Zebre Rugby, capitan Biagi: testa al campo, sotto con Newport

Ducali attesi da una squadra alla portata. “La rosa è tornata al completo e siamo concentrati”

zebre rugby wasps biagi

ph. Luca Sighinolfi

“Tornare a vincere una partita è stato molto importante. Un po’ per il morale. Un po’ anche per mettere a frutto il lavoro fatto mentre siamo stati via queste sei-otto settimane con la Nazionale“. Dalle pagine di Tuttosport parla George Biagi, di nuovo capitano delle Zebre Rugby reduci dalla vittoria contro Connacht e che sabato ricevono un Newport più che mai alla portata.

 

“Bisogna tenere i piedi sempre saldi per terra, anche dopo una vittoria così”, avverte il seconda linea classe 1985. La squadra ha risentito del travagliato periodo societario? “Sappiamo che ci sono dei problemi, ma il nostro lavoro rimane in campo. Ora la rosa è tornata al completo e siamo concentrati sul finire la stagione nel modo migliore.  Abbiamo un contratto con il Pro 12 fino al 2020, anche il Presidente federale ne ha parlato, e va rispettato“. Una considerazione, infine, sul percorso della Scozia, arrivata al quinto posto nel ranking World Rugby “grazie al lavoro fatto con le franchigie e agli investimenti sulla Nazionale maggiore. Credo sia il percorso che dobbiamo fare anche noi”.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Due avanti e tre trequarti lasciano le Zebre risolvendo il loro contratto

Novità importanti in casa ducale con le uscite di quattro giocatori stranieri e un senatore

item-thumbnail

Zebre: dal mercato arrivano Joey Caputo e Franco Smith Jr

Gli emiliani aggiungono due trequarti alla loro rosa, in vista della prossima stagione

item-thumbnail

Zebre: rinnovo per Chris Cook

A Parma almeno per un altro anno

item-thumbnail

Zebre: per la mediana ecco l’inglese Tiff Eden da Bristol

Il 27enne britannico arriva dopo aver maturato esperienze tra Premiership e Challenge Cup nelle ultime stagioni

item-thumbnail

Zebre: colpo in mediana con l’arrivo del Pumas Gonzalo Garcia

Il 23enne passa dal Valorugby alla formazione ducale ed è pronto per il debutto nel prossimo URC. Prima però un'estate argentina