Test Match: Galles e Argentina, umori opposti a Cardiff

Al Principality arrivano due squadre in situazioni diverse. Kick off alle 18:30

galles argentina test match

ph. Ian Smith/Action Images

Galles e Argentina arrivano all’appuntamento di Cardiff con umori decisamente opposti. I padroni di casa sono reduci dalla pesante sconfitta subita contro l’Australia e, soprattutto, sono alla ricerca di riscatto e di alternative tattiche dopo un periodo di “stanca” da parte degli uomini chiave che hanno permesso di costruire i successi tra il 2012 e il 2013. I Pumas invece dopo un Championship comunque positivo e dopo la larga vittoria di Tokyo contro il Giappone, sono chiamati ad un banco di prova decisamente di livello superiore ma da cui potrebbe uscire certificata, ancora una volta, la crescita del rugby argentino.

 

Il tecnico dei Dragoni Howley toglie dal XV iniziale Cutberth e Roberts, ai cui chili in prima fase preferisce la fantasia dei due Williams, chiamati a punire le sbandate difensive argentine da contrattacco e gioco rotto. A guidare la squadra da mediano di mischia sarà Davies e non Webb, mentre nel pack ci sono Francis in prima linea e soprattutto capitan Warburton che rientra in terza ma a numero sei. Tra le fila dell’Argentina tornano in campo Hernandez a numero 12 e Pablo Matera, che riprende il suo posto in terza linea.

Ngli ultimi cinque precedenti, tutti giocati a Cardiff, quattro vittorie del Galles e una Pumas (il 10 novembre 2012).

 

Galles: 15 Leigh Halfpenny, 14 George North, 13 Jonathan Davies, 12 Scott Williams, 11 Liam Williams, 10 Dan Biggar, 9 Gareth Davies, 8 Ross Moriarty, 7 Justin Tipuric, 6 Sam Warburton, 5 Alun Wyn Jones, 4 Luke Charteris, 3 Tomas Francis, 2 Ken Owens, 1 Gethin Jenkins (c)
A disposizione: 16 Scott Baldwin, 17 Nicky Smith, 18 Samson Lee, 19 Cory Hill, 20 James King, 21 Lloyd Williams, 22 Gareth Anscombe, 23 Jamie Roberts

Argentina: 15 Joaquín Tuculet, 14 Matías Moroni, 13 Matías Orlando, 12 Juan Martín Hernández, 11 Ramiro Moyano, 10 Nicolás Sánchez, 9 Martín Landajo, 8 Facundo Isa, 7 Javier Ortega Desio, 6 Pablo Matera, 5 Matías Alemanno, 4 Guido Petti, 3 Ramiro Herrera, 2 Agustín Creevy (c), 1 Lucas Noguera
A disposizione: 16 Julián Montoya, 17 Santiago García Botta, 18 Enrique Pieretto, 19 Leonardo Senatore, 20 Tomás Lezana, 21 Tomás Cubelli, 22 Santiago Gonzalez Iglesias, 23 Santiago Cordero

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Antoine Dupont il numero uno al mondo? Non per Wayne Smith

Il coach di lungo corso del rugby neozelandese ha espresso la sua preferenza su un mostro sacro degli All Blacks

item-thumbnail

Autumn Nations Series: il Giappone di Eddie Jones aggiunge una nuova sfida al tour europeo

I Brave Blossoms affronteranno un 2024 ricco di impegni stimolanti

item-thumbnail

All Blacks: Scott Robertson dovrà rinunciare al suo astro nascente in mediana

Il talentuoso Cameron Roigard era il maggior indiziato per la numero 9, ma è incappato in un brutto infortunio

item-thumbnail

L’Australia di Schmidt costruisce il suo staff pescando in Nuova Zelanda

Non solo Laurie Fisher al fianco del nuovo tecnico dei Wallabies: ci sarà anche Mike Cron, leggendario tecnico della mischia ordinata degli All Blacks...

item-thumbnail

Un bi-campione del mondo lascia il rugby a fine stagione

Sam Whitelock si ritirerà alla fine della stagione a 36 anni

item-thumbnail

Test Match estivi: tre sfide impegnative per la Georgia

Una prima partita in casa e due in trasferta per i Lelos