Rugby Championship: il Sudafrica torna a fare il Sudafrica. Australia battuta 18-10

A Pretoria per gli Springboks va a referto solo Steyn al piede. Australia inconsistente

ph. Toby Melville

ph. Toby Melville

I primi cinque minuti fanno capire cosa le squadre vogliono fare. L’Australia attacca dai 22, muove al largo e cerca di non passare dal breakdown; il Sudafrica attacca furiosamente con i carrier pesanti, pesca il vantaggio e lo converte in tre punti con il drop di Steyn. La prima meta del match la marcano gli ospiti: splendida azione in avanzamento, ovale che viaggia fino a ridosso della linea di meta sotto i pali dove è splendido il lavoro nello stretto di Sio e Kepu, con quest’ultimo che alza l’ovale per il primo che impatta con l’angolo giusto e schiaccia. Il Sudafrica riprende possesso e accorcia con Steyn dalla piazzola, prima della seconda sventagliata Wallabies che si portano a ridosso della meta dopo splendido movimento da rimessa laterale ma dopo cinque fasi di pick and go il portatore si isola. Altra bella manovra ospite con break profondo dopo il riciclo di Haylett-Petty ma questa volta è un velo a interrompere l’azione. Gli ultimi dieci minuti di primo tempo sono dominati dagli Springboks, che forti della superiorità numerica per il giallo a Folau passano in vantaggio con due calci di Steyn. I primi quaranta si chiudono sul 12-10 per i padroni di casa.

 

In avvio di ripresa la partita resta equilibrata. L’Australia si fa apprezzare per un paio di buone azioni in cui manca però la precisione nell’ultimo passaggio, ma ancora prima di entrare in zona rossa. Tegola per i padroni di casa quando poco prima dell’ora di gioca esce Paige per un colpo precedente. Entra Alberts e Kriel si adatta a fare l’ala. Da parte sua il Sudafrica controlla, il possesso è spesso in mano all’Australia che però è troppo imprecisa e concede altri errori non forzati che di fatto costringono la squadra di Cheika a ricominciare e ricostruire sempre da capo. A cinque dal termine Steyn porta i suoi a più cinque, legittimando il buon lavoro sul breakdown dei suoi. La stessa apertura va a segno di nuovo di drop. Finisce 18-10.

 

Sudafrica: 15 Patrick Lambie, 14 Bryan Habana, 13 Jessie Kriel, 12 Juan de Jongh, 11 Francois Hougaard, 10 Morne Steyn, 9 Rudy Paige, 8 Warren Whiteley, 7 Teboho Mohoje, 6 Francois Louw, 5 Pieter-Steph du Toit, 4 Eben Etzebeth, 3 Vincent Koch, 2 Adriaan Strauss, 1 Tendai Mtawarira
A disposizione: 16 Bongi Mbonambi, 17 Stephen Kitshoff, 18 Julian Redelinghuys, 19 Lood de Jager, 20 Willem Alberts, 21 Jaco Kriel, 22 Willie le Roux , 23 Lionel Mapoe

Marcatori Sudafrica
Mete:
Conversioni:
Punizioni: (26, 35, 40, 76)
Drop: Steyn (5, 80)

 

Australia: 15 Israel Folau, 14 Dane Haylett-Petty, 13 Samu Kerevi, 12 Bernard Foley, 11 Reece Hodge,10 Quade Cooper, 9 Will Genia, 8 Sean McMahon, 7 Michael Hooper, 6 Dean Mumm, 5 Adam Coleman, 4 Rob Simmons, 3 Sekope Kepu, 2 Stephen Moore, 1 Scott Sio
A disposizione (uno da escludere): 16 James Hanson, 17 James Slipper, 18 Tom Robertson, 19 Kane Douglas, 20 Scott Fardy, 21 Lopeti Timani, 22 Nick Phipps, 23 Tevita Kuridrani, 24 Sefa Naivalu

Marcatori Australia
Mete: Sio (14)
Conversioni: Foley (14)
Punizioni: Foley (8)

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Juan Imhoff: “Che tristezza enorme essere ancora fuori dai Pumas”

L'ala del Racing 92 è l'escluso più illustre dalla lista di Mario Ledesma. Una storia che va avanti da 5 anni

30 Maggio 2020 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

I Pumas lavorano già per la RWC 2023

Mario Ledesma ha stilato una lista di 59 giocatori per far parte del nuovo ciclo mondiale della nazionale argentina

24 Maggio 2020 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Michael Cheika: “Avrei dovuto lasciare i Wallabies prima”

In un'intervista al Times l'ex coach dell'Australia ha detto che avrebbe dovuto lasciare la nave già nel 2018

24 Maggio 2020 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

All Blacks: Scott Barrett firma fino al 2023

Il seconda linea ha siglato il rinnovo con la federazione neozelandese, giocherà ancora con i Crusaders

19 Maggio 2020 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Rugby Australia ha un nuovo CEO ad interim

Rob Clarke subentrerà, momentaneamente, a Raelene Castle

6 Maggio 2020 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Australia: Raelene Castle si è dimessa

Lascia il ruolo di CEO della federazione australiana dopo due anni e sei mesi

23 Aprile 2020 Emisfero Sud / Rugby Championship