Dall’Inghilterra un nuovo metodo di riscalmento per prevenire gli infortuni

Una ricerca condotta dalla Federazione inglese e dall’Università di Bath ha mostrato una diminuzione dei casi del 70%

ph. Sebastiano Pessina

ph. Sebastiano Pessina

Uno studio condotto dalla Federazione inglese e dall’Università di Bath ha dimostrato gli effetti benefici di un nuovo programma di esercizi nella prevenzione degli infortuni nel rugby giovanile. La ricerca, commissionata dalla stessa RFU e portata avanti tra il 2013 e il 2016, è la prima ad essere effettuata tenendo in considerazione uno sport di contatto e ha coinvolto 40 scuole e quasi 2.500 giocatori di età compresa tra i 14 e i 18 anni.

 

L’indagine ha evidenziato una diminuizione degli infortuni totali del 72% nel momento in cui i giocatori completevano il nuovo set di esercizi almeno tre volte a settimana (un dato che per le concussion si attesta al 59%). L’innovativo metodo d’allenamento si concentra sull’equilibrio, sulla forza e sull’agilità ed è stato diviso dai ricercatori in quattro fasi, per 20 minuti complessivi di sforzo: la prima parte riguarda una corsa di riscaldamento con cambi di direzione (2 minuti), mentre la seconda prevede un esercizio di equilibrio per gli arti inferiori (4 minuti); successivamente si passa a degli esercizi mirati alla resistenza (8 minuti), per poi concludere con delle ripetute di salto e side-stepping (6 minuti).

 

“Abbiamo investito in questa ricerca come parte del nostro impegno per la salute dei giocatori. È un passo importante nel nostro approccio alla prevenzione degli infortuni – ha detto il dottor Mike England, direttore della Community Rugby Medical della Federazione inglese – I risultati sono  stati notevoli e speriamo che uno studio simile tra i senior possa essere pubblicato presto”.

onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Sei Nazioni 2023: la Calcutta Cup è ancora della Scozia, Inghilterra KO 23-29

Partita divertente a Twickenham, con segnature pregevoli. La decide Duhan van der Merwe a cinque dal termine

4 Febbraio 2023 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Sei Nazioni 2023: gli highlights di Galles-Irlanda

Mete e fasi salienti della vittoria con bonus dell'Irlanda a Cardiff

4 Febbraio 2023 Foto e video
item-thumbnail

Il devastante slalom in meta di Duhan van der Merwe in Inghilterra-Scozia

Il tre quarti ala si è reso protagonista di una marcatura che si candida già ad essere tra le più spettacolari del Sei nazioni 2023

4 Febbraio 2023 Foto e video
item-thumbnail

Sei Nazioni 2023: l’Irlanda porta a casa 5 punti contro il Galles

Inizio sprint degli ospiti. Il Galles reagisce, ma non capitalizza nelle tante occasioni avute

4 Febbraio 2023 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Sei Nazioni U20: risultati e highlights della prima giornata

Partite tiratissime, tante mete e spettacolo su tutti i campi

4 Febbraio 2023 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Sei Nazioni 2023, Lamaro: “Vogliamo cambiare la tendenza del nostro gioco”

Le parole del capitano alla vigilia dell'esordio con la Francia

4 Febbraio 2023 Rugby Azzurro / La Nazionale