Sei Nazioni 2018: Ben Te’o salterà le prime due gare dell’Inghilterra

Il centro non ci sarà nell’esordio contro l’Italia

ph. Reuters

Ben Te’o, centro di Worcester, non ci sarà nella gara d’esordio del Sei Nazioni 2018 contro gli azzurri e in quella successiva contro il Galles. L’ex giocatore di rugby league non scende in campo con i suoi Warriors dal 14 ottobre scorso, in Challenge Cup. Contro i francesi del Brive subì un infortunio alla caviglia, che lo ha tenuto lontano a lungo dal rettangolo verde, ed ora rischia addirittura di fargli saltare una buona fetta di Sei Nazioni.

Il club del Worcestershire ha fatto sapere che il trentenne nato in Nuova Zelanda dovrà stare fermo per 4 settimane, dunque con possibilità di rientrare solo in vista della terza gara del torneo. Una perdita importante per Jones, che perde così un’opzione importante in mezzo al campo.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Il Sei Nazioni 2018: a Roma un successo organizzativo da record

Ecco i numeri delle due partite casalinghe dell'Olimpico

item-thumbnail

Quanti giocatori sono scesi in campo subito dopo il Sei Nazioni?

Quasi tutti gli eroi del Grande Slam sono rimasti a riposo, a differenza degli inglesi. Solo Parisse e Ghiraldini gli azzurri in campo

item-thumbnail

Sei Nazioni 2018: Galles al secondo posto, fra certezze e dubbi

I Dragoni hanno vinto tutte le partite casalinghe del Torneo, mostrando un gioco a tratti spettacolare, ma il cantiere è ancora aperto

item-thumbnail

Sei Nazioni 2018: è Jacob Stockdale il miglior giocatore del torneo

L'irlandese batte i suoi compagni di squadra. Matteo Minozzi chiude in quinta posizione

item-thumbnail

Sei Nazioni 2018: Scozia, il futuro non è più un’ipotesi

I Dark Blues chiudono al terzo posto un Torneo che può essere il trampolino di lancio per la RWC

item-thumbnail

Sei Nazioni 2018: la Francia ha fatto pace con se stessa

Un Sei Nazioni in ripresa per la nuova nazionale di Jacques Brunel, dopo le turbolenze a cavallo del nuovo anno