Rugby World Cup 2023: la reazione irlandese

Il report del RWCBL non ha scalfito le ambizioni mondiali dell’isola di smeraldo

ph. Sebastiano Pessina

ph. Sebastiano Pessina

Dopo l’annuncio di ieri di World Rugby, con il Limited Board che ha raccomandato di scegliere il Sudafrica come sede del campionato del mondo 2023, sono arrivate dall’Irlanda le prime reazioni del caso. La candidatura dell’isola di smeraldo, spinta con egual entusiasmo e vigore da federazione (IRFU) e governo, ha comunque totalizzato un buon punteggio complessivo, all’interno del sistema a punti utilizzato per la valutazione delle proposte pervenute a World Rugby. Pure buonissimo, forse, ma senza dubbio non all’altezza di competere con il risultato sudafricano.

Sulla situazione è intervenuto il Chairman del comitato organizzatore in salsa verde Dick Spring, il quale ha fatto sapere che l’isola non demorderà fino a che la decisione non sarà stata presa in via definitiva. “Chiaro, è molto deludente non aver ricevuto la raccomandazione iniziale dal RWCBL, ma non vi è nulla, in quel report, di assolutamente insormontabile. Anzi, è palese come la proposta sia stata apprezzata e l’Irlanda venga considerata all’altezza di ospitare un evento simile”, ha detto il CEO ad Irish Rugby. “Nei prossimi giorni riproporremo i termini della nostra candidatura ai membri del consiglio, facendo loro capire perché la nostra è un’offerta vincente. Non demorderemo sino al fischio finale”, ha aggiunto, mostrando ancora grande entusiasmo e fiducia nei mezzi della candidatura irlandese.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Rugby World Cup: Peter de Villiers, lo Zimbabwe e le altre

L'ex CT degli Springboks allenerà lo Zimbabwe, squadra ancora in corsa per la qualificazione ai mondiali nipponici

7 febbraio 2018 Rugby Mondiale / Rugby World Cup
item-thumbnail

L’Uruguay si è qualificato alla Rugby World Cup 2019

Canada battuto anche il ritorno per 32-31 a Montevideo

4 febbraio 2018 Rugby Mondiale / Rugby World Cup
item-thumbnail

Dal pareggio francese alla Rugby World Cup in casa: il Giappone e l’obiettivo 2019

Il "rovescio della medaglia" del pareggio francese. La nuova dimensione nipponica e l'obiettivo della Coppa del Mondo domestica

3 gennaio 2018 Rugby Mondiale / Rugby World Cup
item-thumbnail

Rugby World Cup: l’Australia presenta una doppia candidatura

Potremmo vedere due mondiali (uno per ambo i sessi), a Sydney e dintorni, nel giro di pochi anni

13 dicembre 2017 Rugby Mondiale / Rugby World Cup
item-thumbnail

La Rugby World Cup 2023 si giocherà in Francia

Battuta la concorrenza di Sudafrica e Irlanda al secondo turno di votazioni

15 novembre 2017 Rugby Mondiale / Rugby World Cup
item-thumbnail

Rugby World Cup 2023: come funziona la procedura di votazione?

Il processo di selezione avrà luogo proprio oggi nella capitale inglese

15 novembre 2017 Rugby Mondiale / Rugby World Cup