“Speciale Serie A”, settima puntata: il Rugby Udine

Alla scoperta di una società che affonda le sue radici nel lontano 1928

udine

Prima e unica tappa friulana del nostro viaggio nelle società che militano nel campionato cadetto. Ecco il Rugby Udine.

 

Un po’ di storia
Era lunedì 30 gennaio 1928 quando sulle pagine del quotidiano udinese “La Patria del Friuli” si annunciava l’arrivo del rugby in Friuli. La prima partita nel Triveneto è stata giocata a Udine il 15 aprile 1928 tra il Nucleo Universitario Fascista Friulano e i Leoni San Marco, che hanno prevalso per 0-6. Negli anni a seguire una squadra di Udine e una di Gorizia parteciparono, con alterne fortune, ai campionati federali. L’Associazione Rugby Udine, sebbene affiliata nel 1946, sorge nel luglio 1945 e il 18 novembre debutta in amichevole al Moretti contro il Rovigo (3-43 per i veneti). L’anno dopo partecipa a un campionato di serie A a quattro gironi, dove trova come avversari il Rugby Padova, l’Edera e la Giovinezza di Trieste. L’esordio avviene a Trieste il 17 febbraio 1946: il quindici bianconero prevale sui triestini per 0-10. Dal 1949-50 al 1955-56 gli udinesi sono in serie B. Nel girone A della serie A 1956-57, il quindici friulano se la cava con un unico pareggio (col Trieste) e rimedia 11 sconfitte. L’anno dopo, sempre in A, i friulani sono penultimi con 6 punti, frutto di due vittorie e due pareggi con i Diavoli Milano. Il campionato 1958-59, serie A girone B, vede i bianconeri vittoriosi in un’occasione (8-0 al Rovigo), e pareggiare con il Petrarca Padova. Dopo un anno nella cadetteria, Udine sale in Eccellenza e disputa il torneo 1960-61 (girone B). A partire dalla stagione 1961-62, il campionato di Eccellenza diventa a girone unico e Udine milita in serie A: lo stesso anno ottimo è il secondo posto al Trofeo Federale (vinto dal Giudici Rho).
Dal 1964-65 il Rugby Udine gioca in B dove, pur vincendo annualmente il suo girone, manca più volte il traguardo nelle finali alla serie superiore. Dopo una retrocessione in serie C, nel 1969 il più bel successo della palla ovale friulana: la conquista del Trofeo Federale. L’anno dopo Udine vince il campionato italiano di serie C (battendo nello spareggio il Messina Clan) e ritorna in B. Dal 1973 al 1976 nuovamente in serie C, poi ancora B. Nell’autunno 1976 viene inaugurato il Rugby Stadium di Udine.
Udine rimane in B fino al campionato 1982-83. In quegli anni lo spirito e la sostanza del rugby udinese vengono salvati e conservati a prezzo di duri sforzi da un manipolo di giovanissimi giocatori e appassionati dirigenti.
Con alterne fortune la squadra rimane in serie C (tra C1 e C2) fino al campionato 2001/2002. Il salto dalla C2 alla C1 è presto fatto e, nel maggio 2001, al termine di una stagione trionfale in C1, la Rugby Udine viene promossa in serie B.
Dopo un anno di transizione, la Rugby Udine, al termine della stagione 2003/2004 approda finalmente alla serie A, nella quale milita da allora.

 

Allenatori e giocatori celebri
Alessandro Zanni, Roberto Bertetti, Elio De Anna, Oscar Collodo, Gianni Zanon, Mariano Crescenzo, Guido Rossi, Robbie Kydd.

 

Obiettivi Prima Squadra stagione 2015/16
Mantenere la serie A e far maturare i tanti giovani promossi in prima squadra.
Rosa squadra serie A
Avanti: Stefano Amura, Luca Bagolin, Riccardo Capoccia, Alessandro Cibin, Nicola Corbanese, Matthew Cook, Alessandro Del Tin, Amedeo Di Pietro (cap), Stefano Dri, Sebastiano Folla, Antonio Giannangeli, Enrico Macor, Francesco Mezzavilla, Sergiu Morosanu, Tiziano Picchietti, Daniele Taddio, Enrico Sabot, Giacomo Venier, Luca Veschetti.
Trequarti: Francesco Barella, Federico Curtolo, Mattia D’Anna, Robert Flynn, Riccardo Gerussi, Dan Gabriel Groza, Simone Lentini, Nicola Lo Schiavo, Alberto Marconato, Matteo Morandini, Marco Properzi Curti, Pietro Rigutti, Riccardo Robuschi, Giovanni Sabot, Edoardo Stella, Davide Vescovo, Luca Zorzi.

 

Puntate precedentiReggio Emilia, Unione Rugby Capitolina, Pro Recco, Gran Sasso, Cus Torino, Valpolicella.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Serie B: Cus Milano, Florentia, Villorba e Primavera si impongono a valanga

Le leader dei quattro gironi non sbagliano un colpo proseguendo le loro corse di testa

item-thumbnail

Serie A: Accademia Nazionale, Verona e Noceto volano in testa ai rispettivi gironi

Partite vinte di misura e duelli decisi all'ultimo respiro: tutto questo nella dodicesima giornata della serie cadetta

item-thumbnail

Serie B: si è chiuso il girone d’andata

Dopo metà campionato, CUS Milano, Florentia, Bologna e Primavera guidano le classifiche dei quattro gironi.

item-thumbnail

Serie A: Verona torna a correre. Quante sorprese nel girone 3

Prima vittoria per Romagna. Prosegue il duopolio al vertice nel girone 1

item-thumbnail

Serie B: Primavera vince lo scontro al vertice con Avezzano, il CUS Milano fa 10 su 10

Florentia Rugby, altra squadra a punteggio pieno, a riposo

item-thumbnail

Serie A: tutti i risultati della decima giornata

Prima sconfitta per Verona, Noceto si prende la vetta del Girone 3