Rugby World Cup 2023: la reazione irlandese

Il report del RWCBL non ha scalfito le ambizioni mondiali dell’isola di smeraldo

ph. Sebastiano Pessina

ph. Sebastiano Pessina

Dopo l’annuncio di ieri di World Rugby, con il Limited Board che ha raccomandato di scegliere il Sudafrica come sede del campionato del mondo 2023, sono arrivate dall’Irlanda le prime reazioni del caso. La candidatura dell’isola di smeraldo, spinta con egual entusiasmo e vigore da federazione (IRFU) e governo, ha comunque totalizzato un buon punteggio complessivo, all’interno del sistema a punti utilizzato per la valutazione delle proposte pervenute a World Rugby. Pure buonissimo, forse, ma senza dubbio non all’altezza di competere con il risultato sudafricano.

Sulla situazione è intervenuto il Chairman del comitato organizzatore in salsa verde Dick Spring, il quale ha fatto sapere che l’isola non demorderà fino a che la decisione non sarà stata presa in via definitiva. “Chiaro, è molto deludente non aver ricevuto la raccomandazione iniziale dal RWCBL, ma non vi è nulla, in quel report, di assolutamente insormontabile. Anzi, è palese come la proposta sia stata apprezzata e l’Irlanda venga considerata all’altezza di ospitare un evento simile”, ha detto il CEO ad Irish Rugby. “Nei prossimi giorni riproporremo i termini della nostra candidatura ai membri del consiglio, facendo loro capire perché la nostra è un’offerta vincente. Non demorderemo sino al fischio finale”, ha aggiunto, mostrando ancora grande entusiasmo e fiducia nei mezzi della candidatura irlandese.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Eddie Jones sulla finale mondiale: “Nella mia testa la rivedo ogni giorno”

Il CT dell'Inghilterra è tornato sulla partita persa contro gli Springboks, ammettendo che "mi sembra di vedere la Coppa davanti a me"

12 Novembre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

La multa per la risposta inglese all’haka è “colpa” di Joe Marler

Il pilone inglese ha raccontato - con la consueta grande personalità - di aver mal interpretato il piano studiato la sera prima del match

9 Novembre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Rugby World Cup: Scozia multata di 70mila sterline per la vicenda Hagibis

La federazione minacciò di intentare causa alla federazione internazionale se non si fosse disputata la gara del girone A

7 Novembre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Slow Motion – Speciale RWC: la meta più bella della fase finale

I 90 abbaglianti secondi che sono serviti all'Inghilterra per prendere la testa della semifinale, raccontati nel dettaglio

6 Novembre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Springboks, Tendai Mtawarira saluta la nazionale

Il pilone si ritira dal rugby internazionale dopo la vittoria da protagonista del trofeo più importante

6 Novembre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

La storia unica di Makazole Mapimpi, campione del mondo

Cresciuto molto lontano dal rugby che conta, a 27 anni non aveva mai avuto un contratto professionistico. È diventato titolare e protagonista negli Sp...

6 Novembre 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019