Italiani all’estero: gli emigrati eccellenti sotto la lente d’ingrandimento

Ogni due settimane un focus sugli azzurri che non militano in Italia. Un viaggio tra Francia, Inghilterra, Scozia e Galles

ph. Henry Browne/Action Images

ph. Henry Browne/Action Images

La truppa di giocatori italiani internazionali e non solo che militano in squadre estere è da sempre molto nutrita. Per un McLean, un Barbieri e un De Marchi che hanno fatto rientro in Italia, hanno preso la strada dell’estero giocatori come Venditti e Campagnaro, che si aggiungono ai vari Parisse, Festuccia e Ghiraldini (oltre agli infortunati Masi e Rizzo) che già da qualche stagione militano lontano dalla Penisola. Tenere d’occhio questi giocatori non è immediato come per chi indossa la maglia di Zebre e Treviso, e del resto dare una valutazione senza aver visto le partite con una certa continuità sarebbe un errore. Affidandoci però ad alcuni dati inequivocabili come il minutaggio, gli highlights disponibili e a quanto scrivono alcuni autorevoli media stranieri, forniremo con cadenza bisettimanale un quadro sugli “Italians” emigrati in Top 14, Premiership e nelle altre squadre del Pro12.

 

Premiership
Lorenzo Cittadini (Wasps): il pilone delle Vespe è sceso in campo fino ad ora in tre partite, per un totale di 117 minuti (20 contro Bath, 30 contro Leicester e 67 contro Gloucester). Nella sfida di Weldford Road contro i Tigers Cittadini è andato in meta nel finale, mentre contro contro i Cherry&White è stato espulso per un colpo al volto di Twelvestreees (che ha cercato di convincere il direttore di gara a non espellere l’azzurro). Al minuto 1:14 la meta contro i Tigers , mentre a questo LINK è possibile rivedere l’espulsione. La squalifica decisa in seguito alla citazione è di una settimana.

 

Carlo Festuccia (London Wasps): chi ha trovato molto spazio, complice la non convocazione per i Mondiali, è proprio il tallonatore dei Wasps. Festuccia ha fin qui giocato 174 minuti (12 contro gli Harlequins, 50 contro Bath, 59 con i Tigers e 53 con Gloucetser nell’ultima giornata del campionato inglese). Tra le migliori prestazioni quella contro Bath nella seconda giornata, che è valsa un bel 7 nella pagella di The Rugby Paper.

 

Tiziano Pasquali e Riccardo Brugnara (Leicester Tigers): i due giovani giocatori di prima linea hanno fin qui raccolto rispettivamente 13 e 56 minuti. Brugnara è sceso in campo una buona mezzora contro i London Irish, una manciata di minuti contro i Wasps e un quarto contro Exeter. Contro i Chiefs il giocatore è stato ammonito per un calcione rifilato in ruck, che potete rivedere al minuto 1:36 degli highlights. Il giocatore è stato citato in seguito all’episodio e squalificato due settimane.

 

Giambattista Venditti (Newcastle): da quando è rientrato dalla spedizione iridata (o meglio, non è rientrato visto che si è fermato in Inghilterra), l’ex ala delle Zebre è partito tre volte titolare con i Falcons, mettendo insieme 225 minuti nelle presenze contro Northamtpon, Exeter e Worcester.

Joshua Furno (Newcastle): sono fin qui 128 i minuti collezionati dal seconda linea azzurro, che è partito titolare contro Northampton ed è subentrato nel corso dei match con Gloucester e Chiefs.

 

Pro 12
Simone Favaro (Glasgow): il guerriero azzurro, in forza ai campioni in carica del Pro12, ha trovato una meta e un giallo nell’esordio ufficiale in maglia Warriors contro Newport. Dopo quel match, sono arrivati anche 51 minuti contro Leinster e 55 contro gli Ospreys, e parole di stima da parte dello staff.

Manoa Vosawai (Cardiff): sei presenze in sette turni celtici e un totale di 224 miuti per l’ex terza linea della Benetton, che lo ricordiamo non era nel gruppo iridato.

 

Top 14
Sergio Parisse (Stade Francais): il capitano azzurro, infortunatosi al polpaccio prima della RWC, ha giocato due partite da titolare. La prima contro Castres alla quinta giornata e la seconda contro Clermont nel big match dell’ultimo turno del campionato francese.

Leandro Cedaro (La Rochelle): il seconda linea de La Rochelle, non convocato con la Nazionale, ha fin qui trovato parecchio spazio con la maglia giallonera. Per lui i minuti sono in tutto 168 in 5 presenze, e la soddisfazione di essere partito titolare contro Tolone e Racing ad inizio campionato.

Tommy Allan (Perpignan – ProD2): l’apertura azzurra ha giocato due partite dal primo minuto. Alla sesta di campionato contro Biarritz è andato in meta, ma non ha trasformato perché i calci erano in quell’occasione affidati da Bousquet. Due settimane più tardi invece, nel match tra l’USAP e Montauban, è andato a referto con una punizione e una trasformazione (ma in campo non c’era Bousquet). Al minuto 1:37 del video la bella meta contro Biarritz.

 

Ancora senza presenze: Ghiraldini (infortunato), Masi (infortunato), Campagnaro, Tebaldi, Vunisa, Rizzo (infortunato) e Appiah.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Federico Mori a Bordeaux per due stagioni

L'ala/centro della nazionale azzurra ha firmato un biennale che lo legherà al Bordeaux fino al 2023

27 Luglio 2021 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Ange Capuozzo nella formazione tipo del ProD2

L'Italo-Francese è stato inserito nel Top XV del ProD2, dopo una grande stagione disputata a Grenoble

26 Luglio 2021 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Cosa aspettarsi da Paolo Garbisi al Montpellier

Un tentativo di risposta ad alcune delle domande più calde degli ultimi giorni

11 Luglio 2021 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Paolo Garbisi: convinto della mia scelta di Montpellier

Il mediano d'apertura della nazionale italiana ha raccontato nei dettagli la sua scelta di trasferirsi in Francia

10 Luglio 2021 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Top14: ecco il calendario per la stagione 2021/22 con doppio turno natalizio

Si giocherà anche a capodanno nel bellissimo campionato francese, che inizierà il primo settimana di settembre e si chiuderà a giugno 2022

9 Luglio 2021 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Galles: Halfpenny finisce sotto ai ferri, ma promette di tornare al più presto

L'estremo vuole proseguire la sua carriera internazionale: obiettivo la Rugby World Cup 2023

7 Luglio 2021 Emisfero Nord