Laureus Sports Awards: trionfa il rugby grazie agli All Blacks

I campioni del mondo 2015 premiati come miglior squadra. Riconoscimento anche per Dan Carter

ph. Hannibal Hanschke/Action Images

ph. Hannibal Hanschke/Action Images

Ad inizio marzo sono state annunciate a Berlino le nomination ai Laureus World Sports Awards 2016, prestigiosi riconoscimenti assegnati ogni anno ad atleti che si sono distinti nella stagione sportiva trascorsa. Tra i candidati della Laureus World Team of the Year erano presenti anche gli All Blacks campioni del mondo 2015,  assieme a Barcellona (calcio), Golden State Warriors (basket), Gran Bretagna (tennis), Mercedes (F1) e alla nazionale femminile di calcio degli Stati Uniti, mentre nella short list del premio Laureus World Comeback of the Year (atleta rientrato dopo un infortunio) c’era l’apertura neozelandese Dan Carter, oltre a Jessica Ennis-Hill (atletica), Mick Fanning (surf), Michael Phelps (nuoto), David Rudisha (atletica) e Lindsay Von (sci alpino). Ebbene sia gli All Blacks che Dan Carter si sono aggiudicati l’importante riconoscimento, battendo i concorrenti sopra elencati. A ritirare il premio a Berlino, assieme all’ex apertura, anche coach Steve Hansen e Richie McCaw. “Siamo un piccolo paese ed ottenere questi riconoscimenti è fantastico – ha dichiarato l’ex capitano – Il nostro obiettivo era bissare il successo iridato del 2011 e raggiungere un traguardo mai riuscito prima a nessuno. Farlo, è stato davvero speciale”. I premi di miglior atleta sono stati invece assegnati ai tennisti Novak Djokovic (secondo successo consecutivo) e Serena Williams.
Curiosità: anche il Sudafrica campione del mondo nel 2007 e l’Inghilterra nel 2003 si sono aggiudicati il premio come miglior squadra, mentre il Laureus World Comeback of the Year 2015 era stato assegnato a Schalk Burger.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Italia, Paolo Garbisi dopo il calcio sbagliato con la Francia: “A un palo da una vittoria storica, dovevo metterlo dentro”

Il mediano di apertura Azzurro non cerca scuse nella sfortuna, prendendosi con maturità gli oneri dell'errore

25 Febbraio 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Sei Nazioni 2024: gli highlights del pareggio 13-13 tra Francia e Italia

Le immagini del match di Lille in cui gli Azzurri hanno sfiorato la prima vittoria in terra francese nella storia del Sei Nazioni

25 Febbraio 2024 Foto e video
item-thumbnail

Sei Nazioni 2024: Incredibile a Lille, l’Italia pareggia con la Francia in 14 (ma spreca una chance clamorosa)

Ottima difesa e rosso a Danty nel primo tempo, nel secondo la rimonta si ferma al pareggio per 13-13 per un errore sfortunato dalla piazzola

25 Febbraio 2024 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Serie A: i risultati e la classifica dopo la 15esima giornata

Vincono Cus Torino e Lazio Rugby 1927 capolista dei gironi 1 e 3. nel girone 2 cade Verona che vede assottigliarsi il proprio vantaggio

item-thumbnail

Serie A Elite Femminile, seconda fase: i risultati e la classifica dopo la quarta giornata

Valsugana sempre imbattuta e a punteggio pieno nel girone playoff

25 Febbraio 2024 Campionati Italiani / Rugby Femminile
item-thumbnail

Sei Nazioni 2024: la preview di Francia-Italia

Montagna da scalare per gli Azzurri a Lille, malgrado una nazionale francese in cerca di una nuova identità

25 Febbraio 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale