Rugby Championship: a Londra l’Australia serra i ranghi e batte l’Argentina

A Twickenham accorrono in 50mila per il 33 a 21 che regala ai wallabies il secondo posto nel torneo

ph. Toby Melville/Action Images

ph. Toby Melville/Action Images

Il Rugby Chamionship si è chiuso a Twickenham con la delocalizzazione londinese del match tra Australia-Argentina, cgiocato davanti a quasi 50mila tifosi accorsi (48.515, ad essere precisi). Partita buttata via dai Pumas che hanno prodotto una importante mole di gioco ma che non finalizzano e alla fine pagano i non pochi errori di gioco alla mano: esemplare i questo caso l’intercetto di Mumm al 77′ con conseguente meta che chiude una partita rimasta sempre aperta. I sudamericani cercano di allargare il più possibile il gioco ma non sempre riescono a trovare la profondità e spesso eccedono con gli offload di fronte a un’Australia non scintillante ma quadrata e cinica che vince 33 a 21 chiudendo il torneo al secondo posto. Due mete per il centro wallabies Samu Kerevi.

 

Argentina: 15 Joaquín Tuculet, 14 Matías Moroni, 13 Matías Orlando, 12 Santiago González Iglesias, 11 Manuel Montero, 10 Nicolás Sánchez, 9 Martín Landajo, 8 Leonardo Senatore, 7 Javier Ortega Desio, 6 Pablo Matera, 5 Matías Alemanno, 4 Guido Petti, 3 Ramiro Herrera, 2 Agustín Creevy, 1 Lucas Noguera
A disposizione: 16 Julian Montoya, 17 Santiago García Botta, 18 Enrique Pieretto, 19 Marcos Kremer, 20 Juan Manuel Leguizamon, 21 Tomás Cubelli, 22 Jerónimo De la Fuente/Gabriel Ascarate, 23 Ramiro Moyano/Lucas Gonzalez Amorosino

Marcatori Argentina
Mete: Matias Alemanno (21′), Jeronimo De La Fuente (45′)
Conversioni: Santiago Gonzalez Iglesias (47′)
Punizioni: Santiago Gonzalez Iglesias (41′, 55′, 70′)

 

 

Australia: 15 Israel Folau, 14 Dane Haylett-Petty, 13 Samu Kerevi, 12 Bernard Foley, 11 Reece Hodge, 10 Quade Cooper, 9 Will Genia, 8 Lopeti Timani, 7 Michael Hooper, 6 Dean Mumm, 5 Adam Coleman, 4 Rory Arnold, 3 Sekope Kepu, 2 Stephen Moore (c), 1 Scott Sio
A disposizione (uno da escludere): 16 James Hanson, 17 Tom Robertson, 18 Allan Alaalatoa, 19 Kane Douglas, 20 Scott Fardy, 21 Leroy Houston, 22 Nick Phipps, 23 Tevita Kuridrani, 24 Sefa Naivalu

Marcatori Australia
Mete: Adam Coleman (6′), Samu Kerevi (39′, 50′), Dean Mumm (77′)
Conversioni: Bernard Foley (6′, 51′)
Punizioni: Bernard Foley (11′, 27′, 74′)

classifica the rugby championship

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Il CEO della NZRU ha detto che Joe Schmidt ha rifiutato un posto negli All Blacks

Ma non come head coach: avrebbe dovuto prendere il posto di Wayne Smith lo scorso anno

12 dicembre 2018 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Le quattro fasi del Deklerkismo

Come nasce, cresce e si sviluppa l'amore incondizionato per il mediano di mischia degli Springboks

11 ottobre 2018 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

All Blacks: Sam Cane sarà operato dopo la frattura ad una vertebra

Il terza linea era uscito durante il primo tempo della sfida contro gli Springboks. Per lui è previsto uno stop molto lungo

7 ottobre 2018 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

E’ finito il Rugby Championship, evviva il Rugby Championship

L'edizione 2018 è partita in sordina, ma ha finito per regalarci sorprese e colpi di scena

7 ottobre 2018 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Rugby Championship 2018: Gli highlights di Sudafrica-Nuova Zelanda

Le azioni e le mete di una partita davvero speciale fra Springboks e All Blacks

7 ottobre 2018 Foto e video
item-thumbnail

Rugby Championship: a Salta è una partita pazza, l’Australia vince in rimonta con cinque mete nella ripresa

L'Argentina scialacqua un vantaggio di 24 punti a metà tempo, scomparendo nei secondi quaranta minuti. Finisce 45 a 34

7 ottobre 2018 Emisfero Sud / Rugby Championship