Ranking mondiale: l’Italia torna indietro, Irlanda sul podio

Cedono posizioni gli Azzurri, la Francia e l’Australia

_MG_6181 ©sebastiano pessina

ph. Sebastiano Pessina

Molti cambiamenti nel ranking pubblicato ieri da World Rugby a conclusione della finestra internazionale, dove però manca ancora da giocare il test di sabato prossimo fra Galles e Sudafrica, che potrebbe vedere questi ultimi sorpassare l’Australia in caso di vittoria, dato il minimo differenziale fra le due squadre.

Australia che è una delle formazioni di fascia alta a perdere una posizione, cedendo il terzo gradino del podio all’Irlanda, perfetta questo novembre con le vittorie contro Sudafrica, Fiji e Argentina. Proprio i sudamericani guadagnano, nonostante tutto, una posizione. La loro sconfitta contro gli irlandesi è meno dannosa di quanto non sia il pareggio con il Giappone per la Francia, e sono i transalpini a scivolare in nona posizione.

Dalle parti degli Azzurri invece, exploit di Tonga che guadagna ben due posizioni ai danni di Italia, appunto, e Romania, contro la quale ha vinto sabato scorso a Bucarest. Fuori dai primi venti, la nazionale che guadagna più posizioni è il Cile, vittorioso contro la Germania, che passa dalla posizione numero 28 alla 24.

 

ranking2811

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Test Match, calendario novembre 2018: date, orari e luoghi dell’autunno ovale internazionale

Tutti i dettagli da sapere sulla prossima finestra internazionale

item-thumbnail

La federazione inglese mette pressione ad Eddie Jones

Steve Brown, CEO di RFU, si aspetta che l'Inghilterra vinca tutti i test del prossimo autunno

item-thumbnail

L’ultima vittoria di Sam Warburton

Che non ha portato ad una vittoria, ma al pareggio più memorabile nella storia recente del rugby

item-thumbnail

Sfruttare le fasi statiche in modo creativo

Mischia e touche sono sempre più utilizzate per lanciare schemi elaborati e fantasiosi. Due esempi dall'ultima stagione

item-thumbnail

Australia: i dubbi e le certezze di Michael Cheika

Dalla finestra estiva è uscita una nazionale sconfitta ma forte, in crescita e in grado di mettere in difficoltà anche i migliori

item-thumbnail

Israel Folau è stato squalificato per una giornata

La Federazione australiana ha già presentato ricorso. Punito il contrasto aereo con Peter O'Mahony nell'ultimo Test Match