Rugbymercato: Bradley Davies torna a casa, giocherà con gli Ospreys

Il seconda line gallese lascia i Wasps. Firmato un Dual Contract

ph. Sebatsiano Pessina

ph. Sebatsiano Pessina

Gli Ospreys e la federazione gallese hanno annunciato il ritorno in patria di Bradley Davies, che dopo due stagioni lascia i Wasps per indossare la maglia degli Ospreys. Classe 1987 e 54 caps on il Galles, prima di volare in Inghilterra Davies ha militato per nove anni a Cardiff e torna ora nelle Regions dopo aver firmato un Dual Contract valido fino alla RWC 2019. Soddisfatto il tecnico dei Dragoni Gatland: “E’ una gran notizia per il club e per il rugby gallese. E’ importante creare un buon ambiente che abbia appeal per i giocatori. Se penso a tutti i rinnovi e ai ritorni, devo dire che siamo sulla strada giusta”.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

United Rugby Championship: la guida al girone irlandese

Le quattro squadre irlandesi promettono di essere ancora una volta le candidate alle posizioni di vertice

20 Settembre 2021 United Rugby Championship / Altri club
item-thumbnail

URC, serve un piano B per le gallesi: giocheranno in Italia contro le sudafricane?

Scarlets e Cardiff devono andare in Sudafrica a fine novembre, ma il paese è ancora sulla lista rossa del governo UK

20 Settembre 2021 United Rugby Championship / Altri club
item-thumbnail

Mick Kearney: dopo le Zebre, una nuova esperienza in Irlanda

Il seconda linea giocherà per la terza franchigia domestica diversa nel corso della sua carriera

item-thumbnail

URC: Joaquin Diaz Bonilla giocherà con gli Sharks

L'apertura argentina completa così una sorta di tour di tutti i più grandi campionati professionistici del mondo

item-thumbnail

Rainbow Cup: scelto l’arbitro per la finale Benetton Rugby-Bulls

La direzione sarà affidata a un fischietto esperto dell'Emisfero Nord

item-thumbnail

Rainbow Cup: la formazione dei Bulls per la finale contro il Benetton Rugby

I sudafricani, capitanati da Marcell Coetzee, si schierano con van Vuren e Hendricks al centro. In prima linea il trio Smith-Grobbelaar-Steenekamp