Test Match: Scozia, Galles e Irlanda, le formazioni

Record di presenze per Ross Ford, tra i verdi possibile esordio per Cooney

ph. Reuters

ph. Reuters

Il lungo weekend internazionale di Test Match inizia venerdì ad Apia, dove scendono in campo Samoa e Galles. I padroni di casa dovranno capire il proprio reale stato di forma dopo la netta sconfitta contro gli All Blacks, mentre i giovani Dragoni – con 8 dei 23 giocatori al secondo cap di carriera – cercano la seconda vittoria dopo quella con Tonga. Gli isolani schierano le armi pesanti con Lee-Lo primo centro, Pisi e Fotuali’i in mediana. Nell’ultimo precedente, vittoria di Samoa a Cardiff nel 2012.

Samoa: 15 D’Angelo Leuila, 14 Alapati Leiua, 13 Kieron Fonotia, 12 Rey Lee-Lo, 11 David Lemi (c), 10 Tusi Pisi, 9 Kahn Fotuali’i, 8 Fata Alafoti Faosiliva, 7 Galu Taufale, 6 Piula Faasalele, 5 Faatiga Lemalu, 4 Chris Vui, 3 Paul Alo-Emile, 2 Maatulimanu Leiataua, 1 Viliamu Afatia
A disposizione: 16 Seilala Lam, 17 Nephi Leatigaga, 18 Bronson Fotualii-Tauakipulu, 19 Faifili Levave, 20 Vavae Tuilagi, 21 Dwayne Polataivao, 22 Henry Taefu, 23 Tila Mealoi

Galles: 15 Gareth Anscombe, 14 Cory Allen, 13 Tyler Morgan, 12 Jamie Roberts (c), 11 Steffan Evans, 10 Sam Davies, 9 Aled Davies, 8 Josh Navidi, 7 Ellis Jenkins, 6 Aaron Shingler, 5 Rory Thornton, 4 Seb Davies, 3 Dillon Lewis, 2 Ryan Elias, 1 Nicky Smith
A disposizione: 16 Scott Baldwin, 17 Wyn Jones, 18 Rhodri Jones, 19 Adam Beard, 20 Thomas Young, 21 Tomos Williams, 22 Owen Williams, 23 Scott Williams

 

 

Alle prime luci dell’alba Giappone e Irlanda scendono in campo a Tokyo. Dopo la convincente prova della scorsa settimana, coach Schmidt apporta sei cambi con Tracy e Treadwell all’esordio da titolari. John Cooney parte dalla panchina e può diventare l’ottavo debuttante del tour. Cap numero 50 per Toner: nel club delle seconde linee irlandesi half-century ci sono Moss Keane, Donal Lenihan, Paddy Johns, Willie John McBride, Malcolm O’Kelly, Donncha O’Callaghan e Paul O’Connell.

Irlanda: 15 Andrew Conway, 14 Keith Earls, 13 Garry Ringrose, 12 Luke Marshall, 11 Jacob Stockdale, 10 Paddy Jackson, 9 Kieran Marmion, 1 Cian Healy, 2 James Tracy, 3 John Ryan, 4 Kieran Treadwell, 5 Devin Toner, 6 Rhys Ruddock, 7 Josh van der Flier, 8 Jack Conan
A disposizione: 16 Niall Scannell, 17 Dave Kilcoyne, 18 Andrew Porter, 19 James Ryan, 20 Sean Reidy, 21 John Cooney, 22 Rory Scannell, 23 Tiernan O’Halloran

 

 

Dopo la splendida vittoria contro l’Australia, la Scozia vuole chiudere giugno alla grande vincendo anche a Suva contro le Fiji. Ross Ford entra nella storia con il cap numero 110, record per il suo paese: stacca Paterson fermo a 109. Esordio invece per Nick Grigg, che parte ai centri in coppia con Taylor. In mediana Pyrgos e Horne, Jackson part estremo. Nel pack tutta la forza di Ford, Nel, Gray, Barclay, Hardie e Strauss. Nell Fiji torna all’ala Patrick Osborne.

Fiji: 15 Kini Murimurivalu, 14 Josua Tuisova, 13 Albert Vulivuli, 12 Jale Vatubua, 11 Patrick Osborne, 10 Ben Volavola, 9 Serupepeli Vularika, 8 Akapusi Qera (c), 7 Peceli Yato, 6 Dominiko Waqaniburotu, 5 Leone Nakarawa, 4 Tevita Cavubati, 3 Kalivati Tawake, 2 Sunia Koto, 1 Peni Ravai
A disposizione: 16 Tuapati Talemaitoga, 17 Joeli Veitayaki, 18 Mosese Ducivaki, 19 Sikeli Nabou, 20 Naulia Dawai, 21 Henry Seniloli, 22 John Stewart, 23 Benito Masilevu

Scozia: 15 Ruaridh Jackson, 14 Damien Hoyland, 13 Nick Grigg, 12 Duncan Taylor, 11 Tim Visser, 10 Peter Horne, 9 Henry Pyrgos, 1 Alex Allan, 2 Ross Ford, 3 Willem Nel, 4 Tim Swinson, 5 Jonny Gray, 6 John Barclay (c), 7 John Hardie, 8 Josh Strauss
A disposizione: 16 Fraser Brown, 17 Gordon Reid, 18 Zander Fagerson, 19 Ben Toolis, 20 Hamish Watson, 21 Ryan Wilson, 22 Ali Price, 23 Greig Tonks

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

British & Irish Lions, Gatland: “Farrell e Itoje in Championship? Nessun problema”

L'allenatore fa il punto della situazione a un anno dal tour e fa sapere che potrebbe esserci un nuovo membro nello staff tecnico

item-thumbnail

Chris Robshaw: la depressione e il ruolo di Conor O’Shea

Il giocatore inglese torna sul post Rugby World Cup 2015 ricordando quei tristi momenti

item-thumbnail

Giappone e Fiji: perchè entrano loro nell’8 Nazioni?

Dietro la scelta della rappresentativa nipponica e di quella isolana

item-thumbnail

British & Irish Lions: il XV di Brian O’Driscoll per il tour 2021 in Sudafrica

Il totem irlandese ha scelto la sua formazione ideale in vista della sfida agli Springboks

item-thumbnail

Rugby Championship o Test Match? Il Sudafrica ha scelto

La federazione dei campioni del mondo ha espresso la sua posizione per il futuro internazionale

item-thumbnail

Greig Laidlaw: “La Scozia può vincere il Sei Nazioni nei prossimi due o tre anni”

Il mediano di mischia lancia la sua profezia per il futuro