Championship, ultimo sorriso Australia. Argentina battuta 37-20

A Mendoza per i Pumas è fatale di nuovo l’ultimo quarto

australia argentina rugby championship

ph. Reuters

Si è giocata nella notte a Mendoza la sfida tra Argentina e Australia, che ha chiuso il Championship 2017. A vincere l’Australia, che si è imposta con il punteggio di 37-20.

Dopo venti minuti con un solo calcio di Foley a muovere il tabellino, i Wallabies marcano pesante: belle mani con lungo passaggio per Koroibete che batte il difensore e si invola. La risposta Pumas arriva dopo pochi minuti e ha tutta la spinta di Alemanno, che riceve, pesta sulle gambe e schiacci alla base del palo. La partita resta bella e gli attacchi prevalgono sulle difese: Genia gioca il lato corto pesando Hodge che deve solo schiacciare. I padroni di casa potrebbero chiudere avanti il primo tempo, dopo la bella meta di Tuculet annullata per un precedente in avanti. I primi quaranta si chiudono sul 13-13.

Dopo dieci minuti di ripresa Foley riceve e da primo uomo batte troppo facilmente l’avversario in pieni 22, marcando la terza meta ospite. Una fotocopia di quella marcata da Iglesias pochi minuti dopo e che riporta lo score in parità. Come spesso accade è però l’ultimo quarto fatale all’Argentina. Sponda interna per Hodge che buca e serve Genia che ha campo aperto davanti. A quattro dal termine di nuovo l’ala Wallabies protagonista, finalizzando una bella combinazione al largo.

 

 

Argentina: 15 Joaquin Tuculet, 14 Matias Moroni, 13 Matias Orlando, 12 Jeronimo de la Fuente, 11 Emiliano Boffelli, 10 Nicolas Sanchez, 9 Martin Landajo, 8 Tomas Lezana, 7 Javier Ortega Desio, 6 Pablo Matera, 5 Matias Alemanno, 4 Marcos Kremer, 3 Nahuel Tetaz Chaparro, 2 Agustin Creevy (c), 1 Lucas Noguera Paz
A disposizione: 16 Julian Montoya, 17 Santiago Garcia Botta, 18 Enrique Pieretto, 19 Banjamin Macome, 20 Leonardo Senatore, 21 Gonzalo Bertranou, 22 Santiago Gonzalez Iglesias, 23 Santiago Cordero

Marcatori Argentina
Mete: Alemanno (25), Iglesias (57)
Conversioni: Sanchez (25, 57)
Punizioni: Sanchez (30, 38)

 

Australia: 15 Israel Folau, 14 Marika Koroibete, 13 Tevita Kuridrani, 12 Kurtley Beale, 11 Reece Hodge, 10 Bernard Foley, 9 Will Genia, 8 Sean McMahon, 7 Michael Hooper (c), 6 Jack Dempsey, 5 Adam Coleman, 4 Izack Rodda, 3 Sekope Kepu, 2 Tatafu Polota-Nau, 1 Scott Sio
A disposizione: 16 Stephen Moore, 17 Tetera Faulkner, 18 Allan Alaalatoa, 19 Rob Simmons, 20 Lukhan Tui, 21 Nick Phipps, 22 Samu Kerevi, 23 Henry Speight

Marcatori Australia
Mete: Koroibete (20), Hodge (34, 77), Foley (52), Genia (61)
Conversioni: Foley (52, 61, 77)
Punizioni: Foley (15, 71)

 

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Le quattro fasi del Deklerkismo

Come nasce, cresce e si sviluppa l'amore incondizionato per il mediano di mischia degli Springboks

11 ottobre 2018 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

All Blacks: Sam Cane sarà operato dopo la frattura ad una vertebra

Il terza linea era uscito durante il primo tempo della sfida contro gli Springboks. Per lui è previsto uno stop molto lungo

7 ottobre 2018 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

E’ finito il Rugby Championship, evviva il Rugby Championship

L'edizione 2018 è partita in sordina, ma ha finito per regalarci sorprese e colpi di scena

7 ottobre 2018 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Rugby Championship 2018: Gli highlights di Sudafrica-Nuova Zelanda

Le azioni e le mete di una partita davvero speciale fra Springboks e All Blacks

7 ottobre 2018 Foto e video
item-thumbnail

Rugby Championship: a Salta è una partita pazza, l’Australia vince in rimonta con cinque mete nella ripresa

L'Argentina scialacqua un vantaggio di 24 punti a metà tempo, scomparendo nei secondi quaranta minuti. Finisce 45 a 34

7 ottobre 2018 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Rugby Championship: Argentina ed Australia si giocano il terzo posto

Kick off alle 00.40 italiane (diretta Sky Sport), a Salta

6 ottobre 2018 Emisfero Sud / Rugby Championship