Tito Tebaldi e un obiettivo: la Rugby World Cup 2019

Il numero nove è rientrato in Italia dopo gli anni Oltremanica. E ha una missione di colore azzurro

italia irlanda tito tebaldi rugby

ph. Sebastiano Pessina

La prestazione contro le Zebre Rugby nel derby celtico di andata vinto dalla Benetton ha dimostrato che Tito Tebaldi ha ancora qualcosa da dare al rugby italiano. Il mediano di mischia classe 1987 e 20 caps in Azzurro tra il 2009 e il 2014, è rientrato questa stagione in Italia dopo gli anni all’estero tra Ospreys e Harlequins. E l’obiettivo è quello di riprendersi la maglia azzurra, come dichiarato dallo stesso Tebaldi a Tuttosport.

 

“Stimolanti” è la parola utilizzata dall’ex Aironi e Zebre Rugby per descrivere i primi mesi a Treviso. La concorrenza di certo non manca: “Con Bronzini e Gori, noi mediani di mischia dobbiamo darci da fare se vogliamo un posto da titolare”. E sono questi (con l’aggiunta di Violi) i nomi caldi per il Sei Nazioni: “La concorrenza è quasi la stessa – conferma – Serve a non adagiarsi mai”. Il pensiero va proprio al Sei Nazioni e tutto deve essere perfetto per giocarsi le proprie chance: “Giocarmi una partita e la maglia azzurra con ragazzi come lui (Violi, ndr) mi trasforma… l’ultima settimana prima del derby sono arrivato a dormire in un’altra stanza, lontano da mia moglie e mia figlia, per non prendermi l’influenza”. Ma Tebaldi guarda oltre il prossimo Sei Nazioni, perché il vero obiettivo è “arrivare a giocare la Coppa del Mondo nel 2019. E per riuscirci il primo passo è tornare in Nazionale […] so che la concorrenza è tanta e questo è un buon segnale: significa che l’Italia sta alzando il proprio livello”.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

URC Awards: il Benetton Rugby è il club più innovativo della stagione 2023/24

Il club biancoverde è stato premiato per gli ottimi risultati raggiunti fuori dal campo

item-thumbnail

Marco Bortolami racconta i rapporti con Quesada, il mercato del Benetton e la difficoltà di “tagliare” i giocatori

Il tecnico dei biancoverdi nella seconda parte dell'intervista rilasciata a OnRugby: "Lasciar andare via o tagliare dei ragazzi che stimi è dolorissim...

item-thumbnail

Bortolami: “Benetton, stagione da 8. Il successo più bello è la crescita di Izekor, Spagnolo, Marin e gli altri”

Nella prima parte della lunga intervista rilasciata a OnRugby il tecnico traccia un bilancio della stagione: "I Bulls ci hanno fatto i complimenti. La...

item-thumbnail

Benetton, Pavanello: “Miglior torneo celtico di sempre. I Bulls? Ho più rimpianti per Gloucester”

Il direttore generale dei biancoverdi: "A Pretoria la squadra ha dato tutto. Il mercato? Un altro paio di arrivi e saremo a posto"

item-thumbnail

URC: Alessandro Izekor conquista un prestigioso premio individuale

Il flanker del Benetton Rugby e della Nazionale si è messo in luce accumulando percentuali difensive rilevanti