Rassie Erasmus torna a casa: pronto un ruolo con la SARU

Lascerà Munster dopo una splendida stagione. Ancora da annunciare il nome del sostituto

munster rugby

ph. Reuters

Aveva rassicurato i tifosi di Munster a fine aprile, dopo la sconfitta in semifinale di Champions Cup contro i Saracens. Ma a dicembre Rassie Erasmus tornerà in Sudafrica, per assumere il ruolo di supervisore delle otto squadre nazionali, oltre che formare giocatori, tecnici e arbitri. Con lui partirà anche l’allenatore della difesa Jacques Nienaber. Sotto la sua guida Munster ha vinto 26 partite su 32: tra le sei sconfitte, la già citata semifinale di Coppa e la finale di Pro12. Ma lascerà certamente un buonissimo ricordo a Limerick, dove non è ancora stato comunicato il nome del successore (questa stagione ha vinto anche il premio di allenatore dell’anno di Pro12).

 

E’ al sicuro invece il posto di Allister Coetzee alla guida degli Springboks, soprattutto dopo il convincente giugno con la triplice vittoria ai danni della Francia. “Posso bloccare con decisione ogni voce di una sua sostituzione – ha dichiarato il CEO federale Roux – Faremo di tutto per supportarlo in vista del Rugby Championship”.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

United Rugby Championship: il mercato delle gallesi

Acquisti e cessioni delle quattro squadre che compongono lo Welsh Shield

item-thumbnail

United Rugby Championship: il mercato delle squadre irlandesi

Tutti i movimenti in entrata e uscita di Connacht, Leinster, Munster e Ulster

item-thumbnail

URC, come sta andando il mercato delle altre

Un campionato sempre più tosto, con tante stelle in arrivo

item-thumbnail

URC: nuovo nome e nuovo logo per i Dragons

Cambia il simbolo della franchigia gallese, che cerca un maggior legame con le proprie origini

item-thumbnail

URC, finale tutta sudafricana: gli Stormers battono Ulster a tempo scaduto

Sembrava fatta per la squadra di Belfast, decide una trasformazione di Manie Libbok dopo la meta di Warrick Gelant

item-thumbnail

URC, Leo Cullen: “I ragazzi sono distrutti, non siamo stati abbastanza bravi”

Il capo allenatore del Leinster riflette sulla sconfitta in semifinale contro i Bulls