Benetton Treviso, i giochi non sono finiti: un pensiero a Festuccia?

Secondo la stampa locale il tallonatore sarebbe stato contattato, ma un trasferimento quest’anno pare davvero improbabile

ph. Adam Holt/Action Images

ph. Adam Holt/Action Images

Una voce che sembra appartenere più al fantamercato che ad altro, quantomeno se riferita alla stagione che va iniziando: secondo La Tribuna il Benetton Treviso avrebbe sondato il terreno per portare in Ghirada il tallonatore Carlo Festuccia, ora in Inghilterra con la maglia Wasps e rimasto fuori (incredibilemente) dal giro della nazionale azzurra. Festuccia ha un altro anno di contratto con le Vespe e Oltremanica si trova davvero bene, oltre a giocare con grande continuità. Davvero impobabile che si muova già quest’anno, tra una stagione chissà.
Sempre secondo la Tribuna sul taccuino biancoverde sarebbe segnato anche il nome di Brock James del Castres.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Il Benetton sfiderà una nazionale dell’est in amichevole?

Potrebbe assumere contorni decisamente internazionali il pre-campionato dei Leoni, che intanto continuano a lavorare a Treviso

item-thumbnail

Benetton, Andrea Masi: «Rosa competitiva, bisogna lavorare duro»

Il nuovo allenatore dell'attacco racconta il suo inizio con il Benetton in vista di una stagione molto impegnativa

item-thumbnail

Lorenzo Cannone a OnRugby: “Voglio ritagliarmi spazio”

Tra il Sei Nazioni appena terminato e il futuro al Benetton: Lorenzo Cannone si racconta a OnRugby

item-thumbnail

Benetton Rugby: sono due i capitani per la stagione 2021/22

Una fascia in coabitazione per i biancoverdi che affidano il ruolo a un trequarti e a un avanti

item-thumbnail

L’entusiasmo di Leonardo Marin, il nuovo Azzurrino del Benetton

A soli 19 anni il numero 10 della nazionale under 20 va a ingrossare le fila delle aperture a disposizione di Marco Bortolami, mentre sembrava destina...

item-thumbnail

Benetton, Tomas Albornoz: “Questa è una grande squadra”

Il numero 10 argentino si racconta, descrivendo il suo gioco e parlando di cosa è stato importante per scegliere l'Italia