CJ Stander ha rinnovato con Munster e Irlanda fino al 2021

L’annuncio mette fine alle indiscrezioni degli ultimi giorni, che volevano il giocatore in trattativa con il Montpellier

ph. Sebastiano Pessina

ph. Sebastiano Pessina

Il Munster e l’Irlanda hanno annunciato il rinnovo del contratto di CJ Stander fino al giugno del 2021. Il terza linea di origini sudafricane è stato al centro delle discussioni nei giorni scorsi per una presunta offerta da € 840.000 del Montpellier per portarlo via dall’isola di smeraldo, dove invece Stander resterà per almeno altri tre anni. Classe 1990, il nativo di George era approdato nelle fila della Red Army nel 2012 e con il tempo è dientato una colonna della franchigia di Limerick, diventando poi eleggibile per la nazionale irlandese nel febbraio 2016 con cui ha collezionato 18 cap.. Nella scorsa estate ha anche giocato per i British & Irish Lions, entrando dalla panchina nel terzo Test Match contro gli All Blacks.

 

“Dopo una serie di speculazioni e articoli infondati sui media, sono contento di poter annunciare che ho prolungato di tre anni il mio contratto con la Federazione. La mia intenzione è sempre statai di restare con Munster e Irlanda – ha dichiarato Stander – L’impostazione degli allenatori, l’etica di lavoro in entrambi i camp è altissima […] Mia moglie ed io abbiamo fatto un atto di fede e un sacco di sacrifici per essere qui, ma ne è valsa la pena, perché è un privilegio indossare queste maglie di Munster e dell’Irlanda quando mi viene data questa responsabilità”.

 

Per l’Irlanda è il terzo importante rinnovo di contratto nell’ultima settimana, dopo quelli già annunciati di Tadhg Furlong e Peter O’Mahony.

onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Nominato il nuovo amministratore delegato del Sei Nazioni, succederà a Ben Morel da aprile

Si tratta di Tom Harrison, ex capo dell'England and Wales Cricket Board (ECB) ed ex dirigente di IMG Media e ESPN STAR Sports

27 Gennaio 2023 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Il Sei Nazioni chiude la porta al Sudafrica: “Nessuna espansione in questo momento”

Il CEO di Six Nations, Ben Morel, ha messo le cose in chiaro

25 Gennaio 2023 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Sei Nazioni 2023: Inghilterra, problemi di infortuni. Ben 4 cambi rispetto ai primi convocati

Il ct Steve Borthwick deve gestire un'infermeria già molto piena

24 Gennaio 2023 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Galles: Gatland vuole riconsiderare la regola dei 60 cap

L'allenatore del Galles stringe i tempi per discutere la regola sul numero di presenze necessarie a un giocatore che milita all’estero per essere conv...

24 Gennaio 2023 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Gatland: “Con l’Italia bisognerà costruire di 3 punti in 3 punti”, e glissa sul cucchiaio di legno…

Il tecnico del Galles ha risposto alle nostre domande in conferenza stampa

23 Gennaio 2023 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Inghilterra, torna d’attualità la staffetta Smith-Farrell

Steve Borthwick deve decidere se metterli in campo insieme o preferire uno all'altro, Kevin Sinfield dà un indizio

19 Gennaio 2023 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni