Championship, ultimo sorriso Australia. Argentina battuta 37-20

A Mendoza per i Pumas è fatale di nuovo l’ultimo quarto

australia argentina rugby championship

ph. Reuters

Si è giocata nella notte a Mendoza la sfida tra Argentina e Australia, che ha chiuso il Championship 2017. A vincere l’Australia, che si è imposta con il punteggio di 37-20.

Dopo venti minuti con un solo calcio di Foley a muovere il tabellino, i Wallabies marcano pesante: belle mani con lungo passaggio per Koroibete che batte il difensore e si invola. La risposta Pumas arriva dopo pochi minuti e ha tutta la spinta di Alemanno, che riceve, pesta sulle gambe e schiacci alla base del palo. La partita resta bella e gli attacchi prevalgono sulle difese: Genia gioca il lato corto pesando Hodge che deve solo schiacciare. I padroni di casa potrebbero chiudere avanti il primo tempo, dopo la bella meta di Tuculet annullata per un precedente in avanti. I primi quaranta si chiudono sul 13-13.

Dopo dieci minuti di ripresa Foley riceve e da primo uomo batte troppo facilmente l’avversario in pieni 22, marcando la terza meta ospite. Una fotocopia di quella marcata da Iglesias pochi minuti dopo e che riporta lo score in parità. Come spesso accade è però l’ultimo quarto fatale all’Argentina. Sponda interna per Hodge che buca e serve Genia che ha campo aperto davanti. A quattro dal termine di nuovo l’ala Wallabies protagonista, finalizzando una bella combinazione al largo.

 

 

Argentina: 15 Joaquin Tuculet, 14 Matias Moroni, 13 Matias Orlando, 12 Jeronimo de la Fuente, 11 Emiliano Boffelli, 10 Nicolas Sanchez, 9 Martin Landajo, 8 Tomas Lezana, 7 Javier Ortega Desio, 6 Pablo Matera, 5 Matias Alemanno, 4 Marcos Kremer, 3 Nahuel Tetaz Chaparro, 2 Agustin Creevy (c), 1 Lucas Noguera Paz
A disposizione: 16 Julian Montoya, 17 Santiago Garcia Botta, 18 Enrique Pieretto, 19 Banjamin Macome, 20 Leonardo Senatore, 21 Gonzalo Bertranou, 22 Santiago Gonzalez Iglesias, 23 Santiago Cordero

Marcatori Argentina
Mete: Alemanno (25), Iglesias (57)
Conversioni: Sanchez (25, 57)
Punizioni: Sanchez (30, 38)

 

Australia: 15 Israel Folau, 14 Marika Koroibete, 13 Tevita Kuridrani, 12 Kurtley Beale, 11 Reece Hodge, 10 Bernard Foley, 9 Will Genia, 8 Sean McMahon, 7 Michael Hooper (c), 6 Jack Dempsey, 5 Adam Coleman, 4 Izack Rodda, 3 Sekope Kepu, 2 Tatafu Polota-Nau, 1 Scott Sio
A disposizione: 16 Stephen Moore, 17 Tetera Faulkner, 18 Allan Alaalatoa, 19 Rob Simmons, 20 Lukhan Tui, 21 Nick Phipps, 22 Samu Kerevi, 23 Henry Speight

Marcatori Australia
Mete: Koroibete (20), Hodge (34, 77), Foley (52), Genia (61)
Conversioni: Foley (52, 61, 77)
Punizioni: Foley (15, 71)

 

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

All Blacks: Ardie Savea e Jordie Barrett rinnovano il contratto

Il flanker e il trequarti degli Hurricanes rimarranno in Nuova Zelanda almeno fino al termine della prossima stagione

16 luglio 2018 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Australia: si deve fermare Samu Kerevi

Uno dei migliori Wallabies di giugno si ferma ai box per 4 mesi

2 luglio 2018 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Duane Vermuelen salta il Rugby Championship

Il numero 8 di Tolone ha bisogno di riposo

24 giugno 2018 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Argentina: il CT Daniel Hourcade ha rassegnato le dimissioni

Decisive le due pesanti sconfitte contro il Galles. Resterà in carica fino alla prossima partita contro la Scozia

17 giugno 2018 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Sudafrica: cambia la policy sulla selezione degli ‘overseas’

Sempre meno stringenti le regole sulla convocazione dei giocatori in terra straniera

11 maggio 2018 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

La versione di Israel Folau

L'estremo parla per la prima volta dopo le ultime polemiche, rivelando di aver proposto la rescissione del contratto alla Federazione

16 aprile 2018 Emisfero Sud / Rugby Championship