Jonathan Sexton: l’uomo che ha fermato gli All Blacks e battuto il dolore

L’apertura ha giocato con un polso fratturato, un osso rotto e una caviglia più che malconcia

Jonathan Sextob british & irish lions

ph. INPHO/Billy Stickland

A distanza di tre settimane, l’eco della serie fra All Blacks e Lions, terminata in pareggio, non si è ancora spento e man mano che i giorni passano dal tour dei britannici in Nuova Zelanda emergono storie e aneddoti di vario tipo.
Quello su Jonathan Sexton però, è sicuramente il  più incredibile: secondo quanto riporta il sito indipendent.ie, l’apertura irlandese avrebbe giocato il terzo test della sfida con il polso fratturato, dopo un infortunio occorsogli nella gara -2 del duello.
Ma non è finita qui: nel corso della terza contesa infatti Sexton, che al ritorno in patria si è sottoposto a numerosi controlli clinici, ha fronteggiato i campioni del mondo nonostante la rottura di un tendine della caviglia e di un osso del braccio.

 

I vari infortuni riportati però, una volta analizzati dallo staff medico della nazionale e del Leinster non hanno destato un’eccessiva preoccupazione: nessuno dei tre accadimenti infatti necessita di interventi chirurgici, ma solo di tutori specifici e di un periodo di riposo. A destare agitazione invece sono le condizioni di Sean O’Brien. L’incidente capitatogli alla spalla durante l’ultimo dei test match appare piuttosto grave, anche se al momento non vi sono diagnosi in merito.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Un altro All Black giocherà per Tonga dalla prossima estate (e potrebbe sfidare l’Italia)

La nazionale tongana potrebbe ritrovarsi questa estate con una coppia di centri fortissima, e in estate sull'isola arriveranno anche gli Azzurri

item-thumbnail

Antoine Dupont il numero uno al mondo? Non per Wayne Smith

Il coach di lungo corso del rugby neozelandese ha espresso la sua preferenza su un mostro sacro degli All Blacks

item-thumbnail

Autumn Nations Series: il Giappone di Eddie Jones aggiunge una nuova sfida al tour europeo

I Brave Blossoms affronteranno un 2024 ricco di impegni stimolanti

item-thumbnail

All Blacks: Scott Robertson dovrà rinunciare al suo astro nascente in mediana

Il talentuoso Cameron Roigard era il maggior indiziato per la numero 9, ma è incappato in un brutto infortunio

item-thumbnail

L’Australia di Schmidt costruisce il suo staff pescando in Nuova Zelanda

Non solo Laurie Fisher al fianco del nuovo tecnico dei Wallabies: ci sarà anche Mike Cron, leggendario tecnico della mischia ordinata degli All Blacks...