Aristide Barraud: c’è vita oltre il rugby e gli attentati

In un’intervista l’ex Mogliano si racconta, tra voglia di ripartire e dolore

ph. Sebastiano Pessina

ph. Sebastiano Pessina

In occasione della presentazione del suo libro dal titolo “Mais ne sombre pas”, l’ex mediano di apertura di Mogliano Aristide Barraud ha rilasciato un’intervista alle pagine digitali de L’Equipe. Il ragazzo cresciuto nel Massy ha parlato a 360 gradi della sua vita di oggi, lontana dal mondo del rugby. Dopo l’attentato di Parigi di quasi due anni fa, Barraud, rimasto gravemente ferito quella sera, ha provato con grande vigore a rientrare in campo, spinto anche dalla stima di tutta Ovalia che per mesi lo ha considerato quasi alla stregua di un “Supereroe”, ma ha preferito rinunciare considerando quanto fosse provato il suo fisico. Ora racconta sua storia in modo diretto, senza retorica.

 

“Ci ho provato, ad inizio 2016 avevo grande spirito ed energia, pensavo fosse possibile tornare sui campi da gioco e la gente parlava di me come se fossi un super uomo, ma non era vero…”, ha dichiarato l’ex Stade Francais. “Purtroppo ogni giorno ho ancora forti dolori, ho perso tanto sangue e ho avuto momenti difficili, anche a distanza di mesi dall’attentato. Sono tornato in condizioni pessime più di una volta e la cosa mi ha terrorizzato”, ha proseguito.

“Ho deciso di prendermi una pausa dal rugby di tre anni, nonostante siano arrivate offerte da allenatore e manager, ma ho preferito guardare altrove, almeno per ora. Scoprire se posso esplorare anche altri percorsi. Avrei potuto scrivere uno di quei libri ‘se vuoi puoi’, ma ho preferito raccontare l’altra faccia della medaglia. Quanto mi è accaduto ha lasciato un segno pesante”.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Slow Motion #01: il manifesto del nuovo Sudafrica

La seconda marcatura di Nkosi è stata la migliore meta della prima giornata di test match di giugno

15 giugno 2018 Terzo tempo
item-thumbnail

Rovigo Rugby Festival: il Benetton Treviso si aggiudica il Rovigo 7s

I Leoni conquistano il torneo internazionale di rugby a sette. La mischia collettiva batte 'solo' il record europeo

4 giugno 2018 Terzo tempo
item-thumbnail

Il Rovigo Rugby Festival vuole essere (una mischia) da Guinness

Tra due weekend, a Rovigo, si svolgerà un importante festival dedicato alla palla ovale. Tra clinic economico-tecnici e varie forme di divertimento, s...

21 maggio 2018 Terzo tempo
item-thumbnail

Top 14, Premiership, Super Rugby e Pro14: le partite del fine settimana viste attraverso le quote

Non si scherza più: sfide che valgono tantissimo per continuare a credere nel sogno della vittoria finale

16 maggio 2018 Terzo tempo
item-thumbnail

Torneo “Città di Treviso”: tutti i vincitori dell’edizione 2018

Tra Treviso e Paese sono stati impegnati oltre 5.000 bambini e 346 squadre, con dieci nazioni estere coinvolte

14 maggio 2018 Terzo tempo
item-thumbnail

Il Rovigo Rugby Festival prova ad entrare nel Guinness dei primati

Il 2 e il 3 giugno andrà in scena la prima edizione della manifestazione rodigina, che punta alla mischia più grande del mondo

8 maggio 2018 Terzo tempo