Gori e l’Italia dopo Parisse: “Un onore, e con Sergio a fianco…”

Il mediano di mischia azzurro guarda al futuro della Nazionale in chiave leadership

ph. Sebastiano Pessina

ph. Sebastiano Pessina

La Nazionale azzurra si ritroverà lunedì 14 dicembre a Parma per  lo stage di un giorno agli ordini di coach Brunel. Edoardo Gori, mediano di mischia della Benetton, è tra i nuovi leader del gruppo azzurro, che a partire dalla fine del Mondiale inglese ha iniziato l’inevitabile processo di cambio generazionale. In un’intervista al Corriere dello Sport, Gori ha parlato del futuro in Nazionale dal punto di vista della leadership e del ruolo all’interno del gruppo, che si è consolidato anche durante l’ultima RWC: “Di certo era necessario che prendessi maggiori responsabilità nel gruppo e l’ho fatto nell’interesse della squadra“. Per il dopo Parisse in diversi pensano sia proprio il numero nove uno dei possibili candidati alla successione: “Io non penso al capitanato ma, se in futuro mi verrà chiesto, sarà un onore. Dovesse arrivare quel giorno, spero di avere Sergio al mio fianco”. Queste invece le parole in vista del prossimo Sei Nazioni: “Mancheranno uomini che hanno dato moltissimo all’Italia […] Ma dall’altro lato ci sarà chi vorrà e potrà mettessi in mostra […] tanti giovani e la voglia di iniziare un nuovo percorso insieme”.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Il caldo 2021 dell’Argentina: 12 test da giugno a novembre, tutti in trasferta

I Pumas si preparano a una seconda parte dell'anno lontano da casa, ambiziosa e massacrante

item-thumbnail

Confermata la serie di test match tra Australia e Francia a luglio

Due delle tre sfide si giocheranno a metà settimana nel tour dei transalpini. Due team con tanti giovani vogliosi di mettersi in luce

item-thumbnail

Tutti i numeri dei British and Irish Lions: Scozia sugli scudi, Jones verso la leggenda

Da che nazione o club arrivano i giocatori convocati? Quanti giocatori sono alla prima chiamata? Perchè per Connacht si è fatta la storia?

item-thumbnail

Alun Wyn Jones sarà il capitano dei Lions, nel tour in Sudafrica

Il terzo nella storia a guidare i tourists per due tounrée differenti

item-thumbnail

Video: l’annuncio dei 36 Lions per il tour in Sudafrica

La conferenza stampa in cui verrà rivelata la rosa leonina