Un All Blacks Seven alle Zebre Rugby (al termine delle Olimpiadi di Rio): ecco Kurt Baker

La società bianconera ha annunciato l’arrivo dell’estremo classe 1988

ph. Steven Paston/Action Images

ph. Steven Paston/Action Images

Le Zebre hanno annunciato l’ingaggio di Kurt Baker, estremo classe 1988 con una storia di club tra Highlanders in Super Rugby (10 presenze) e Taranaki in ITM Cup (54 presenze e 23 mete). A livello internazionale Baker è invece pedina fondamentale degli All Blacks Seven, con cui ha guadagnato tantissime presenze tra il 2012 e il 2016, le ultime delle quali alle tappe di quest’anno delle Sevens World Series (volerà alle Olimpiadi di Rio2016). Di seguito il comunicato della società ducale, con scheda e dichiarazioni del giocatore.

Parma, 18 Giugno 2016 –  La rosa delle Zebre Rugby si arricchisce di un All Blacks, si tratta di Kurt Baker, estremo punto fisso della nazionale seven neozelandese tesserato col club di Super Rugby degli Highlanders, campioni in carica del massimo campionato per club dell’Emisfero Sud. 
Il giocatore raggiungerà Parma al termine delle Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016 che lo vedranno impegnato nella disciplina del rugby a sette, introdotta per la prima volta nella kermesse olimpica in via sperimentale. Dal 9 all’11 Agosto 12 nazionali si sfideranno in Brasile al Deodoro Stadium. Per il neozelandese quella con le Zebre Rugby sarà la sua prima esperienza europea a livello di club. La carriera del giocatore nasce nel club della contea natale Manawatu col quale fa il suo esordio nel massimo campionato neozelandese a 20 anni nel 2008. In due stagioni dell’Air New Zealand Cup Baker segna 4 mete in 16 gare prima di passare nel club di Taranaki a New Plymouth. Con i gialloneri ha giocato le ultime cinque edizioni del torneo nazionale con 56 presenze e un titolo vinto nel 2014. Nel 2012 arriva anche la chiamata del Super Rugby per Baker che veste la maglia degli Highlanders. Con la franchigia di base a Dunedin Baker ha giocato 10 gare segnando due mete in tre stagioni. A livello nazionale Baker vanta una ampia e vincente esperienza: ha vestito la maglia dei Maori All Blacks –la selezione nazionale di soli giocatori di origini maori- nei tour 2012, 2013 e 2014, e quella della nazionale neozelandese ai giochi del Commonwealth del 2010 cogliendo la medaglia d’oro in India. L’atleta ha giocato più di 80 gare con gli All Blacks Sevens di cui è punto fisso dal 2009 segnando 48 mete e capitanando la selezione all‘ultima tappa parigina del World Rugby Sevens Series di Maggio 2016. Con la nazionale a sette ha vinto la coppa del mondo del 2013 a Mosca. Un altro titolo mondiale è stato vinto dal 27enne, quello U20 vinto con i Junior All Blacks nel 2008 in Galles. Soddisfazione da parte della società bianconera per la quale fondamentale nel raggiungere l’accordo col giocatore è stato l’apporto di Mils Muliaina che ha ben referenziato il club e la sua esperienza italiana al nuovo arrivo. Baker è un giocatore di classe e personalità; un utility back che può giocare sia estremo che ala con doti spiccate di velocità e di gioco al piede. Le prime parole di Kurt Baker da bianconero :”Sono molto emozionato e carico per questa nuova sfida futura che mi vedrà in Europa nella rosa delle Zebre Rugby. Cercherò di condividere il più possibile dentro e fuori dal campo per proseguire la mia crescita tecnica ed umana”.

 

La scheda del giocatore:
Nome: Kurt
Cognome: Baker
nato a: Palmerston North (NZL)
Il: 07/10/1988
Altezza:  185 cm
Peso:  92 kg
Ruolo: utility back
Honours: All Blacks Seven, Maori All Blacks, New Zealand U20
Caps: 0
Presenze in Guinness PRO12: 0
Presenze in EPCR Champions Cup: 0
Presenze in EPCR Challenge Cup: 0
Club precedenti: Highlanders (NZL), Taranaki (NZL), Manawatu (NZL)

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Zebre: Johan Meyer squalificato per due settimane dopo l’espulsione contro i Warriors

Il terza linea tornerà disponibile dal 30 novembre in poi

14 Novembre 2019 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Zebre-Glasgow, le parole di Michael Bradley dopo la sconfitta per 7-31

La fase offensiva è il punto dolente: "Non abbiamo avuto padronanza e compostezza nelle giocate"

10 Novembre 2019 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Pro14: le Zebre cedono nettamente ai Glasgow Warriors. A Parma finisce 7-31

Gli scozzesi controllano la contesa imponendosi alla fine anche con il punto di bonus offensivo

9 Novembre 2019 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Pro14: Zebre a caccia del primo successo, arrivano i Warriors

A Parma gli uomini di Bradley proveranno a centrare la prima vittoria stagionale

9 Novembre 2019 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Pro14: Zebre Rugby, il quindici per la gara contro i Glasgow Warriors

Michael Bradley cambia nove uomini rispetto alla trasferta di Belfast

8 Novembre 2019 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Pro14: le Zebre lottano, ma Ulster vince 22-7

Sotto la pioggia di Belfast, i ducali si arrendono ai forti irlandesi al termine di un'altra buona prova difensiva

1 Novembre 2019 Pro 14 / Zebre Rugby