Pro12: Zebre e Benetton, su il sipario. Si gioca il derby celtico di ritorno

Al Lanfranchi kick off alle ore 18.15 con diretta Eurosport 2. Qui presentazione e testa a testa

pro12 zebre rugby benetton

ph. Sighinolfi – Da Re

Zebre e Benetton scendono in campo alla Cittadella di Parma nel tardo pomeriggio per la sfida che chiude la stagione delle nostre due franchigie. Un incontro importante anche per la classifica finale e che determinerà chi, tra Leoni e ducali, la prossima stagione disputerà la Champions Cup e chi invece la Challenge. Si parte da una situazione di perfetta parità con entrambe le squadre a quota 19 punti.

 

 

Qui Zebre: alla ricerca della terza casalinga consecutiva

Le ultime due uscite davanti al pubblico amico del Lanfranchi sono state le convincenti vittorie contro Connacht e Newport: due partite in cui le costanti sono state la solidità del pack in fase di conquista e la confidenza nel momento di muovere la palla, attaccando anche dalla propria metà campo.

Coach Jimenez manda in campo la mediana Violi-Canna, con Castello primo centro autore a Cardiff di una partita con tante palle portate avanti e lavoro sporco sul breakdown. Interessante il triangolo allargato: Padovani, Baker e Van Zyl sono tre giocatori che se vedono spazio lo attaccano, mentre sarà prezioso il piede del numero 15 veneziano in fase di liberazione. Tra gli avanti Van Schalkwyk parte a numero 8, mentre i flanker Mbandà e Sarto garantiscono mobilità e placcaggi. Nei 23 la squadra ducale sembra forse avere qualcosa in più: giocatori come Meyer, Ruzza e Bellini possono avere un impatto a partita in corso e dare l’accelerata decisiva se si dovesse arrivare punto a punto all’ora di gioco.

 

Zebre Rugby: 15 Edoardo Padovani, 14 Kurt Baker, 13 Giulio Bisegni, 12 Tommaso Castello, 11 Kayle Van Zyl, 10 Carlo Canna, 9 Marcello Violi, 8 Andries Van Schalkwyk, 7 Jacopo Sarto, 6 Maxime Mbandà, 5 George Biagi (c), 4 Gideon Koegelenberg, 3 Pietro Ceccarelli, 2 Tommaso D’Apice, 1 Andrea Lovotti
A disposizione: 16 Oliviero Fabiani, 17 Andrea De Marchi, 18 Guillermo Roan, 19 Federico Ruzza, 20 Johan Meyer, 21 Guglielmo Palazzani, 22 Tommaso Boni, 23 Mattia Bellini

 

 

Testa a Testa

 

Prime linee: Ceccarelli-D’Apice-Lovotti v Ferrari-Bigi-Zani. Bel confronto tutto di colore azzurro: in palio può esserci un posto sull’aereo per Singapore e uno da titolare nei Test Match.

 

Primo centro: Sgarbi e Castello, due giocatori che interpretano in modo simile il ruolo e che fanno dei chili e della solidità i propri punti di forza. Scontri assicurati da prima fase.

 

Numero 8: Van Schalkwyk v Barbieri, con un occhio a chi a giugno giocherà al posto di capitan Parisse.

 

Seconde linee: vecchi e giovani per mano. Da una parte Biagi (1985) e Koegelenberg (1994), dall’altra Budd (1986) e Fuser (1991). Un ideale passaggio di consegne e, incrociando i due giovani, una possibile seconda linea futura della Nazionale.

 

 

Qui Treviso: fiducia a McKinley e Tebaldi

C’era curiosità sulla scelta della mediana, e coach Krowley ha preferito la pratica alla teoria dando fiducia a McKinley e Tebaldi, che hanno trovato in stagione un buon minutaggio migliorando la propria intesa. A primo centro la solidità e i placcaggi di Sgarbi, mentre in fondo parte Odiete autore di un finale di stagione in crescendo condito dalla bella meta contro Munster. In terza linea idem come sopra: chili a 8, dinamismo e placcaggi ai flanker. Esperienza e freschezza invece in seconda, con capitan Budd e un Fuser tra le note più positive della stagione veneta.

Pronti ad entrare a partita in corso Paulo e Lazzaroni, mentre Gori ed Allan rappresentano una mediana di riserva capace, a seconda del risultato della ripresa, di rallentare per controllare il gioco oppure di alzare il ritmo.

 

Benetton Treviso: 15 David Odiete, 14 Angelo Esposito, 13 Tommaso Iannone, 12 Alberto Sgarbi, 11 Tommaso Benvenuti, 10 Ian McKinley, 9 Tito Tebaldi, 8 Robert Barbieri, 7 Abraham Steyn, 6 Francesco Minto, 5 Dean Budd (c), 4 Marco Fuser, 3 Simone Ferrari, 2 Luca Bigi, 1 Federico Zani
A disposizione: 16 Davide Giazzon, 17 Alberto Porolli, 18 Tiziano Pasquali, 19 Teofilo Paulo, 20 Marco Lazzaroni, 21 Edoardo Gori, 22 Tommaso Allan, 23 Luca Sperandio

 

 

Zebre Rugby v Benetton Treviso

Stadio Lanfranchi di Parma

Kick off ore 18.15

Diretta Eurosport 2 – Eurosport Player

Nuvoloso – Possibili deboli precipitazioni

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Zebre Rugby: 8 giocatori lasciano ufficialmente il club ducale

Addio ad alcuni pilastri della storia multicolor

14 Luglio 2020 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

George Biagi si è ritirato

Il seconda linea ha deciso di appendere gli scarpini al chiodo dopo una lunga e brillante carriera

14 Luglio 2020 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Zebre: mai così giovani ed azzurre

Le caratteristiche dei multicolor per la prossima annata agonistica

14 Luglio 2020 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

OnRugby Relive: Zebre v Edimburgo, Pro14 2018/2019

Rivivi la pazzesca rimonta dei multicolor ai danni di Edimburgo

12 Luglio 2020 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Zebre, Iacopo Bianchi e le sue impressioni: “C’è un sacco da lavorare. Voglio migliorare in attacco”

Il terza linea fa il punto della situazione proiettandosi sul suo futuro e su quello della franchigia

9 Luglio 2020 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Video: OnRugby Relive, la larga vittoria delle Zebre a Newport – Pro14 ’19/’20

Rivivi il brillante successo dei Multicolor contro i Dragons

5 Luglio 2020 Pro 14 / Zebre Rugby