Dan Carter sugli All Blacks: “Forti anche senza di me e gli altri”

L’ex apertura fotografa il momento dei campioni del mondo dopo il suo addio alla nazionale

ph. Sebastiano Pessina

ph. Sebastiano Pessina

Torna a parlare dopo lungo tempo Dan Carter, che al The Times racconta la sua nuova vita in Francia ed esprime la sua opinione sugli All Blacks dopo il suo addio all’attività internazionale coinciso con la vittoria della Rugby World Cup 2015: “In realtà non sono stato sorpreso del rendimento dei miei ex compagni negli ultimi tempi: qualcuno pensava che con il mio addio e quello di McCaw e gli altri ci sarebbe stato un calo della squadra, ma così non è stato. Si è lavorato su alcuni ragazzi inizializzandoli al ruolo di leader nei punti chiave del gioco, in maniera da non trovarsi scoperti nel periodo di transizione successivo al nostro addio”.
Carter poi si è voluto focalizzare sulla questione relativa ai mediani d’apertura e sulla prossima sfida ai Lions: “Barrett si sta meritando la maglia numero 10, ma non dimentichiamo Cruden. In questi anni è stata proprio la profondità di scelte il vero vantaggio degli All Blacks, come dimostrò anche la sfida contro i Lions nel 2005, che si riproporrà l’anno prossimo. Personalmente ricordo che all’epoca vi fu una grande pressione dei media per la serie e ci consigliarono di affidarci ad uno psicologo dello sport, che all’epoca era considerato qualcosa di stranissimo mentre al giorno d’oggi è una routine”.

Infine una conclusione sulla sua avventura nel Top 14: “Sono contento di essere arrivato in Francia, anche se devo dire che all’inizio abbiamo fatto un po’ di fatica a livello familiare poichè siamo arrivati nelle settimane successive agli attentati di novembre. Quanto al gioco in campo invece non posso che essere soddisfatto: i ritmi sono più lenti ed il tutto si addice maggiormente alla mia età (34 anni, ndr)”.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Arriva il pallone “intelligente”: rivelerà con precisione i passaggi in avanti, ma non solo

L'ovale è già stato testato in Inghilterra, con risultati e scoperte che hanno fatto contenti giocatori e staff tecnici

2 Aprile 2020 News
item-thumbnail

Regole del gioco: World Rugby offre ulteriori linee guida sul breakdown

La federazione mondiale pone ancor più attenzione su questa area del gioco

2 Aprile 2020 News
item-thumbnail

Jonny Wilkinson: quando il talento diventa leggenda

Il mediano d'apertura che all'inizio degli anni 2000 cambiò la storia del gioco

2 Aprile 2020 Foto e video
item-thumbnail

Monumenti: Hugo Porta

Uno dei mediani d'apertura più forti di tutti i tempi, leader dell'Argentina che sconvolse il mondo ovale

2 Aprile 2020 Terzo tempo
item-thumbnail

Zebre Rugby: Gabriele Di Giulio rinnova fino al 2022

Il 24enne trequarti di Frascati prolunga il suo accordo con la franchigia federale con cui gioca dal 2015

2 Aprile 2020 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

I Newcastle Falcons sono promossi in Premiership

Questa la decisione della RFU, che considera acquisita la classifica dal momento della sospensione e mantiene promozioni e retrocessioni

2 Aprile 2020 Emisfero Nord / Premiership