensa e giocata al massimo delle possibilità da ambo le compagini. Lo spettacolo è di qualità, soprattutto durante una prima frazione a dir poco elettrica, caratterizzata da uno stupendo botta e risposta di mete. Da un lato Prydie e Parkes, dall’altro Ashton e Vermuelen. I padroni di casa provano a scappare nel finale di frazione con la marcatura pesante di Jones, ma Tolone non demorde e resta appiccicato ai rivali celtici sino al minuto 80, anche grazie ai piedi di Belleau e Trinh-Duc (che fallisce un complesso calcio del pareggio in extremis), strappando un punticino di bonus difensivo determinante per portare i francesi alla seconda fase come una delle migliori seconde.

Classifica Champions cup

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Heineken Champions Cup 2018/2019: ecco i gironi

Raggruppamento 1 insidioso per Leinster, mentre il 2 si preannuncia estremamente equilibrato

20 giugno 2018 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Champions Cup, si torna all’antico: Heineken sarà il main sponsor della competizione

L'azienda produttrice di birra nuovamente nel mondo della palla ovale

4 giugno 2018 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

La meta più bella della stagione di Champions Cup

L'EPCR ha lanciato il sondaggio fra i tifosi per decidere quale sia la migliore marcatura della stagione

23 maggio 2018 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

L’Ulster batte gli Ospreys e si qualifica per la Champions Cup

Nel secondo tempo i nordirlandesi prendono il largo. Ci pensa Stockdale a chiudere ogni discorso

20 maggio 2018 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

La redenzione di Stuart Lancaster

Il coach inglese, dopo il fallimento della Coppa del Mondo 2015, ha avuto una grande influenza sul successo europeo del Leinster

16 maggio 2018 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Cosa ci ha lasciato la finale di Champions Cup

Una partita chiusa, di trincea, sotto una pioggia incessante, vinta dalla squadra che quest'anno non ha trovato rivali in Europa

14 maggio 2018 Coppe Europee / Champions Cup