Fabien Galthié segna il punto: la panchina azzurra è più lontana

In una intervista il tecnico francese sembra chiudere del tutto la porta a un suo possibile arrivo alla nazionale italiana

ph. Jacky Naegelen/Action Images

ph. Jacky Naegelen/Action Images

Una lunga intervista esclusiva rilasciata a Midi Olympique. D’altronde dallo scorso gennaio, quando è stato “giubilato” dal Montpellier per fare posto a Jake White, Fabien Galthié non ha mai parlato con la stampa, nonostante lo strascico che il suo addio al club francese avrà nei tribunali e nonostante fosse uno dei candidati forti nella corsa alla panchina della nazionale francese, poi vinta da Guy Novès.
Una intervista in cui il tecnico spiega la sua versione dei fatti :”Uno staff, una squadra, un club costituiscono un ecosistema molto delicato. Questo ecosistma è stato modificato davvero presto nel corso della stagione con gente come Navizet ed Elias che è stata mandata via. Poi c’è stata un’accelerazione con l’addio di Ledesma a novembre (…) Alla 13a giornata battiamo Tolosa nell’ultima gara del gione di andata. E’ la nostra settima vittoria a fronte di sei sconfitte nonostante la rosa abbia almeno una dozzina di infortunati. Pensavo avessimo fatto un buon match. Ma il presidente mi convoca negli spogliatoi e mi dice “Per voi è finita, vi faccio da parte” (…) La sola cosa che posso dire è che quando me ne sono andato eravamo sesti, con 31 punti e 7 vittorie. E sfortunatamente, nel girone di ritorno la squadra ha guadagnato quattro partite e 24 punti. Sono le cifre”.

 

La parte più interessante per il pubblico italiano è però un’altra e arriva nella parte finale, dove si parla ovviamente della nazionale azzurra, alla ricerca di un ct dopo che Jacques Brunel lascerà la panchina a marzo 2016. 
Il giornalista chiede: si parla di un posto da ct in Italia… Risposta: Non credo, ne ho letto anch io. Ma tra essere chiamato e diventarlo in mezzo c’è un mondo. Porta ormai chiusa?
Vedremo. L’altro candidato di cui si è parlato a lungo è il director of rugby degli Harlequins Conor O’Shea, ma pure lui in una dichiarazione pubblica era stato molto chiaro: “Se andrò in Italia? La mia risposta è no. I mio lavoro è qui e io lo amo”. Il contratto di O’Shea con i Quins è in scadenza al termine della prossima stagione.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Autumn Nations Cup: 5 motivi per seguire Francia-Italia

Kick-off alle 21.10, allo Stade de France. Diretta TV su Canale 20: tanti temi d'interesse per una sfida da non fallire

28 Novembre 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

La formazione dell’Italia del rugby, contro la Francia – Autumn Nations Cup

Franco Smith rilancia Sperandio e Mbandà dal 1'. Doppio possibile debutto dalla panchina

26 Novembre 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia: Sebastian Negri non ci sarà nelle prossime partite di Autumn Nations Cup

Il terza linea ha riportato un infortunio che lo terrà lontano dai campi nelle prossime settimane

26 Novembre 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia: Michele Lamaro si aggrega al gruppo azzurro in vista della Francia

Con lui si rivede anche David Sisi, mentre Monty Ioane viene invitato a partecipare al raduno

24 Novembre 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia: il ritorno in azzurro di Leonardo Ghiraldini

Il tallonatore racconta il suo percorso per tornare a vestire la maglia della nazionale

24 Novembre 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Autumn Nations Cup: video-intervista a Paolo Garbisi

Il mediano d'apertura parla della sua giovane ma promettente carriera, iniziata grazie a papà e proseguita fino all'azzurro

23 Novembre 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale